Ingegneria gestionale
Corso di laurea

Cosa studierai

Il laureato in Ingegneria gestionale ha una formazione che integra le conoscenze comuni alle lauree in ingegneria (matematiche, fisiche, chimiche, informatiche) con quelle che qualificano l'aspetto industriale, l'analisi economica e organizzativa, le tecniche decisionali. Su questa base vengono sviluppate competenze distintive sulle metodologie e gli strumenti a supporto della gestione. In particolare l'ingegnere gestionale è in grado di applicare efficacemente le tecnologie dell'informazione e le metodologie della ricerca operativa, dell'analisi economica e del management alla soluzione dei problemi di organizzazione e gestione operativa dei sistemi produttivi.

Il corso di laurea è suddiviso in aree di apprendimento strettamente correlate agli obiettivi:

  1. apprendimento di base, che fornisce competenze di matematica, fisica, chimica e informatica
  2. apprendimento tecnico-ingegneristico, che fornisce competenze specifiche dell'ingegneria industriale e dell'informazione
  3. apprendimento economico-gestionale, che fornisce competenze per intraprendere attività decisionali e organizzative.

Il percorso formativo è unico ed è così strutturato:

  • il primo anno è dedicato agli insegnamenti di base comuni alle lauree in ingegneria (matematiche, fisiche, chimica e informatica) e all'acquisizione dei primi strumenti economico-gestionali
  • al secondo anno sono previsti il completamento delle materie di base e insegnamenti di natura economico-gestionale e tecnico-ingegneristica, nell'ambito dei settori industriale e dell'informazione
  • il terzo anno è rivolto alle discipline maggiormente applicative e si focalizza sul perfezionamento delle competenze tecnico-ingegneristiche ed economico-gestionali.

Il corso infine promuove lo svolgimento di soggiorni di studio all'estero.