Salta al contenuto principale della pagina

METODOLOGIA E ANALISI DEI PROCESSI ORGANIZZATIVI E GESTIONALI IN RIABILITAZIONE

CODICE 68501
ANNO ACCADEMICO 2020/2021
CFU 7 cfu al 2° anno di 9285 SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE (LM/SNT2) GENOVA
LINGUA Italiano
SEDE GENOVA (SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE)
MODULI Questo insegnamento è composto da:
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

Lo studente sarà guidato ad apprendere le metodologie di più recente introduzione in tema di impostazione dei programmi di riabilitazione nei vari ambiti disciplinari-professionali afferenti alla II classe, per poterle impiegare nella programmazione del proprio operato al fine di assicurare una qualità del processo riabilitativo congrua con la governance clinica.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Apprendere le più recenti informazioni in tema di impostazione dei programmi di riabilitazione nei vari ambiti disciplinari-professionali afferenti alla II classe nell’ottica di assicurare una qualità del processo riabilitativo congrua con la governance clinica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Al termine del corso e dopo un opportuno periodo di studio lo studente sarà in grado di:

  • conoscere le generalità sulle organizzazioni e la gestione dei processi;
  • identificare il ruolo e le responsabilità del Dirigente e Coordinatore in riabilitazione;
  • conoscere la legislazione sanitaria  e le indicazioni per le professioni sanitarie;
  • conoscere i principi di gestione del personale con le dinamiche di gruppo;
  • programmare un percorso riabilitativo logopedico, oftalmologico, podologico, fisioterapico e psichiatrico tenendo conto dei problemi prioritari di salute, dei cambiamenti dei quadri epidemiologici individuando e organizzando in modo appropriato le risorse umane necessarie;
  • definire cos’è un’organizzazione orientata al miglioramento della Qualità, conoscere gli strumenti del Governo Clinico e del Risk Management, identificare il ruolo del Personale della Riabilitazione nel perseguimento del Governo Clinico.

PREREQUISITI

Sono necessari per affrontare efficacemente i contenuti dell’insegnamento le seguenti conoscenze di base:

  • Conoscenza dei ruoli delle diverse Professioni Sanitarie della Riabilitazione
  • Conoscenza del Sistema Sanitario

Tali conoscenze si danno per acquisite e costituiscono i fondamenti necessari per comprendere i temi del corso e sostenere le prove d’esame

MODALITA' DIDATTICHE

MODALITA' DIDATTICHE

Gli insegnamenti vengono svolti con lezioni frontali che saranno tenute dai rispettivi  docenti nominati e verranno erogate attraverso l’utilizzo di slide e/o filmati esplicativi. Il rapporto numerico Studenti/Docenti permette un confronto diretto fra insegnante e discente e la possibilità di utilizzo di metodologie didattiche collaborative, discussioni guidate, lavoro in piccoli gruppi.

PROGRAMMA/CONTENUTO

PROGRAMMA / CONTENUTO

Metodologia della programmazione in riabilitazione fisioterapica e terapia occupazionale 

  • Principi di management in riabilitazione
  • Generalità sulle organizzazioni, principali teorie organizzative e analisi organizzativa
  • Meccanismi operativi :la gestione per processi
  • Responsabilità e ruolo del Dirigente e Coordinatore in riabilitazione
  • Normativa professioni sanitarie
  • Legislazione ed organizzazione sanitaria della regione Liguria
  • Valutazione e gestione del personale

 

Metodologia della programmazione in riabilitazione logopedica

  • La progettazione;
  • Il contesto e l’offerta riabilitativa nel SSN: i livelli organizzativi, i percorsi assistenziali;
  • L’audit;
  • La gestione del personale: la centralità delle persone nell’organizzazione, il sistema motivazionale, lo staffing, la competenza.

 

Metodologia della programmazione in riabilitazione oftalmologica

  • Accreditamento istituzionale, accreditamento all’eccellenza, certificazione qualità;
  • definizione di  un processo sanitario, fasi della programmazione riabilitativa, domande che guidano e orientano la programmazione
  • indicatori per oggettivare i benefici dei diversi  percorsi riabilitativi,
  • ipovisione nell’ adulto :caratteristiche e iter riabilitativo,team interdisciplinare nella ipovisione dell'adulto;
  • riabilitazione nel bambino ipovedente e team interdisciplinare coinvolto;
  • riabilitazione degli strabismi paralitici acquisiti, riabilitazione del nistagmo, riabilitazione dell’ambliopia.

 

Metodologia della programmazione in riabilitazione psichiatrica  

  • La psichiatria: definizione, principali patologie, principali riferimenti legislativi a livello mondiale, europeo e italiano;
  • Articolazione e qualità dell’assistenza psichiatrica;
  • Cenni rispetto al funzionamento dei gruppi di lavoro, alla gestione delle risorse umane e delle informazioni di cura;
  • Cenni rispetto alla complessità dell’epoca attuale e delle storie degli utenti dei servizi psichiatrici;
  • Study case – Project work di un percorso in riabilitazione.

 

Metodologia della programmazione in riabilitazione podologica 

  • Effettuare una ricerca bibliografica sistematica, anche attraverso banche dati, e i relativi aggiornamenti periodici effettuare criticamente la lettura di articoli scientifici;
  • Gestire gruppi di lavoro e applicare strategie appropriate per favorire i processi di integrazione multi professionale;
  • Collaborazione con le altre figure professionali per ogni iniziativa finalizzata al miglioramento delle attività professionale del settore sanitario di propria competenza;
  • Relazioni interpersonali nell'ambiente di lavoro, armonizzando il contributo delle diverse professionalità impegnate nel campo della riabilitazione, evitando sovrapposizioni e ottimizzando il processo riabilitativo.

 

Governo clinico e qualità in riabilitazione

1) Qualità:

  • Definizioni. Organizzazione orientata al miglioramento della Qualità: il Sistema Qualità.
  • Efficacia, efficienza, accessibilità, appropriatezza, competenza, soddisfazione.

2) Clinical Governance:

  • Governo Clinico: sistema di integrazione Manager/Clinico. Ruolo del Personale della Riabilitazione. Strumenti del Governo Clinico.

3) Risk Management:

  • Imparare dagli Eventi Avversi.
  • Root Causes Analisys. Incident Reporting.
  • Implementazione di Azioni Correttive.
  • Valutazione efficacia e impatto sulle Good Practice.

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

TESTI / BIBLIOGRAFIA

Le Slides utilizzate durante  le lezioni e altro materiale didattico (quali tutorial di approfondimento, dispensa elettronica) saranno fornite dai Docenti; possono , inoltre, essere consigliati dai Docenti libri, articoli e riviste scientifiche.

 

Metodologia della programmazione in riabilitazione fisioterapica e terapia occupazionale 

  • Le responsabilità del coordinatore delle professioni sanitarie ( Mc Graw Hill)
  • La dirigenza infermieristica ( Mc Graw Hill)
  • La gestione delle risorse umane

 

Metodologia della programmazione in riabilitazione oftalmologica

  • “leggere le organizzazioni” Daniele Callini  FrancoAngeli
  • “il processo produttivo sanitario” Lorenzo Rossano FrancoAngeli
  • “epidemiologia e valutazione degli interventi sanitari “ Francesco Attena Piccin
  • “Projet management in una struttura sanitaria. L’approccio teorico e gli strumenti operativi” Baraghini, trevisani, Cencetti . FrancoAngeli
  • “Economia sanitaria e controllo di gestione” Copello, Testi  Carocci Faber
  • “management e leadership nelle organizzazioni sanitarie” Giulio Molinari,  FrancoAngeli
  • “I gruppi di lavoro nella sanità. Comunicazione efficace,gestione dei conflitti,leadership” Anna De Santi, Iole Simeoni   Carocci Faber
  • “Qualità e accreditamento dei servizi sociali”, Garena, Gerbo Maggioli Editore
  • “progettare la riabilitazione. Il lavoro in team interprofessionale”, Basaglia  edi-ermes
  • “Le responsabilità del coordinatore delle professioni sanitarie” Pennini, Barbieri Mc Graw Hill 
  • “il tutor per le professioni sanitarie” Sasso,Lotti,Gamberoni    Carocci Faber
  • “misurare l’assistenza” Moiset, Vanzetti   Mc Graw Hill
  • “la dirigenza infermieristica” Calamandrei, Orlandi  Mc Graw Hill
  • “Ipovisione Nuova frontiera dell’Oftalmologia”   Zingirian + Gandolfo   Ed. SOI
  • “guida alla professione di ortottista”, città del sole ed
  • Giacomelli G., Virgili G., Meschini U., ( 2002 ) Approccio al paziente ipovedente.         Oftalmologia Sociale N 4, pp 20-23
  • Midena E., Pilotto E.,  ( 2005 ) L'ipovisione e la riabilitazione visiva. In Lanzetta P.,      Il management della persona con degenerazione maculare legata all'età, Elleboro Officina Libraria
  • Giuffrè A, ( 2006 ) La riabilitazione del soggetto ipovedente in età adulta. Notiziario di aggiornamento AIORAO
  • Backman O., Inde K., La riabilitazione visiva del paziente ipovedente, Canelli (AT), Fabiano Ed., 2002, p 326
  • Cruciani F., I centri di riabilitazione visiva: il problema Italia, in “Oftalmologia sociale”, anno XXII, gennaio marzo 1999, p 6-11
  • Guizzi M., Oftalmologia e riabilitazione, in Oltre il Confine, anno V, n. 9 set 2001, p 22
  • Lund R. e Watson G.R., La tecnologia al servizio della riabilitazione visiva del soggetto ipovedente, Canelli (AT),  Fabiano ed., 2002
  • Abati S., Giacomelli G., Volpe R. – Argomenti di ipovisione : supplemento 1 – Fabiano Editore 2001, 80-84
  • Blyte I.M., Kennard C., Ruddoch K.H. – Residual vision patients with retrogeniculate lesions of the visual pathways – Brain, 1987; 110:887-905
  • Carta F.:Neuroftalmologia - Edizioni sbm 1994
  • Di Paolo P., Quarenghi A.M., Manzoni L., Guerardi P., Bergonzi R., Salvi G.P., santonocito O., De Gonda F., Signorelli A., Biroli F. – Valutazione dell’outcome riabilitativo in pazienti con grave cerebrolesione -  Europa Medicophysica vol. 37, suppl. 1 al n.3 , 524, settembre 2001
  • Fiorentini A., Maffei L. – Fisiopatolofia del sistema visivo – Primula Multimedia  S.r.L. 2001,  67-85
  • Kerkhoff G., Munssinger U., Meier E.K.: Neurovisual rehabilitation in cerebral blindness – Arch. Neurol. 1994 May; 51 (5): 474-81
  • Lacquaniti F. B. Metodologie innovative in riabilitazione – IRCCS S. Lucia – Ricerca Corrente – B. www.hsantalucia.it/ric/ricd1e.htm
  • Meduri R. – Depressione da deprivazione visiva - http://www.cavazza.it/vedereoltre/2000-1/articoloMeduri htm
  • Meduri R. – Fisiopatologia della ipovisione maculare. Le basi fisiopatplogiche della riabilitazione visiva – http://www.cavazza.it/vedereoltre/2000-2/articoloMeduri.htm
  • Wells AT.,Sloan LL., Introduction to low vision aids, Am. Orthopt.J., 1984; 24: 54-56

 

Metodologia della programmazione in riabilitazione psichiatrica  

  • Bruni, Fasol, Gherardi – “L’accesso ai servizi sanitari” – Carocci - 2007
  • Giovanni Casula – “Benvenuti in psichiatria” – Unicopli - 2012
  • Duccio Demetrio – “Il gioco della vita” – Guerini e associati - 2002
  • “I giardini di Abele” – Intervista di Sergio Zavoli a Franco Basaglia - Rai
  • “Intervista a Robert Hinslewood” da Terapia di Comunità – Rivista – Ottobre 2012
  • “Commissione di inchiesta sul SSN” – Senato della Repubblica - 2011
  • “Due partite” – Regia Enzo Monteleone – Italia - 2008
  • “Social media revolution” – You Tube – 2011
  • “Benvenuti in psichiatria” – Giovanni Casula – Unicopli – 2012
  • www.who.int
  • www.asl2.liguria.it
  • it.wikipedia.org

 

Metodologia della programmazione in riabilitazione podologica 

  • PNLG / Ceveas
  • Clinical resource and audit group 1993 Clinical guidelines the Clinical Resource and Audit Group, Edinburgh, Scottish Office, Edimburg.
  • Institute for Medicine 1992 Guidelines for clinical practice: from development to use. National Academic Press, Washington, DC

 

Governo clinico e qualità in riabilitazione

  • Sistema Qualità sul Sito Ministero Salute e siti regionali

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

DANIELA GARAVENTA (Presidente)

MONICA CIARLANTI

ALESSANDRO FORNERIS

PAOLA MACCAGNO

DANIELA RISSO

ELISA PELOSIN (Presidente e Coordinatore di corso integrato)

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

MODALITA' DIDATTICHE

Gli insegnamenti vengono svolti con lezioni frontali che saranno tenute dai rispettivi  docenti nominati e verranno erogate attraverso l’utilizzo di slide e/o filmati esplicativi. Il rapporto numerico Studenti/Docenti permette un confronto diretto fra insegnante e discente e la possibilità di utilizzo di metodologie didattiche collaborative, discussioni guidate, lavoro in piccoli gruppi.

INIZIO LEZIONI

INIZIO LEZIONI

Le lezioni si svolgeranno nel periodo compreso tra ottobre e dicembre. Si rinvia alla voce "Orario lezioni"

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L’esame è orale e/o scritto; esso sarà diretto principalmente a valutare un'appropriata conoscenza degli argomenti trattati nei moduli.

Saranno disponibili appelli di esame per la sessione invernale (gennaio - febbraio)  e per la sessione estiva (giugno, luglio e settembre).

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

I dettagli sulle modalità di preparazione per l’esame e sul grado di approfondimento di ogni argomento verranno comunicati nel corso delle lezioni.

L’esame verterà principalmente sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali e comunque su tutti quelli specificati nel programma, e avrà lo scopo di valutare non soltanto se lo studente ha raggiunto un livello adeguato di conoscenze, ma se ha acquisito la capacità di analizzare criticamente i problemi riabilitativi che verranno posti nel corso dell'esame, descrivere i processi e organizzare opportune strategie di intervento.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
18/01/2021 14:00 GENOVA Orale
22/02/2021 14:00 GENOVA Orale
14/06/2021 14:00 GENOVA Orale
25/06/2021 11:00 GENOVA Orale
12/07/2021 14:00 GENOVA Orale
23/07/2021 11:00 GENOVA Orale
20/09/2021 14:00 GENOVA Orale
24/09/2021 11:00 GENOVA Orale
29/10/2021 08:30 GENOVA Orale
25/02/2022 11:00 GENOVA Orale
18/01/2021 14:00 GENOVA Orale
22/02/2021 14:00 GENOVA Orale
14/06/2021 14:00 GENOVA Orale
25/06/2021 11:00 GENOVA Orale
12/07/2021 14:00 GENOVA Orale
23/07/2021 11:00 GENOVA Orale
20/09/2021 14:00 GENOVA Orale
24/09/2021 11:00 GENOVA Orale
29/10/2021 08:30 GENOVA Orale
25/02/2022 11:00 GENOVA Orale
18/01/2021 14:00 GENOVA Orale
22/02/2021 14:00 GENOVA Orale
14/06/2021 14:00 GENOVA Orale
25/06/2021 11:00 GENOVA Orale
12/07/2021 14:00 GENOVA Orale
23/07/2021 11:00 GENOVA Orale
20/09/2021 14:00 GENOVA Orale
24/09/2021 11:00 GENOVA Orale
29/10/2021 08:30 GENOVA Orale
25/02/2022 11:00 GENOVA Orale
18/01/2021 14:00 GENOVA Orale
22/02/2021 14:00 GENOVA Orale
14/06/2021 14:00 GENOVA Orale
25/06/2021 11:00 GENOVA Orale
12/07/2021 14:00 GENOVA Orale
23/07/2021 11:00 GENOVA Orale
20/09/2021 14:00 GENOVA Orale
24/09/2021 11:00 GENOVA Orale
29/10/2021 08:30 GENOVA Orale
25/02/2022 11:00 GENOVA Orale
18/01/2021 14:00 GENOVA Orale
22/02/2021 14:00 GENOVA Orale
14/06/2021 14:00 GENOVA Orale
25/06/2021 11:00 GENOVA Orale
12/07/2021 14:00 GENOVA Orale
23/07/2021 11:00 GENOVA Orale
20/09/2021 14:00 GENOVA Orale
24/09/2021 11:00 GENOVA Orale
29/10/2021 08:30 GENOVA Orale
25/02/2022 11:00 GENOVA Orale
18/01/2021 14:00 GENOVA Orale
22/02/2021 14:00 GENOVA Orale
14/06/2021 14:00 GENOVA Orale
25/06/2021 11:00 GENOVA Orale
12/07/2021 14:00 GENOVA Orale
23/07/2021 11:00 GENOVA Orale
20/09/2021 14:00 GENOVA Orale
24/09/2021 11:00 GENOVA Orale
29/10/2021 08:30 GENOVA Orale
25/02/2022 11:00 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

RICEVIMENTO STUDENTI

Il Docente riceve su appuntamento, preso con richiesta via mail:

Docente

Mail

 Maccagno Paola  paola.maccagno@asl3.liguria.it
 Garaventa Daniela  dgaraventa@asl4.liguria.it
 Ciarlanti Monica  monica.oftal@gmail.com
 Forneris Alessandro  alessandro.forneris@libero.it
 Risso Daniela  daniela.risso@unige.it   
 Buffa Carla  carla.buffa@asl5.liguria.it