Salta al contenuto principale
CODICE 67027
ANNO ACCADEMICO 2016/2017
CFU
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE BIO/11
LINGUA Italiano
SEDE
PERIODO 1° Semestre
PROPEDEUTICITA
Propedeuticità in ingresso
Per sostenere l'esame di questo insegnamento è necessario aver sostenuto i seguenti esami:
  • BIOTECNOLOGIE MEDICO-FARMACEUTICHE 8767 (coorte 2015/2016)
  • BIOLOGIA CELLULARE II E LABORATORIO 80818 2015
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si pone come obiettivi di approfondire le conoscenze di base della biologia molecolare degli studenti di biotecnologie affrontando nel dettaglio i meccanismi funzionali dei processi biomolecolari nucleari e fornendo agli studenti gli strumenti conoscitivi e metodologici per affrontare i problemi della ricerca applicata alla biologia molecolare della cellula.

MODALITA' DIDATTICHE

4 crediti forniti come lezioni frontali e 2 crediti di esercitazioni sotto forma di discussione e approfondimento di argomenti trattati a lezione e sulla preparazione di presentazioni derivate dalla raccolta di materiale bibliografico sullo stato dell’arte di particolari problematiche.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Controllo dell’espressione genica in ogni sua fase a partire dalla modificazione e rimodellamento della cromatina fino alla degradazione dell’RNA messaggero. In particolare verranno studiati i meccanismi molecolari di induzione dell’espressione genica, il passaggio da eucromatina ad eterocromatina e viceversa, il codice istonico, i sistemi di controllo in cis ed in trans della trascrizione di un gene eucariotico, i meccanismi di controllo dello splicing alternativo, il controllo dell’RNA prima dell’esportazione nucleare, i sistemi di controllo dell’espressione genica post-trascrizionali, il meccanismo di editing dell’RNA, l’RNA interference e la stabilità dei messaggeri nel citoplasma. Una serie di lezioni è dedicata all’approfondimento del codice istonico, degli enzimi coinvolti nelle modificazioni degli istoni ed il loro significato nell’invecchiamento e nel cancro. Infine verranno illustrate nel dettaglio le più recenti tecniche di terapia genica, produzione di vettori e metodi di trasferimento genico più innovativi.

Le esercitazioni si basano sulla preparazione da parte degli studenti di una serie di tesine che devono essere sia presentate oralmente che su supporto informatico su approfondimenti degli argomenti trattati a lezione tramite ricerche bibliografiche dello stato dell’arte in banche dati, sia individualmente che in gruppo.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Lewin B, Il gene X

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

SONIA SCARFI' (Presidente)

MARCO GIOVINE

MARINA POZZOLINI

LEZIONI

INIZIO LEZIONI

3 Ottobre 2016.

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L'esame si compone di due parti: Una tesina che viene discussa dallo studente durante le esercitazioni a cui può essere dato il seguente punteggio: 0 punti se è sufficiente, 1 punto se è buona, 2 punti se è ottima; un esame orale in cui verranno chiesti gli argomenti trattati durante le lezioni. il voto finale si ottiene sommando il voto orale al punteggio ottenuto nella discussione della tesina.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

I metodi di accertamento delle conoscenze acquisite si basano su un colloquio orale e sulla preparazione di tesine durante le esercitazioni in approfondimento degli argomenti trattati a lezione,

Calendario appelli

Dati Ora Luogo Tipologia Note
16/06/2017 09:30 GENOVA Orale c/o Studio Prof.ssa Scarfì (Via Pastore)
06/07/2017 09:30 GENOVA Orale c/o Studio Prof.ssa Scarfì (Via Pastore)
27/07/2017 09:30 GENOVA Orale c/o Studio Prof.ssa Scarfì (Via Pastore)
14/09/2017 09:30 GENOVA Orale c/o Studio Prof.ssa Scarfì (Via Pastore)
29/09/2017 09:30 GENOVA Orale c/o Studio Prof.ssa Scarfì (Via Pastore)
21/12/2017 15:00 GENOVA Orale c/o aule di anatomia comparata (palazzina delle scienze al primo piano)