Salta al contenuto principale della pagina

THE POLITICAL SYSTEM OF THE EUROPEAN UNION. FOREIGN AND DEFENSE POLICY IN EUROPE

CODICE 87065
ANNO ACCADEMICO 2021/2022
CFU
  • 6 cfu al 2° anno di 11162 RELAZIONI INTERNAZIONALI (LM-52) - GENOVA
  • 6 cfu al 2° anno di 8772 AMMINISTRAZIONE E POLITICHE PUBBLICHE (LM-63) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE SPS/04
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    Il corso si pone lo scopo principale di illustrare la governance dell’Unione Europea, fornendo gli strumenti concettuali e operativi per comprenderne la rapida e complessa evoluzione. Il corso analizza le istituzioni, i meccanismi decisionali, gli attori politici e sociali che caratterizzano il sistema politico europeo, dedicando particolare attenzione ad alcuni temi specifici, come la politica estera e di difesa, sia in Europa che all'interno dell’Unione.         

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    The course aims at illustrating the governance of the EU governance in the post-Lisbon era. Institutions, actors, decision-making process are the main issues of the course, which devotes specific attention to the Common Foreign and Security Policy of the EU. In addition, the module provides practical skills for students interested in career opportunities within the European Union.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Il corso si pone lo scopo  di illustrare la governance dell’Unione Europea, fornendo gli strumenti concettuali e operativi per comprenderne la rapida e complessa evoluzione, dedicando particolare attenzione a illustrare le caratteristiche della politica estera  e di difesa europea. Il corso si prefigge lo scopo di fornire gli strumenti concettuali per comprendere

    - istituzioni, i meccanismi decisionali, gli attori politici e sociali che caratterizzano il sistema politico europeo,

    - l'evoluzione della politica estera e di difesa, sia in Europa che all'interno dell’Unione.         

    -cause e conseguenze della "crisi dell'UE"

    -il rapporto tra partiti e politica EU

    -comprendere il dibattito politico e accademico relativo all'UE (attraverso policy breif, paper sicentifici, documenti ufficiali) e ad alcuni temi specifici (euroscetticismo, crisi della democrazia liberale, Brexit, difesa europea, terrorismo, immigrazione)

    PREREQUISITI

    Una conoscenza del sistema politico EU può aiutare ma non è un pre requisito fondamentale

    MODALITA' DIDATTICHE

    Le ore previste saranno caratterizzate da lezioni frontali, active–learning, role-playing e seminari di approfondimento con esperti del settore, al fine di alimentare un continuo confronto sui temi affrontati e incoraggiare la partecipazione in classe. Come strumenti a supporto della didattica saranno utilizzati documentari e blog relativi alle istituzioni europee. Il corso si tiene in lingua inglese.

    Le lezioni sono in presenza e, "in conformità con le regole di accesso ai locali universitari adottate per contrastare la diffusione pandemica da COVID, le lezioni possono essere eventualmente svolte su TEAMS. Il codice TEAMS sarà eventualmente comunicato via aulaweb"

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Testi obbligatori

    Menon, A., “European Defence Policy from Lisbon to Libya”, Survival, 53:3, 2011, 75-90. 

    Hix & Hoyland, The Political System of the European Union, Palgrave 2011 

    Tardy , T. “Does European defense really matter?” European Security, 2018 

     

    Studenti frequntanti devono leggere anche altri 2 paper (4 per non frequantanti) a loor scelta. Ecco alcuni testi suggeriti (altri ne verranno aggiunti a inizio lezioni). T

    H. Mayer and M. Weiss, “The Handbook of European Defense Policies and Armed Forces”, Oxford University Press, only the “Introduction” 

    Pirozzi, N. “The European Union and Civilian Crisis Management after Lisbon”, European Foreign Affairs Review, Vol. 20, No. 2 (2015), p. 287-306 

    Bicchi, F., Voltolini, B., “EU democracy assistance in the Mediterranean: what relationship with the Arab uprisings?”, Democracy and Security, 9 (1-2), 2013, 80-99. 

    Bonvicini, G., (a cura di) Il Parlamento europeo per la nuova Unione, IAI, 2014, http://www.iai.it/it/pubblicazioni/il- parlamento-europeo-la-nuova-unione. I Capitoli 2 e 4. 

    Browning C. S. and Joenniemi, P., “Geostrategies of the European Neighbourhood Policy”, European Journal of International Relations, 2008, 14: 519-551 

    Cross., J- P. “Everyone’s a Winner (almost): Bargaining Success in the Council of Ministers of the European Union.” European Union Politics 14, no. 1 (March 1, 2013): 70–94 

    Council of the European Union, A Secure Europe in a Better World: European Security Strategy, 2003. [In alternativa - The EU Global Strategy 2016 ] 

    Fabbrini, S., “The European Union and the Libyan Crisis”, International Politics, 2014, p. 177-195. Franchino, F. (2013) 'Challenges to Liberal Intergovernmentalism', European Union Politics 14, 2: 324–337 

    Ferrera M., Giuliani M. (a cura di), Governance e politiche dell'Unione Europea, (Bologna: Il Mulino, 2008), solo “Parte prima: Le teorie dell’integrazione”. 

    Giumelli, F., “New Analytical Categories for Assessing EU Sanctions”, The International Spectator, 2010, 45:3, 131-144 Hegghammer, T., “The Future of Jihadism in Europe: A Pessimistic View”, Perspective on Terrorism, 10(6), 2016. 

    Howorth, J. The EU as a Global Actor: Grand Strategy for a Global Grand Bargain? Journal of Common Market Studies, 2008, 48(3):455-474. 

    Missiroli, A., “The New EU ‘Foreign Policy’ System after Lisbon: A Work in Progress”, European Foreign Affairs Review 15: 427–452, 2010. 

    Smith, K. E., Still ‘civilian power EU’? European Foreign Policy Unit Working Paper 2005/1. 

    Strazzari F., Coticchia, F., “High Stakes, Low Strategies: the European Union and the Fight against Transnational Organised Crime in State-building Missions”, Interdisciplinary Political Studies, 2/1, March 2012, pp.8-23. 

    Tardy, T., CSDP in action – What contribution to international security? EU Institute for Security Studies, 2015. 

    Treib, O. “Implementing and Complying with EU Governance Outputs.” Living Reviews in European Governance 9, no. 1 (2014). doi:10.12942/lreg-2014-1. 

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Vedi "programma"

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    FABRIZIO COTICCHIA (Presidente)

    ARIANNA BETTIN (Supplente)

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    inizio lezioni  28 marzo

    teams zqafoby

     

    Orari delle lezioni

    L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L’esame si compone di un test scritto (10 domande aperte su tutto il programma) e di un breve orale. Gli studenti che lo desiderano possono sostenere l'esame (scritto e orale) e le presentazioni in italiano. In caso di corso online su Teams l'esame sarà solo orale

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    L’esame scritto valuterà l’effettiva acquisizione delle conoscenze di base relative al sistema politico europeo, con particolare riferimento a politica estera e di difesa. Le domande permetteranno di valutare la capacità di utilizzare le diverse conoscenze acquisite per interpretare scenari e attori esaminati a lezioni. L’esame orale consentirà di valutare la capacità dello studente di analizzare criticamente gli argomenti oggetto del modul. La qualità dell’esposizione, l’utilizzo corretto del lessico, la capacità di ragionamento critico, saranno oggetto di valutazione. 

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note
    17/12/2021 15:00 GENOVA Orale
    14/01/2022 15:00 GENOVA Orale
    28/01/2022 15:00 GENOVA Orale
    27/05/2022 15:00 GENOVA Orale
    21/06/2022 15:00 GENOVA Orale
    14/07/2022 15:00 GENOVA Orale
    16/09/2022 15:00 GENOVA Orale