Salta al contenuto principale della pagina

LETTERATURA GRECA MODULO I

CODICE 61745
ANNO ACCADEMICO 2017/2018
CFU 6 cfu al 1° anno di 9023 SCIENZE DELL'ANTICHITÀ: ARCH., FILOL.E LETT., STORIA (LM-2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE L-FIL-LET/02
LINGUA Italiano
SEDE GENOVA (SCIENZE DELL'ANTICHITÀ: ARCH., FILOL.E LETT., STORIA)
PERIODO 1° Semestre
MODULI Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Lo studio a livello avanzato della Letteratura Greca è estremamente importante per i futuri archeologi e operatori dei beni culturali. Alcuni di loro si troveranno ad operare in Grecia: dovranno quindi imparare le differenze tra il Greco insegnato in Italia e quello parlato in Grecia. Ma anche coloro che lavoreranno in territori non ellenòfoni dovranno tenere presente l'importanza del Greco ellenistico come lingua internazionale e rapportarsi continuamente con l'archeologia greca.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Gli obiettivi formativi consistono essenzialmente nel far progredire le conoscenze acquisite nel corso di studio triennale e condurre gli studenti a una conoscenza sufficientemente approfondita della civiltà letteraria della Grecia antica, nella sua evoluzione storica dalle origini al VI sec. d.C. La trattazione monografica avrà lo scopo di affrontare un tema o più temi (eventualmente divisi nei due moduli, per scopi didattici), con particolare approfondimento e con un valore esemplificativo, rivolgendosi a studenti che hanno già avuto una formazione di base nel campo della letteratura greca antica. Inoltre, ai testi già letti nel triennio se ne devono aggiungere altri, affinché lo studente arrivi alla laurea magistrale avendo letto in lingua originale un adeguato numero di opere importanti, allo scopo di poter apprezzare l'apporto specifico dei principali autori e di sviluppare la capacità di contestualizzare e di interpretare un testo con adeguata competenza filologica e sensibilità letteraria.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il discente dovrà possedere una visione d'insieme della civiltà greca, in particolare in campo letterario e artistico-archeologico. Questa visione d'insieme dovrà essere sintetizzata con una visione d'insieme della cultura latina. Il risultato sarà l'acquisizione di una consapevolezza critica del nostro ruolo di operatori culturali in area latina e in territorio greco.

MODALITA' DIDATTICHE

Lezioni frontali, col sussidio di proiezioni. I discenti dovranno acquisire la capacità di servirsi di strumenti multimediali, sia nella loro futura didattica, sia nell'esposizione dei risultati dei loro ritrovamenti.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Nozioni di greco contemporaneo. Fondamenti di greco classico o biblico.

L’insegnamento si propone di fornire agli studenti un quadro d’insieme della letteratura greca classica e postclassica.

Inoltre, si propone di fornire agli studenti una generale comprensione della cultura greca e delle sue ricadute in ambito archeologico.

Scopo dell’insegnamento è quello di fornire ai futuri archeologi gli strumenti per valutare l’importanza dei loro ritrovamenti nel quadro generale della cultura ellenica.

Scopo dell’insegnamento è altresì che gli studenti acquisiscano una comprensione del contributo fornito dalla civiltà ellenica all’evoluzione umana, anche tramite la lettura di opere letterarie e teatrali d’importanza particolarmente significativa.

Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di inquadrare storicamente i reperti archeologici, ponendoli in relazione con la letteratura e il teatro coevi.

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Un testo in greco classico o biblico, da concordarsi con il docente. Si richiede la capacità di inquadrare quel testo nel contesto storico-letterario e anche nella periodizzazione archeologica.

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

GABRIELLA MORETTI (Presidente)

LEONARDO PAGANELLI (Presidente)

GUIDO GIOVANNI BORGHI

MARIA ROSARIA PUGLIARELLO

ENRICA ANNA MARIA SALVANESCHI

MARIELLA TIXI

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

Lezioni frontali, col sussidio di proiezioni. I discenti dovranno acquisire la capacità di servirsi di strumenti multimediali, sia nella loro futura didattica, sia nell'esposizione dei risultati dei loro ritrovamenti.

INIZIO LEZIONI

12 febbraio 2019

Orari delle lezioni

LETTERATURA GRECA MODULO I

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L'esaminando dovrà saper esporre i risultati di una sua ricerca archeologica e/o letteraria individuale in forma brillante, non pedante, adatta a un contesto congressuale internazionale.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Verifiche scritte nel corso di un esame orale. La soglia di sufficienza consiste nella conoscenza dell'alfabeto e della pronuncia del greco; la soglia di eccellenza nell'attitudine a tradurre e commentare un testo, nella cultura classica del candidato e nella sua capacità di formulare ipotesi di lavoro.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
17/01/2018 11:00 GENOVA Scritto + Orale
18/01/2018 09:30 GENOVA Orale locali DAFIST, via Balbi 4, piano ammezzato, studio Montanari (sez. Ellenica)
01/02/2018 09:30 GENOVA Orale locali DAFIST, via Balbi 4, piano ammezzato, studio Montanari (sez. Ellenica)
07/02/2018 11:00 GENOVA Scritto + Orale
23/05/2018 11:00 GENOVA Scritto + Orale
30/05/2018 09:30 GENOVA Orale locali DAFIST, via Balbi 4, piano ammezzato, studio Montanari (sez. Ellenica)
13/06/2018 11:00 GENOVA Scritto + Orale
21/06/2018 09:30 GENOVA Orale locali DAFIST, via Balbi 4, piano ammezzato, studio Montanari (sez. Ellenica)
27/06/2018 11:00 GENOVA Scritto + Orale
11/07/2018 11:00 GENOVA Scritto + Orale
12/07/2018 09:30 GENOVA Orale locali DAFIST, via Balbi 4, piano ammezzato, studio Montanari (sez. Ellenica)
26/07/2018 09:30 GENOVA Orale locali DAFIST, via Balbi 4, piano ammezzato, studio Montanari (sez. Ellenica)
06/09/2018 09:30 GENOVA Orale locali DAFIST, via Balbi 4, piano ammezzato, studio Montanari (sez. Ellenica)
12/09/2018 11:00 GENOVA Scritto + Orale

ALTRE INFORMAZIONI

Gran parte del voto d'esame sarà condizionata dalla qualità dell'esposizione, che non dovrà essere né scolastica, né tediosa, ma stimolante.