Salta al contenuto principale della pagina

STORIA, FORME E MODELLI DELLA SCENEGGIATURA CINEMATOGRAFICA (LM)

CODICE 84516
ANNO ACCADEMICO 2021/2022
CFU
  • 9 cfu al 2° anno di 9918 LETTERATURE MODERNE E SPETTACOLO (LM-14) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE L-ART/06
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    L’insegnamento si propone di analizzare i principali aspetti storiografici e teorici della sceneggiatura cinematografica.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Approfondire la conoscenza della sceneggiatura cinematografica, analizzata sia come forma antecedente al film, sia come regime di scrittura autonomo; studiare i principali modelli di sceneggiatura che si sono succeduti storicamente, e la loro struttura.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Gli studenti dovranno dimostrare di aver compreso i principali aspetti teorici e storiografici della sceneggiatura cinematografica, collocandone le varie forme nelle epoche e nei contesti appropriati. Dovranno altresì conoscere e essere in grado di articolare i principali aspetti dei casi filmici analizzati a lezione, e le problematiche di natura storica e teorica ad essi collegati.

    MODALITA' DIDATTICHE

    Lezioni frontali con l’ausilio di materiale audiovisivo relativo alla storia del cinema e agli argomenti del corso, con discussioni seminariali, incontri e presentazioni.

    Le lezioni si terranno in modalità ibrida, in presenza con la possibilità per gli studenti di seguire anche a distanza tramite videoconferenza sulla piattaforma Teams (il codice del Team è 13idgf1).

    Si pregano le studentesse e gli studenti di iscriversi alla pagina dell'insegnamento su Aulaweb.

    PROGRAMMA/CONTENUTO

     

    Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu e 9 cfu

    L’insegnamento intende approfondire i principali aspetti della storia e della teoria della sceneggiatura cinematografica. Dopo una prima parte di introduzione storiografica e teorica sulla scrittura per il cinema, dove si tratteranno concetti e nozioni quali la narrazione, l’azione, il racconto, l’adattamento, ecc., si prenderanno in esame i plurivoci rapporti tra la poetica dello scrittore Piero Chiara e il cinema. In particolare si studieranno i nessi e gli intrecci riscontrabili tra la sua opera narrativa, gli adattamenti tratti da alcuni suoi romanzi, e le diverse collaborazioni per il cinema e la televisione che hanno contraddistinto buona parte della sua vita artistica. Per analizzare il caso di Chiara ci si confronterà con la sua poetica di scrittore e con alcune sue opere di narrativa, messe a confronto con sceneggiature, materiali di archivio e documenti di varia natura che testimoniano del lavoro di preparazione delle opere filmiche. 

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

    1) F. Vanoye, La sceneggiatura. Forme, dispositivi, modelli, Lindau, Torino, 1999

     2) Un romanzo tra i seguenti:

    P. Chiara, La spartizione, 1964 (qualsiasi edizione)

    P. Chiara, La stanza del vescovo, 1976 (qualsiasi edizione) 

    3) M. Gervasini, F. Roncoroni (a cura di), «Come il maiale». Piero Chiara e il cinema, Marsilio, Venezia, 2008.

     

    I NON FREQUENTANTI DEVONO AGGIUNGERE:

    M. Comand (a cura di), Sulla carta. Storia e storie della sceneggiatura in Italia, Lindau, Torino, 2006.

     

    Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

    1) F. Vanoye, La sceneggiatura. Forme, dispositivi, modelli, Lindau, Torino, 1999

    2) Due romanzi tra i seguenti:

    P. Chiara, Il piatto piange, 1962 (qualsiasi edizione)

    P. Chiara, La spartizione, 1964 (qualsiasi edizione)

    P. Chiara, La stanza del vescovo, 1976 (qualsiasi edizione)

    P. Chiara, Il cappotto di astrakan, 1978 (qualsiasi edizione)

    3) M. Gervasini, F. Roncoroni (a cura di), «Come il maiale». Piero Chiara e il cinema, Marsilio, Venezia, 2008.

     

    I NON FREQUENTANTI DEVONO AGGIUNGERE:

    M. Comand (a cura di), Sulla carta. Storia e storie della sceneggiatura in Italia, Lindau, Torino 2006.

    L'elenco dei testi potrebbe subire modifiche e quindi è consigliabile, prima dell'acquisto o del prestito, di attendere l'avvio delle lezioni e la presentazione del programma da parte del docente.

    Filmografia obbligatoria per tutti gli studenti:

    Venga a prendere il caffè da noi, Lattuada, 1970

    Il piatto piange, Nuzzi, 1974

    La stanza del vescovo, Risi, 1977

    Il cappotto di astrakan, Vicario, 1979.

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    GABRIELE RIGOLA (Presidente)

    LUCA MALAVASI

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    Le lezioni iniziano mercoledì 16 febbraio 2022.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    Orale

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    L'esame consisterà in un colloquio orale dove si accerteranno le conoscenze acquisite e le capacità critico-analitiche nel discuterle, con particolare riferimento ai casi analizzati a lezione.

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note
    18/01/2022 14:30 GENOVA Orale
    02/02/2022 14:30 GENOVA Orale
    11/05/2022 14:30 GENOVA Orale
    01/06/2022 14:30 GENOVA Orale
    20/06/2022 14:30 GENOVA Orale
    15/07/2022 14:30 GENOVA Orale
    13/09/2022 14:30 GENOVA Orale