Salta al contenuto principale della pagina

BOTANICA APPLICATA AL MONITORAGGIO BIOLOGICO E LABORATORIO (MOD. 2)

CODICE 95364
ANNO ACCADEMICO 2017/2018
CFU 6 cfu al 1° anno di 9016 MONITORAGGIO BIOLOGICO (LM-6) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE BIO/03
LINGUA Italiano
SEDE GENOVA (MONITORAGGIO BIOLOGICO )
PERIODO Annuale
MODULI Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Il corso affronta diversi aspetti inerenti la botanica applicata con particolare riferimento al biorisanamentoIl corso affronta diversi aspetti inerenti la botanica applicata con particolare riferimento al biorisanamento

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscenza dei metodi di monitoraggio biologico tramite i vegetali, dei metodi di intervento nel fitorisanamento e fitostabilizzazione, dei metodi di laboratorio per l’applicazione dei test di tossicità e qualità. Capacità di coordinare il proprio lavoro con altre figure professionali coinvolte nei problemi relativi alla alterazione ambientale (fisici, chimici, naturalisti, ingegneri)"

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Fornire le conoscenze relative alle metodiche di monitoraggio biologico tramite organismi vegetali e fungini, ai metodi di fito- micorisanamento e stabilizzazione; delle pratiche di laboratorio per l’uso di funghi e piante nei test di bioaccumulo, tossicità e qualità. Lo studente avrà, inoltre, la possibilità di acquisire la capacità di coordinare il proprio lavoro con altre figure professionali (geologi, chimici, naturalisti, ingegneri…) coinvolte nei problemi relativi alle alterazioni ambientale per affrontare e risolvere le problematiche con un approccio multidisciplinare. 

MODALITA' DIDATTICHE

lezioni frontali ed esercitazioni in laboratorio e sul campo

PROGRAMMA/CONTENUTO

Cenni di biologia ed ecologia fungina, sistematica dei principali taxa. Piante e funghi: interazioni con i comparti ambientali e altri organismi. Risposte a stimoli e avversità. Meccanismi di tolleranza e di resistenza. Le piante e i funghi come bioindicatori. Principali organismi vegetali e fungini per il biomonitoraggio di acqua, suolo e aria.

Risposta ai contaminanti: esclusione, tolleranza, accumulo e iperaccumulo. Phytoremediation e Mycoremediation.

Monitoraggio della componente fungina su substrati specifici quali, ad esempio, manufatti umani di diversa natura, ma anche su cadavere umano o luogo di un crimine (Micologia forense). Applicazioni: in vitro, mesocosmo, bioreattori. Caso studio: la miniera dismessa di Libiola (GE): un approccio multidisciplinare.

Laboratori: test ecotossicologici con vegetali e organismi fungini. Tecniche per il monitoraggio, l’isolamento e di ceppi fungini vitali.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

appunti delle lezioni

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

LUIGI MINUTO (Presidente)

MIRCA ZOTTI (Presidente)

LAURA CORNARA

SIMONE DI PIAZZA

MAURO MARIOTTI

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

lezioni frontali ed esercitazioni in laboratorio e sul campo

INIZIO LEZIONI

1 marzo 2018

Orari delle lezioni

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

interrogazione orale

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

l’esame orale è volto a verificare le conoscenze acquisite relativamente alle tematiche del corso

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
29/01/2018 10:00 GENOVA Orale
30/01/2018 09:30 GENOVA Orale
12/02/2018 10:00 GENOVA Orale
12/02/2018 11:30 GENOVA Orale
11/06/2018 11:30 GENOVA Orale
21/06/2018 11:00 GENOVA Orale
25/06/2018 11:30 GENOVA Orale
02/07/2018 10:00 GENOVA Orale
09/07/2018 11:30 GENOVA Orale
23/07/2018 10:00 GENOVA Orale
23/07/2018 11:30 GENOVA Orale
18/09/2018 10:00 GENOVA Orale
20/09/2018 11:30 GENOVA Orale
26/09/2018 10:00 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

Modalità di frequenza: presenza in aula