Salta al contenuto principale della pagina

METODOLOGIE DELLA PREVENZIONE

CODICE 67756
ANNO ACCADEMICO 2021/2022
CFU 1 cfu al 1° anno di 9298 TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGH (L/SNT4) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE MED/50
LINGUA Italiano
SEDE GENOVA (TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGH)
PERIODO 2° Semestre
MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Acquisire le conoscenze relative al concetto di salute e alla prevenzione delle malattie.Conoscere gli ambiti di applicazione dell'igiene, i metodi e gli strumenti della prevenzione primaria, secondaria e terziaria; la profilassi generica e specifica, diretta ed indiretta; i rischi per la salute connessi con le matrici ambientali; i fattori eziologici e di rischio, l'epidemiologia e la prevenzione delle principali malattie infettive e cronico-degenerative.Acquisire le principali nozioni relative al rischio chimico, fisico, biologico e biomeccanico in ambiente di lavoro, nonché i principali metodi di valutazione e prevenzione degli stessi; i principi dell'antiinfortunistica in ambiente di lavoro, le relative condizioni di pericolo e le soluzioni di bonifica; gli strumenti tecnici per programmre ed attuare le strategiedi prevenzione negli ambiti lavorativi.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

A partire dal richiamo delle nozioni teoriche relative alla proliferazione batterica in vitro, saranno approfonditi i metodi utilizzati nei vari ambiti per contenere lo sviluppo dei batteri, acquisendo così le conoscenze relative ai metodi e alle tecniche di disinfezione e sterilizzazione applicabili ai casi reali quali gli alimenti, le acque (potabile e per altri usi), le superfici.

Analogamente sarà approfondita la metodologia per la valutazione dei risultati delle analisi eseguite in campo ed in laboratorio, in riferimento alle nozioni teoriche preventivamente illustrate circa la strumentazione normalmente utilizzata e i metodi analitici di riferimento.

Saranno inoltre fornite le nozioni relative ai determinati di salute e delle malattie, concetti teorici di base di epidemiologia e loro applicazioni.

MODALITA' DIDATTICHE

Lezioni frontali con proiezione di materiale didattico e illustrazione degli strumenti analitici portatili per l'analisi delle acque. 

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • Determinanti di salute e di malattia; Interazione uomo-ambiente
  • Strategie e metodi della prevenzione; 
  • Educazione sanitaria e promozione della salute
  • Tecniche di standardizzazione riferite alle metodiche analitiche
  • Disinfezione e Sterilizzazione
  • Applicazioni pratiche dei concetti teorici della disinfezione e della sterilizzazione
  • Sistemi di controllo della corretta disinfezione

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Materiale didattico fornito dal Docente: slide utilizzate nelle lezioni, documentazione di approfondimento dei temi trattati. 

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

GUGLIELMO DINI (Presidente)

CARLO CANOSSA

FRANCESCO D'AGOSTINI (Presidente e Coordinatore di corso integrato)

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

Lezioni frontali con proiezione di materiale didattico e illustrazione degli strumenti analitici portatili per l'analisi delle acque. 

INIZIO LEZIONI

II semestre

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Scritto (domande a risposta aperta). 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

L'esame scritto consiste in più domande aperte relative agli argomenti trattati a lezione. Nella valutazione si verifica che lo studente non solo abbia acquisito le nozioni teoriche ma sia in grado di effettuare collegamenti ed esprimere concetti autonomi