Scienze politiche e dell'amministrazione
Corso di laurea

Cosa studierai

Il Corso di laurea in Scienze politiche e dell'amministrazione è articolato in due curricula. I due curricula hanno un forte tronco comune, nel quale vengono approfondite le discipline tipiche dei corsi in Scienze politiche: la storia contemporanea, gli insegnamenti giuridici, quelli di scienza politica e amministrazione, le discipline sociologiche, quelle storico-politologiche e gli insegnamenti dell'ambito economico e quantitativo. Gli studenti dispongono di crediti formativi da coprire con insegnamenti a scelta o con la partecipazione a seminari creditizzati dal Consiglio di corso di laurea.

Il curriculum in Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione (L16) ha una spiccata caratterizzazione professionale, che appare fin dal primo anno con l'insegnamento di Diritto privato, al quale seguono negli anni successivi Diritto amministrativo e Diritto del lavoro. Questo curriculum prevede lo studio di una lingua straniera.

Il curriculum in Scienze politiche e delle relazioni internazionali (L36) impartisce una solida preparazione di base nell'ambito delle scienze sociali, con il corso di Storia del pensiero economico, lo studio di due lingue straniere e un più ampio insegnamento di Diritto dell'Unione Europea. 

Gli esami di lingua straniera prevedono una valutazione come quelli di tutti gli altri insegnamenti e non una mera idoneità. Di norma accanto al docente titolare del corso svolgono attività didattica ricercatori o lettori di madrelingua.

La formazione può essere completata con stage, tirocini o con esperienze di mobilità internazionale, per le quali il Dipartimento offre molte possibilità, non limitate al programma Erasmus+.