Salta al contenuto principale

Il corso in breve

Presentazione

Il Corso, al crocevia tra discipline linguistico-letterarie, storiche, storico-artistiche e dello spettacolo, offre un profilo culturale spendibile nell’insegnamento e in varie attività professionali ed è la prosecuzione naturale della Laurea triennale in Lettere.

La scelta dell'uno o dell'altro curriculum, Letterature moderne o Spettacolo, orienta lo studente verso l'italianistica e la medievistica o le performing arts.

Imparare facendo

Laboratori di teatro, cinema e musica - con partecipazione a prove dal vivo; convegni, conferenze, seminari; tirocini e stage professionalizzanti presso biblioteche, teatri, fondazioni e istituzioni culturali.

Sbocchi professionali

Docente nella scuola secondaria, funzionario presso biblioteche e archivi, consulente e collaboratore di case editrici e organi di stampa, collaboratore presso teatri e istituzioni musicali, autore di testi, ricercatore universitario.

Cosa imparerai

leggere la realtà e i suoi linguaggi

impiegare i più sofisticati strumenti di analisi testuale di carattere filologico e interpretativo

sviluppare una coscienza culturale complessa

considerare gli elementi della storia di una civiltà che contribuiscono a dar vita a un'opera d'arte

comprendere la storia dei fenomeni culturali

indagare le tradizioni dei testi e della cultura occidentale

conoscere lo spettacolo dall'interno

analizzare il contributo di teatro, musica e cinema alla nostra civiltà e le interazioni reciproche

l'attuazione scenica di un progetto ideale

le dinamiche dietro la realizzazione scenica di un progetto culturale e il contesto che lo esprime

laboratorio creativo delle performing arts

logica e meccanismi che presiedono alla scrittura di sceneggiature, copioni, libretti e partiture

Contenuti

Accanto all'aspetto letterario il corso privilegia quello dello spettacolo, in considerazione dell'importanza che questo ambito creativo ha assunto nella modernità. L'arco cronologico affrontato va dal medioevo alla contemporaneità. 

I testi - letterari, musicali, spettacolari ecc. - e dunque la filologia sono la base degli studi. L'aspetto linguistico non è trascurato anche al di là della letteratura mentre storia e geografia intervengono a collocare i testi nello spazio e nel tempo.

Lo studio delle altre espressioni artistiche - performative in ambito musicale, teatrale, cinematografico e televisivo, e figurative - integra lo studio dei testi letterari.

Il corso promuove lo sviluppo dell'autonomia di giudizio, cioè un atteggiamento critico indispensabile sia per appropriarsi di una corretta attitudine alla ricerca sia per indirizzarsi verso una professione.

Coordinatore

Il corso è pensato per chi ama e desidera approfondire la bellezza della parola, di un testo, uno spettacolo, un film; per chi crede che non si tratti soltanto di esperienze effimere e marginali, ma vuole comprenderle dall'interno, cogliere il senso di attività tanto cruciali per ogni persona e ogni civiltà. Il privilegio di dedicare a questi studi l'ultimo biennio del percorso universitario può trasformarsi nella trasmissione di tale bellezza attraverso la propria attività lavorativa.

Andrea Aveto

Dove siamo

Le sedi della Scuola di Scienze Umanistiche e dei Dipartimenti ad essa afferenti sono distribuite nella zona attorno a Via Balbi e Piazza della Nunziata. Alcuni di questi palazzi sono palazzi storici della città di Genova, detti "Palazzi dei Rolli".

Per la distribuzione dei Dipartimenti vedi gli acronimi:
DAFIST = Dipartimento di Antichità, Filosofia e Storia
DIRAAS = Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichistica, Arti e Spettacolo
DLCM = Dipartimento di Lingue e Culture Moderne

  • via Balbi 2 (Palazzo Balbi Cattaneo): Presidenza, Aula Magna, aule dalla numero 1 alla numero 9, uffici e studi dei docenti DAFIST e DIRAAS, Biblioteca
  • via Balbi 4 (Palazzo Balbi Senarega): Sportello Unico Studenti di Scienze Umanistiche, aule E, F, G, H, M, N, P, uffici e studi dei docenti DAFIST, DIRAAS, Biblioteca
  • via Balbi 6 (Palazzo Balbi Raggio): aule I, Q, R, S, Biblioteca della Scuola di Scienze Umanistiche
  • via Balbi 30: studi dei docenti DAFIST
  • via delle Fontane 10: Polo Didattico, aule dalla A alla M e Aula Magna, Laboratorio LaLim
  • piazza Santa Sabina 2: uffici e studi dei docenti DLCM, Biblioteca

Per saperne di più

Ti saranno utili i recapiti dei seguenti uffici di riferimento:

Sportello Unico Studenti di Scienze Umanistiche

Via Balbi 4 - piano terra
16126 Genova
+39 010 209 51690
studenti.uma@unige.it

Per ottenere informazioni su:

  • immatricolazioni e iscrizioni; Trasferimenti; Passaggi di Corso
  • riconoscimenti da carriere precedenti
  • ammissione ai percorsi finalizzati all’iscrizione alle lauree magistrali (Carriere Ponte)
  • ripresa degli Studi
  • sospensione e Rinuncia agli studi
  • richiesta di certificati
  • richiesta di duplicati
  • iscrizioni a singole attività formative

Puoi scrivere a sportello.lettere@unige.it
per ottenere informazioni:

  • di carattere generale sui Corsi di Studio
  • sui piani di studio
  • sulla presentazione della domanda di laurea

Orientamento

Welcome Office

Disabilità e DSA

Ufficio Tasse e benefici

Ufficio Tirocini

Rappresentanti degli studenti

Commissioni e Referenti del corso

Documenti e modulistica