Salta al contenuto principale della pagina

SOCIOLOGIA DEL DIRITTO E DELLE PROFESSIONI LEGALI

CODICE 64922
ANNO ACCADEMICO 2016/2017
CFU 6 cfu al 2° anno di 7995 GIURISPRUDENZA (LMG/01) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE IUS/20
LINGUA Italiano
SEDE GENOVA (GIURISPRUDENZA)
PERIODO 2° Semestre
FRAZIONAMENTI Questo insegnamento è diviso in 2 frazioni:
  • A
  • B
  • MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Il mutamento dei sistemi giuridici contemporanei; diritto e potere; diritto e capitalismo; sociologia dei diritti. Profili storici e deontologici delle professioni legali; il potere giudiziario; i cittadini e l’accesso alla giustizia.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

    Il corso si propone di fornire elementi di conoscenza sui principali modelli teorici che informano la sociologia del diritto (a partire dai “classici” Durkheim e Weber), sui metodi di ricerca sociale più utilizzati in campo giuridico, nonché su alcuni temi centrali nel dibattito socio-giuridico, quali: diritto e potere; efficacia delle norme giuridiche; sociologia dei diritti; profili storici e deontologici delle professioni legali; il potere giudiziario.

    MODALITA' DIDATTICHE

    lezioni frontali

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    CONTENUTI DEL PROGRAMMA PER FREQUENTANTI

    Le lezioni tenute in classe tratteranno i seguenti ambiti tematici:

    1. origine, oggetto e metodi della sociologia del diritto;

    2. rapporti tra sociologia del diritto e scienza giuridica;

    3. la sociologia del diritto di Émile Durkheim;  

    4. diritto, potere e trasformazioni sociali in Max Weber;

    5. norme sociali e norme giuridiche: definizioni e criteri distintivi;

    6. efficacia del diritto: il caso della disciplina giuridica delle migrazioni internazionali in Italia;

    7. profili etico-normativi della professione forense (seminario di approfondimento)

    CONTENUTI DEL PROGRAMMA PER NON FREQUENTANTI

    Al di là degli obiettivi formativi, che sono comuni a tutt*, il programma per le studentesse e gli studenti che non intendono frequentare le lezioni si articola in tre parti:

    - introduzione alla storia, oggetto e metodi della sociologia del diritto (testo di riferimento: V. Ferrari, Diritto e società. Elementi di sociologia del diritto, La Terza, Roma-Bari 2006);

    - sociologia delle professioni legali (testo di riferimento: M. La Torre, Il giudice, l’avvocato e il concetto di diritto, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2002, pp. 9-155, OPPURE IN ALTERNATIVA, G. Pascuzzi, Giuristi si diventa. Come riconoscere e apprendere le abilità proprie delle professioni legali, il Mulino, Bologna 2012, limitatamente ai primi quattro capitoli, ossia fino p. 162 compresa)

    - approfondimenti tematici specifici: o sul fenomeno migratorio a livello locale e nazionale in una prospettiva di ricerca socio-giuridica (testo di riferimento: I. Fanlo Cortés, Diritto, immigrazione, territorio. Ricerche socio-giuridiche sul governo delle migrazioni a livello locale, Ledizioni, Milano, 2012); o sulla sociologia dei diritti in una prospettiva storica (testo di riferimento: R. Marra, La religione dei diritti, Giappichelli, Torino, 2006, esclusa l’appendice) o, ancora, su argomenti a scelta (testo di riferimento G.Campesi, I. Pupolizio, N. Riva, a cura di, Diritto e teoria sociale. Introduzione al pensiero sociogiuridico contemporaneo, Carocci, Roma 2009, limitatamente a cinque saggi a scelta, OPPURE E. Santoro, a cura di, Diritto come questione sociale, Giappichelli, Torino 2010, limitatamente a quattro saggi a scelta).

     

     

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    PROGRAMMA D'ESAME PER FREQUENTANTI:

    1. Gli appunti presi a lezione ed eventuali materiali di lettura che verranno indicati in classe. 

    2. M. La Torre, Il giudice, l’avvocato e il concetto di diritto, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2002, pp. 9-155, OPPURE IN ALTERNATIVA, G. Pascuzzi, Giuristi si diventa. Come riconoscere e apprendere le abilità proprie delle professioni legali, il Mulino, Bologna 2012, limitatamente ai primi quattro capitoli (fino p. 162 compresa). 

    3. I. Fanlo Cortés, Diritto, immigrazione, territorio. Ricerche socio-giuridiche sul governo delle migrazioni a livello locale, Ledizioni, Milano, 2012 (solo l’introduzione e il terzo capitolo: pp. 7-17; 77-136).

     

    PROGRAMMA DI ESAME PER NON FREQUENTANTI

    1. V. Ferrari, Diritto e società. Elementi di sociologia del diritto, La Terza, Roma-Bari 2006.

    2. M. La Torre, Il giudice, l’avvocato e il concetto di diritto, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2002, pp. 9-155, OPPURE IN ALTERNATIVA, G. Pascuzzi, Giuristi si diventa. Come riconoscere e apprendere le abilità proprie delle professioni legali, il Mulino, Bologna 2012, limitatamente ai primi quattro capitoli (fino p. 162 compresa).

    3. Uno dei seguenti testi a scelta: I. Fanlo Cortés, Diritto, immigrazione, territorio. Ricerche socio-giuridiche sul governo delle migrazioni a livello locale, Ledizioni, Milano, 2012;  R. Marra, La religione dei diritti, Giappichelli, Torino, 2006, esclusa l’appendice; G.Campesi, I. Pupolizio, N. Riva, a cura di, Diritto e teoria sociale. Introduzione al pensiero sociogiuridico contemporaneo, Carocci, Roma 2009, limitatamente a cinque saggi a scelta;  E. Santoro, a cura di, Diritto come questione sociale, Giappichelli, Torino 2010, limitatamente a quattro saggi a scelta.

     

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    ISABEL FANLO CORTES (Presidente)

    REALINO MARRA (Presidente)

    PAOLO BECCHI

    PIERLUIGI CHIASSONI

    PAOLO COMANDUCCI

    RICCARDO GUASTINI

    GIOVANNI BATTISTA RATTI

    MARIA CRISTINA REDONDO NATELLA

    ALESSANDRO SENALDI

    MATTIA VOLPI

    LEZIONI

    MODALITA' DIDATTICHE

    lezioni frontali

    INIZIO LEZIONI

    L'insegnamento si terrà nel secondo semestre (1° marzo al 19 maggio 2017).


     

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    Frequentanti

    Per i soli studenti frequentanti sarà previsto, alla fine del corso, lo svolgimento di una prova scritta facoltativa, consistente in sei domande a risposta aperta, sugli argomenti trattati a lezione. In caso di esito positivo, l’esame si concluderà con un colloquio orale, in uno degli appelli previsti nel calendario degli esami. Per coloro che non sosterranno o non avranno superato la prova scritta, l’esame si svolgerà interamente in forma orale, mediante un colloquio finalizzato ad accertare l’apprendimento e la rielaborazione dei contenuti da parte dei
    candidati, nonché la loro capacità espositiva. .  

    Non frequentanti

    Per i non frequentanti, l’esame consisterà esclusivamente in un colloquio orale volto ad accertare l’apprendimento e la rielaborazione dei contenuti da parte dei candidati, nonché la loro capacità espositiva.  

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

      

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note
    29/05/2017 15:00 GENOVA Orale
    13/06/2017 10:00 GENOVA Orale
    05/07/2017 10:00 GENOVA Orale
    19/07/2017 09:30 GENOVA Orale
    14/09/2017 15:00 GENOVA Orale

    ALTRE INFORMAZIONI

    Per richieste di chiarimento sull'attività didattica è possibile contattare la docente a ricevimento oppure via email all'indirizzo Isa.Fanlo@unige.it