Ingegneria meccanica - energia e aeronautica
Laurea magistrale

Perché scegliere Ingegneria meccanica - energia e aeronautica?

Questa laurea offre un ampio ventaglio di sbocchi occupazionali grazie alla compresenza di materie caratterizzanti l’ingegneria meccanica e delle materie specialistiche legate all’energia e alla propulsione. È l’unica in Italia che unisce la versatilità dell’ingegneria meccanica alla specificità delle tematiche associate all’energia e alla propulsione, sempre più richieste dal mondo del lavoro.

Le competenze acquisite durante gli studi spaziano dall’ambito della produzione e conversione dell’energia, a quello della propulsione aeronautica e della trazione terrestre, passando per le energie rinnovabili, gli impianti nucleari, il condizionamento ambientale, i sistemi energetici complessi. La poliedricità delle competenze apre numerose strade sia nella realtà industriale, sia presso gli enti di ricerca pubblici e privati, sia negli ambiti professionali.

Il rapporto tra il numero di studenti iscritti e il numero di docenti, più contenuto della media nazionale degli altri atenei negli stessi ambiti disciplinari, permette allo studente di essere maggiormente seguito e guidato e di lavorare in un ambiente che favorisce la crescita.

La mobilità internazionale è ampiamente favorita, come dimostra il fatto che negli ultimi anni più del 30% degli studenti ha effettuato parte degli studi all'estero nell'ambito del programma Erasmus+ o di altre convenzioni internazionali.

Lo studente può svolgere la tesi di laurea - di carattere tecnologico o di ricerca - inserito in gruppi di lavoro attivi a livello internazionale, in collaborazione con importanti industrie del settore, all’interno di laboratori di avanguardia.

La percentuale di studenti complessivamente soddisfatti del corso di laurea è pari al 100% (dati AlmaLaurea).