Salta al contenuto principale della pagina

DIRITTO DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE

CODICE 104914
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 6 cfu al 1° anno di 11162 RELAZIONI INTERNAZIONALI (LM-52) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE IUS/21
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Il corso analizza le discipline dei principali Paesi europei in materia ambientale. Verrà dedicata particolare attenzione all'ordinamento italiano, studiando come questo ha attuato le previsioni internazionali ed europee. Oltre ai principali istituti di diritto dell'ambiente, verrà studiato il concetto di sviluppo sostenibile, con particolare riferimento alla valorizzazione dei territori, anche in chiave turistica, e alla regolamentazione delle nuove città. Il corso sarà il larga parte basato sull'esame di documenti e di casi pratici, anche giurisprudenziali

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Obiettivi formativi (dettaglio)

    L'insegnamento mira a: 

    - introdurre alla conoscenza dei principali istituti del diritto dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile, attraverso l'analisi dei documenti internazionali e sovranazionali che ne hanno scandito l'evoluzione storica; 

    - effettuare un'analisi comparata delle diverse discipline dell'ambiente adottate dagli ordinamenti contemporanei, attraverso lo studio dei principali Paesi europei, nonché di alcune esperienze di frontiera provenienti da altre aree del mondo; 

    - fornire le nozioni di base del diritto dell'ambiente italiano, partendo dalla dimensione costituzionale e soffermandosi su alcune discipline di settore particolarmente significative; 

    - conseguire un'approfondita conoscenza dei diversi profili giuridici dello sviluppo sostenibile, nella sue dimensioni ambientale, economica e sociale, mediante un'analisi non soltanto teorica, ma basata sull'esame di alcune applicazioni pratiche della sostenibilità nelle politiche europee e nazionali; 

    - introdurre alla comprensione dell'Agenda 2030 e del Green Deal europeo e dei relativi strumenti attuativi, sia a livello europeo sia nazionale, ivi compresi Next Generation EU e PNRR. 

     

    Risultati di apprendimento attesi: 

    Al termine dell'insegnamento lo studente dovrà: 

    - dimostrare un'adeguata conoscenza degli istituti del diritto dell'ambiente, con particolare riferimento ai principi generali sanciti a livello internazionale ed europeo e poi tradotti in pratica nelle diverse discipline settoriali; 

    - conseguire una piena padronanza dei concetti legati alla sostenibilità (ambientale, economica e sociale), in modo da sapere analizzare correttamente gli istituti attraverso cui tali concetti sono messi in pratica. 

    - sapere riconoscere ed analizzare i diversi modelli di regolamerntazione giuridica dell'ambiente adottati nell'ambito degli ordinamenti analizzati, individuando le relative differenze ed analogie; 

    - conoscere e applicare correttamente il linguaggio giuridico e la terminologia tecnica utilizzata nell'ambito del diritto ambientale; 

    - acquisire un'adeguata comprensione dei diversi strumenti giuridici ricollegati al Green Deal europeo, in modo da potere analizzare con sguardo critico i processi di riforma in corso a livello nazionale ed europeo nel contesto della transizione ecologica. 

     

    MODALITA' DIDATTICHE

    L'insegnamento prevede lo svolgimento di 36 ore di lezione. Le lezioni saranno prevalentemente frontali, ma potranno comprendere anche l'analisi testuale di testi normativi e giurisprudenziali. Le lezioni si svolgeranno in lingua italiana esaranno integrate da slides. Potranno inoltre far parte integrante del corso anche lezioni, conferenze e convegni in materia, che verranno in tal caso segnalati daldocente a lezione e tramite AulaWeb.

    La frequenza non è obbligatoria, ma sarà previsto un programma particolare per gli studenti frequentanti, che sarà comunicato a lezione. 

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Il programma dell'insegnamento è suddiviso in tre parti: 

    a) in una prima parte verranno studiate le basi del diritto dell'ambiente e della sostenibilità, attraverso l'analisi della relativa evoluzione storica e dei principi affermatisi a livello internazionale ed europeo; 

    b) la seconda parte sarà dedicata allo studio dello sviluppo sostenibile, mediante l'approfondimento di alcune discipline settoriali attraverso cui, a livello nazionale ed europeo, tale principio è messo in pratica. 

    c) nella terza parte verrà analizzata la disciplina giuridica dell'ambiente in prospettiva comparata, attraverso l'esame di alcuni istituti quali i diritti ambientali e la giustizia ambientale.

     

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Per gli studenti non frequentanti è richiesto lo studio di:

    1) B. Caravita, L. Cassetti, A. Morrone (cur.), Diritto dell’ambiente, il Mulino, 2016.

    2) L. Cuocolo, Costituzioni, Egea, 2021

    3) E. Giovannini, L'utopia sostenibile, Laterza, 2018

    Agli studenti frequentanti saranno consegnati materiali didattici in parte sostitutivi dei testi qui indicati

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    PIERANGELO CELLE (Presidente)

    EDMONDO MOSTACCI

    LORENZO CUOCOLO (Presidente Supplente)

    LAURA CARPANETO (Supplente)

    VALENTINA CAVANNA (Supplente)

    MATTIA COSTA (Supplente)

    FRANCESCO GALLARATI (Supplente)

    LORENZO SCHIANO DI PEPE (Supplente)

    GIOVANNI SCIACCALUGA (Supplente)

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    Le lezioni si svolgeranno nel secondo semestre, a partire dal mese di febbraio. 

    Orari delle lezioni

    L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L’esame finale si svolgerà in forma orale.

    Per gli studenti frequentanti saranno indicate in aula modalità alternative di verifica dell’apprendimento.

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    L’esame consisterà nel superamento di un'interrogazione orale volta ad accertare la conoscenza degli argomenti trattati nel corso, l’adeguatezza dell’ordine espositivo, la padronanza del linguaggio tecnico giuridico. 

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note
    13/12/2022 09:30 GENOVA Orale
    10/01/2023 09:30 GENOVA Orale
    31/01/2023 09:30 GENOVA Orale
    30/05/2023 09:30 GENOVA Orale
    20/06/2023 09:30 GENOVA Orale
    04/07/2023 09:30 GENOVA Orale
    12/09/2023 09:30 GENOVA Orale

    ALTRE INFORMAZIONI

    Si consigliano gli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare sia il referente
    Prof. Aristide Canepa (aristide.canepa@unige.it), sia il docente, all’inizio del corso, per concordare modalità didattiche e d’esame
    che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei
    strumenti compensativi.

    Per ulteriori informazioni consultare la pagina: https://unige.it/disabilita-dsa/studenti-disabilità-informazioni-utili