Salta al contenuto principale della pagina

GEOGRAFIA POLITICA ED ECONOMICA

CODICE 57013
ANNO ACCADEMICO 2018/2019
CFU 8 cfu al 3° anno di 8768 SCIENZE INTERNAZIONALI E DIPLOMATICHE (L-36) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE M-GGR/02
LINGUA Italiano
SEDE GENOVA (SCIENZE INTERNAZIONALI E DIPLOMATICHE )
PERIODO 1° Semestre
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

Il corso di Geografia politica ed economica si propone di fornire gli elementi di conoscenza ed interpretazione nelle due rispettive componenti studiate: la geografia politica in quanto analizza come le comunità umane si organizzano sul territorio e regolano i rapporti far loro; la geografia economica che studia la distribuzione sul territorio delle principali attività e fenomeni economici.

 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento si propone di fornire conoscenze di base della disciplina, articolata nelle componenti politiche ed economiche. Lo studente sarà perciò in grado di analizzare il governo del binomio territorio-popolazione, attraverso lo studio dei suoi caratteri e modalità, per individuare le motivazioni dell’agire politico territoriale cogliendone i risultati, soprattutto in termini di nuova e diversa organizzazione dello spazio. Analogamente lo studente saprà esaminare le nuove intersezioni dell'agire economico nel quadro dei mutati rapporti indotti dalla globalizzazione ai diversi livelli della scala geografica e per tipologia di attori economici.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine dell’insegnamento  lo studente sarà in grado di sintetizzare gli elementi che costituiscono le basi rispettivamente dell'agire politico delle comunità umane in relazione alla conformazione e alle opportunità dei territori che li ospitano. Di analizzare e spiegare le modalità di organizzazione e le cause dell’insediamento umano e delle migrazioni in funzione dei mutevoli equilibri demografici che certamente possono alterare i rapporti politici all’interno degli stati e tra stati differenti. Saranno consapevoli delle motivazioni che inducono una nuova ridistribuzione delle religioni e delle lingue e  nel mondo. Infine, potranno argomentare e descrivere (in forma scritta e orale) in che modo l'azione dell'uomo in campo economico e lo sfruttamento delle risorse dipenda dalla distribuzione e dai movimenti dell’uomo sulla terra.

MODALITA' DIDATTICHE

Lezioni frontali, attività seminariali, analisi di casi realizzate anche tramite lavori di gruppo che prevedono la redazione di un lavoro scritto e una presentazione orale.

PROGRAMMA/CONTENUTO

I principali temi trattati sono:

Popolazione mondiale, migrazioni e politiche demografiche

Lingue e  religioni

Stato e nazione

I confini terrestri e marittimi

I settori produttivi

Le reti di comunicazione e i trasporti

Il turismo

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Per gli studenti FREQUENTANTI

I materiali di studio per coloro che hanno frequentato sono le slide pubblicate su AULAWEB, integrate da quanto esposto dal docente in aula e opportunamente sintetizzati negli appunti presi a lezione dagli studenti. In mancanza di appunti esaustivi, gli studenti sono tenuti a utilizzare per la preparazione i seguenti testi (presenti nelle biblioteche di Ateneo):

Per la parte di geografia politica

  • FERRO G., Fondamenti di geografia politica e geopolitica, Giuffrè Editore, Milano, 1994.

Per la parte su popolazione, migrazioni, lingue e religioni

  • CAPACCI, Geografia umana. Temi e prospettive, Carocci, Roma, 2012.

Per la parte di geografia economica

  • DEMATTEIS G., LANZA C., NANO F., VANOLO A., Geografia dell’Economia Mondiale, Utet, Torino, 2010.

In alternativa anche gli studenti frequentanti possono scegliere di portare il programma previsto per gli studenti non frequentanti.

 

Per gli studenti NON FREQUENTANTI

  • CAPACCI, Geografia umana. Temi e prospettive, Carocci, Roma, 2012.

NON SONO DA PREPARARE I CAPITOLI:

7. Rischi e calamità naturali

16. reti di comunicazione

17. I sistemi di trasporto

19. Turismo e ambiente

 

 È INOLTRE PREVISTO LO STUDIO, A SCELTA, DI UNO DEI SEGUENTI TESTI:

  • P. BRANCA, I musulmani, Il Mulino, Bologna, 2000.
  • G. DALL’O, Smart city. La rivoluzione intelligente delle città,  Il Mulino, Bologna, 2014.
  • C. MORA, L'agricoltura nel mondo. Dai paesaggi tradizionali all'attuale geografia della sazietà, fame e sete, Letizia, Arezzo, 2014.
  • M. CAMMELLI, La pubblica amministrazione. Come è cambiata ai tempi della spending review, Il Mulino, Bologna, 2014.
  • L. VANDELLI, Il governo locale. Il luogo più vicino dove far sentire la nostra voce Il Mulino, Bologna, 2014.

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

STEFANIA MANGANO (Presidente)

GIAN MARCO UGOLINI (Presidente)

ALBERTO CAPACCI

MAURO SPOTORNO

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

Lezioni frontali, attività seminariali, analisi di casi realizzate anche tramite lavori di gruppo che prevedono la redazione di un lavoro scritto e una presentazione orale.

INIZIO LEZIONI

Le lezioni inizieranno nei giorni previsti dal calendario, nel primo semestre, a partire dalla settimana del 17 settembre 2018

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Prova orale

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

I risultati di apprendimento acquisiti dallo studente sono verificati e accertati mediante un esame orale che consente di verificare la capacità di esprimersi dialetticamente con correttezza e proprietà organizzando un discorso strutturato, ma anche e specialmente la padronanza del linguaggio tecnico, sia dal punto di vista dell’esattezza terminologica sia per quanto riguarda la capacità di comprendere, manifestare e utilizzare in modo chiaro ed efficace i concetti propri della geografia politica e della geografia economica.

 

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
14/01/2019 10:30 GENOVA Orale
04/02/2019 10:30 GENOVA Orale
03/06/2019 10:30 GENOVA Orale
25/06/2019 10:30 GENOVA Orale
22/07/2019 10:30 GENOVA Orale
09/09/2019 10:30 GENOVA Orale