Salta al contenuto principale
CODICE 41592
ANNO ACCADEMICO 2016/2017
CFU
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE SECS-P/02
SEDE
PERIODO 2° Semestre
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Parte I: Politica monetaria e mercati finanziari 1) Moneta fiduciaria, banca centrale e sistemi di pagamento 2) Dai tassi di interesse di policy ai tassi di mercato 3) Il meccanismo di trasmissione della politica monetaria: il canale monetario e il canale creditizio Parte II: Dibattito teorico sull’efficienza dei mercati finanziari 1) Formalizzare il comportamento degli operatori finanziari: l’approccio ortodosso e le sue ipotesi di base 2) Formalizzare il comportamento degli operatori finanziari: alcuni approcci alternativi e le critiche ai modelli ortodossi 3) Le scelte di investimento dell’impresa e i mercati finanziari Parte III: Modelli matematici di comportamento dei mercati finanziari basati sulle ipotesi della finanza comportamentale 1) Anomalie nei comportamenti finanziari 2) Anomalie nei fattori di sconto 3) Bolle speculative 4) Determinazione dei prezzi delle attività finanziarie secondo la “Prospect Theory” 5) Equity premium puzzle

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Il corso ha come obiettivi principali: Il corso ha come obiettivo principale quello di fornire agli studenti approfondimenti sui modelli teorici che studiano il legame tra politiche monetarie e mercati finanziari, il dibattito teorico sull’efficienza dei mercati e sui modelli matematici di comportamento dei mercati finanziari basati sulle ipotesi della finanza comportamentale.

MODALITA' DIDATTICHE

Modalità didattiche

Lezioni frontali, seminari di approfondimento

Presente su Aulaweb

Si   x 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Parte I: Politica monetaria e mercati finanziari

  1. Moneta fiduciaria, banca centrale e sistemi di pagamento
  2. Dai tassi di interesse di policy ai tassi di mercato
  3. Il meccanismo di trasmissione della politica monetaria: il canale monetario e il canale creditizio

 

Parte II: Dibattito teorico sull’efficienza dei mercati finanziari

  1. Formalizzare il comportamento degli operatori finanziari: l’approccio ortodosso e le sue ipotesi di base
  2. Formalizzare il comportamento degli operatori finanziari: alcuni approcci alternativi e le critiche ai modelli ortodossi
  3. Le scelte di investimento dell’impresa e i mercati finanziari

 

Parte III: Modelli matematici di comportamento dei mercati finanziari basati sulle ipotesi della finanza comportamentale

  1. Anomalie nei comportamenti finanziari
  2. Anomalie nei fattori di sconto
  3. Bolle speculative
  4. Determinazione dei prezzi delle attività finanziarie secondo la “Prospect Theory”
  5. Equity premium puzzle

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  • Bagliano,  F-C, Marotta, (2010) G., Economia Monetaria, seconda edizione, Bologna, Il Mulino, 2010, capp. 1 (pagg.19.31),  (parti che verranno specificate su Aulaweb), 5 (pagg. 165-188 e 198-208) 10 (pagg. 309-323).
  • Forbes, W., (2009), “Behavioural Finance”, Chichester, UK, John Wiley & sons, capp. 2,3,5,8,13.
  • Dispense a cura del docente (che saranno scaricabili da AulaWeb) intitolate “The debate on market efficiency”.
  • Dispense a cura del docente (che saranno scaricabili da AulaWeb) intitolate “Il canale creditizio”.
  • Dispense a cura del docente (che saranno scaricabili da AulaWeb) intitolate “Modelling firm’s investment and financial structure in an intertemporal framework”.

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

MARCO MAZZOLI (Presidente)

AMEDEO ANTONIO AMATO

ANNA BOTTASSO

GABRIELE CARDULLO

MARCO GUERRAZZI

MARCO ROBERTO TRONZANO

LEZIONI

INIZIO LEZIONI

2° Semestre

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Scritto

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Modalità di accertamento

Esame scritto.

Ripetizione dell’esame

Nessuna restrizione alla ripetizione dell’esame.

Calendario appelli

Dati Ora Luogo Tipologia Note
05/06/2017 10:30 GENOVA Scritto
28/06/2017 10:30 GENOVA Scritto
13/07/2017 10:30 GENOVA Scritto
28/07/2017 10:30 GENOVA Scritto
14/09/2017 10:30 GENOVA Scritto

ALTRE INFORMAZIONI

Risultati di apprendimento previsti

  • Conoscenza e comprensione Gli studenti devono acquisire adeguate conoscenze e un'efficace capacità di comprensione dei seguenti punti: a) funzionamento del settore monetario e finanziario dell’economia sulla base della letteratura scientifica contemporanea; b) strumenti matematici, analitici e formali, con cui descrivere e il meccanismo di trasmissione della politica monetaria; c) il dibattito scientifico sull’efficienza dei mercati finanziari; d) la letteratura scientifica su filoni di ricerca recenti, come la finanza comportamentale.
  • Capacità di applicare conoscenza e comprensione Gli studenti devono essere in grado di applicare le conoscenze acquisite e di comprendere e risolvere problemi riferiti a tematiche di teoria monetaria e alle scelte di breve e lungo periodo degli operatori del settore  finanziario dell’economia.
  • Autonomia di giudizio Gli studenti devono saper utilizzare sia sul piano concettuale che su quello operativo le conoscenze acquisite con autonoma capacità di valutazione e con abilità nei diversi contesti applicativi. In particolare, dovranno saper valutare e analizzare i fenomeni in atto nei settori monetario e finanziario dell’economia ed essere in grado di valutare l’impatto delle scelte di politica monetaria sui mercati finanziari.
  • Abilità comunicative Gli studenti non solo acquisiranno la capacità di comprendere il linguaggio e i contenuti tecnici della materia, ma saranno anche in grado di trasmettere  in modo chiaro ed intuitivo le implicazioni della modellistica e della letteratura di teoria economica a professionisti con altre competenze operative e professionali e a persone non esperte di economia.
  • Capacità di apprendimento Gli studenti devono sviluppare adeguate capacità di apprendimento che consentano loro di continuare ad approfondire in modo autonomo le principali tematiche della disciplina consultando articoli scientifici su riviste internazionali ad alto contenuto tecnico, analisi econometriche e statistiche. Saranno inoltre in grado di utilizzare le banche dati, non solo analizzandone il contenuto con gli strumenti della statistica descrittiva, ma anche da un punto vi vista analitico.

Informazioni aggiuntive per gli studenti non frequentanti

 

Modalità didattiche

 

Obblighi

 

Testi di studio

Identici ai testi per i frequentanti

Modalità di accertamento

Esame  scritto

Ripetizione dell’esame