Salta al contenuto principale della pagina

ANALISI DEI BISOGNI

CODICE 57072
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU 8 cfu al 2° anno di 8772 AMMINISTRAZIONE E POLITICHE PUBBLICHE (LM-63) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE SPS/07
LINGUA Italiano
SEDE GENOVA (AMMINISTRAZIONE E POLITICHE PUBBLICHE )
PERIODO 2° Semestre

PRESENTAZIONE

Durante il corso si analizzeranno le dimensioni del concetto di ‘bisogno’ e si presenteranno i principali strumenti metodologici usati per interpretare le sfide poste ai sistemi di governance (pubblici e privati) dai mutamenti demografici, sociali, culturali ed economici.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Gli obiettivi del corso sono: far conoscere agli studenti il concetto di‘ bisogno nelle sue varie dimensioni e prospettive teoriche e far acquisire agli studenti gli strumenti metodologici per l’analisi dei bisogni e dei cambiamenti in rapporto alla evoluzione dei sistemi di governo correlati alle modificazioni demografiche, sociali, culturali, economiche.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Gli obiettivi del corso sono:

1)Analizzare il concetto di ‘bisogno’ nelle sue varie dimensioni;

2)Illustrare i principali approcci teorici al concetto di ‘bisogno’;

3)Acquisire gli strumenti metodologici per l’analisi dei bisogni e dei cambiamenti in rapporto alla evoluzione dei sistemi di governance correlati alle modificazioni demografiche, sociali, culturali, economiche.

Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà essere in grado di:

  1. Costruire strumenti per l’analisi dei bisogni, o adattare gli strumenti di rilevazione già esistenti ai propri scopi;
  2. Individuare i diversi tipi di utenza dell’area di intervento;
  3. Rilevare informazioni, giudizi, suggerimenti e valutazioni degli “stakeholders”;
  4. Effettuare la ricognizione di fabbisogni culturali, educativi, più in generale sociale dell’utenza.
  5. Conoscere le varie forme di intervista individuale (dal questionario all’intervista non direttiva), le forme di intervista rivolte ai gruppi (focus group, delphi), l’osservazione partecipante e le fonti secondarie (non solo statistiche ufficiali);
  6. Valutare criticamente i punti di forza e di debolezza delle varie tecniche di raccolta delle informazioni usate più frequentemente nella ricerca applicata, per individuarne le condizioni di affidabilità, attendibilità e validità rispetto a problemi specifici quali il mercato del lavoro, i processi di istituzionalizzazione sociale e normativa, gli assetti territoriali urbani, le politiche per la mobilità;
  7. redigere un rapporto di ricerca che rispetti contemporaneamente il rigore metodologico e la necessità di parlare a un pubblico variegato (decision-makers, cittadinanza, etc.);
  8. Sviluppare una consapevolezza delle questioni politiche ed etiche coinvolte nella ricerca sociale

Si consigliano gli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare sia il referente Prof. Aristide Canepa (aristide.canepa@unige.it), sia il docente, all’inizio del corso, per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi.
Si rinvia alla pagina del sito Unige che reca le informazioni del caso: https://unige.it/disabilita-dsa/studenti-disabilità-informazioni-utili

MODALITA' DIDATTICHE

Lezioni frontali ed esercitazioni, di gruppo e individuali.

Su Aulaweb pubblicherò inoltre le slides usate a lezione, materiali di approfondimento (articoli di riviste specializzate ma anche di periodici italiani e stranieri) per aiutare la comprensione degli argomenti trattati durante il corso.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Dagli anni ’90 in Italia e sul piano internazionale, la questione della disuguaglianza è tornata al centro del discorso pubblico e della ricerca sociale. Disuguaglianze di nuovo genere si affiancano e intrecciano a quelle tradizionali. Obiettivo del corso è insegnare agli studenti l’uso delle basi di dati, riconoscere le diverse dimensioni della disuguaglianza e della povertà e individuarne i relativi indicatori, interpretare gli indici ufficiali di povertà, analizzare le norme e il loro impatto sociale. Gli studenti, inoltre, saranno sollecitati a collocare l’analisi della povertà e della disuguaglianza in prospettiva storico-comparativa.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Saranno segnalati su Aulaweb una settimana prima dell'inizio del corso.

DOCENTI E COMMISSIONI

LEZIONI

INIZIO LEZIONI

Febbraio 2023

Orari delle lezioni

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L'esame prevede una parte scritta e una orale, da tenersi nella stessa giornata. Lo scritto sarà composto prevalentemente da domande a risposta chiusa, una o più (poche) domande a risposta aperta e uno o più (pochi) esercizi.

In seguito alle indicazioni del Rettore, gli esami si terranno online (solo orale) fino a dicembre 2020.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Parte scritta con domande a risposta chiusa, aperte ed esercizi; parte orale su tutto il programma.