Salta al contenuto principale

La nostra Scuola:

  • soddisfa il desiderio di essere utili, capire e aiutare il prossimo
  • permette di svolgere la ricerca più vicina all'essere umano
  • offre buone possibilità di impiego

Cosa studierai

Il primo biennio di studi è dedicato all'acquisizione delle conoscenze di base relative alla struttura e alla funzione cellulare, alla morfologia del corpo umano, alla funzione di apparati e sistemi, alla genesi delle malattie.

A partire dal terzo anno vengono via via introdotti e approfonditi:

  • l'anamnesi e l'esame obiettivo del paziente
  • i principi dell'azione dei farmaci e le loro indicazioni
  • i principali interventi di diagnostica strumentale nell'individuazione delle malattie
  • le principali patologie a livello di apparati
  • i principali interventi medici e chirurgici nella malattia acuta e cronica
  • la riabilitazione e la prevenzione
     
  • La pratica medica

Il processo di acquisizione delle conoscenze mediche, chirurgiche, terapeutiche e comportamentali è rafforzato e verificato con lo svolgimento di attività di tirocinio clinico presso le strutture ospedaliere e ambulatoriali durante il quarto, quinto e sesto anno di corso.

    Dopo la laurea

    Dopo il tirocinio abilitativo post laurea in Medicina, Chirurgia e Medicina generale e il superamento dell’esame di stato per l’abilitazione all’esercizio della professione, i laureati in Medicina e chirurgia possono svolgere attività medico-chirurgica nei vari ruoli e ambiti professionali clinici, sanitari e biomedici. La laurea magistrale in Medicina e chirurgia è requisito per l'accesso alle Scuole di Specializzazione di area medica e per i corsi di formazione per l’esercizio della medicina generale.

    L’acquisizione di un diploma di specializzazione costituisce criterio preferenziale e/o necessario per l’inserimento nei ruoli del Sistema Sanitario Nazionale.

    Chi è?

    Medico di medicina generale o medico di base o medico di famiglia, libero professionista.

    Cosa fa?

    Il medico di medicina generale presta il primo livello di assistenza sul territorio, nell'ambito del Servizio Sanitario Nazionale. Principalmente è responsabile dell'erogazione di cure integrate e continuative alla persona, nel contesto della famiglia e della comunità.

    Dove lavora?

    Ambulatori privati in convenzione con il SSN, strutture assistenziali private.

    Chi è?

    Il Diploma di una Scuola di Specializzazione abilita il laureato in Medicina e chirurgia a esercitare la propria professione in un particolare ambito medico, chirurgico o biomedico.

    Cosa fa?

    Medico o chirurgo ospedaliero, specialista ambulatoriale, dirigente medico ospedaliero, libero professionista, ricercatore, manager sanitario, divulgatore e giornalista scientifico, ufficiale medico, manager della ricerca farmaceutica o elettromedicale.

    Dove lavora?

    Strutture del SSN, cliniche private, studi medici, centri di ricerca di diritto pubblico o privato, organizzazioni internazionali, industria farmaceutica, esercito, enti locali, nazionali ed internazionali.

    Chi è?

    Il laureato in Medicina e chirurgia che opta per la carriera accademica dedica la sua attività a ricerca, didattica, assistenza sanitaria.

    Cosa fa?

    Approfondisce le conoscenze del suo ambito di ricerca, di base o traslazionale. L'obiettivo di tali ricerche è individuare nuove metodologie diagnostiche o terapeutiche per applicarle nella pratica medica.

    Dove lavora?

    Università, ospedali, centri di ricerca, Unione Europea, OMS, CNR, ecc.