Salta al contenuto principale della pagina

MACCHINE 1

CODICE 72377
ANNO ACCADEMICO 2016/2017
CFU 6 cfu al 2° anno di 8721 INGEGNERIA NAUTICA (L-9) LA SPEZIA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE ING-IND/08
LINGUA Italiano
SEDE LA SPEZIA (INGEGNERIA NAUTICA )
PERIODO 1° Semestre
PROPEDEUTICITA
Propedeuticità in ingresso
Per sostenere l’esame di questo insegnamento è necessario aver sostenuto i seguenti esami:
  • INGEGNERIA NAUTICA 8721 (coorte 2015/2016)
  • FISICA GENERALE (CDL) 56987
  • INGEGNERIA E DESIGN PER LA NAUTICA 10134 (coorte 2015/2016)
  • FISICA GENERALE (CDL) 56987
MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Fornire le nozioni per la conoscenza e la comprensione dei principi di funzionamento delle macchine motrici ed operatrici e dei relativi impianti, e delle tipologie impiegate a bordo. Fornire i criteri di scelta e di corretta installazione delle macchine, illustrare gli aspetti funzionali relativi alla regolazione.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Il corso intende fornire agli allievi conoscenze sulle principali tipologie di macchine a fluido, con particolare riferimento a quelle utilizzate nel settore della propulsione navale. Saranno trattate le principali macchine a fluido motrici ed operatrici (turbine, compressori, pompe, motori a combustione interna alternativi) anche con riferimento alle problematiche energetiche ed ambientali.

MODALITA' DIDATTICHE

Il corso prevede lezioni in aula sugli argomenti indicati nel programma ed esercizi numerici su specifici aspetti correlati agli argomenti trattati a lezione.

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • Nozioni fondamentali per lo studio delle macchine e dei sistemi energetici - Equazione dell’energia ed espressioni del lavoro per un sistema chiuso e aperto - Classificazione delle macchine a fluido - Scambio di lavoro nelle macchine volumetriche e nelle macchine dinamiche - Equazione di Eulero - Rendimenti di conversione nelle macchine a fluido
  • Motori a combustione interna alternativi (MCI) – Classificazioni, nomenclatura e settori di applicazione - Cicli termodinamici di riferimento - Funzionamento ideale e reale dei MCI ad accensione comandata e per compressione a due e quattro tempi - La combustione nei MCI - Espressioni della potenza effettiva - Variabili di controllo del sistema motore – Sistemi di alimentazione del combustibile nei MCI Diesel - Caratteristiche meccaniche, caratteristiche di regolazione, piani quotati - La regolazione convenzionale dei MCI ad accensione comandata e Diesel - La sovralimentazione dei MCI – Le emissioni inquinanti dei MCI e sistemi di post-trattamento dei gas di scarico.
  • Macchine a fluido operatrici – Compressori volumetrici – Compressori dinamici – Inserimento di un compressore in un circuito – Curve caratteristiche - Pompe volumetriche – Pompe dinamiche – Problemi operativi delle pompe: punto di funzionamento e regolazione della portata, accoppiamento in serie ed in parallelo, avviamento, pompaggio e cavitazione.
  • Impianti motori con turbina a gas e a vapore – Schemi impiantistici, caratteristiche e tipologie degli impianti turbogas - Cicli termodinamici di riferimento – Generalità sui cicli a vapore – Metodi per aumentare il rendimento – I componenti degli impianti a vapore: generatori di vapore, turbine a vapore, condensatori e scambiatori di calore.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  • S. Marelli: “Macchine 1” – Appunti del corso.
  • R. Della Volpe – Macchine – Liguori, 2011.
  • G. Cornetti, F.Millo – Macchine Idrauliche – Il Capitello, 2015.
  • G. Cornetti, F.Millo – Scienze termiche e macchine a vapore – Il Capitello, 2015.
  • G. Cornetti, F.Millo – Macchine a gas – Il Capitello, 2015.
  • G. Ferrari – Motori a Combustione Interna – Il Capitello, 2005.
  • V. Dossena, G. Ferrari, P. Gaetani, G. Montenegro, A. Onorati, G. Persico, “Macchine a fluido”, Città Studi Edizioni, 2015.

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

FRANCESCO DEVIA (Presidente)

SILVIA MARELLI (Presidente)

ALESSANDRO BOSIO

MASSIMO CAPOBIANCO

GUGLIELMO LOMONACO

ANNALISA MARCHITTO

MARIO MISALE

GIORGIO ZAMBONI

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

Il corso prevede lezioni in aula sugli argomenti indicati nel programma ed esercizi numerici su specifici aspetti correlati agli argomenti trattati a lezione.

Orari delle lezioni

MACCHINE 1

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L’esame consiste in un colloquio orale sugli argomenti trattati nelle lezioni ed esercitazioni.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
08/06/2017 10:00 LA SPEZIA Orale
10/07/2017 10:00 LA SPEZIA Orale
08/09/2017 10:00 LA SPEZIA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

Propedeticità: nessuna.