Salta al contenuto principale della pagina

VIOLENCIA POLITÍCA Y CRIMEN ORGANIZADO

CODICE 104857
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 6 cfu al 2° anno di 11162 RELAZIONI INTERNAZIONALI (LM-52) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE SPS/04
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    Il corso cerca di trovare ipotesi interpretative che cerchino un legame tra i valori e i disvalori che appartengono alla cultura politica centroamericana e le difficoltà che lo sviluppo politico di questi paesi ha avuto e continua ad avere tra dipendenza politica ed economica conflitti interni e regionali  nonché il proliferare di organizzazioni criminali, in un contesto di corruzione e degenerazione politico-istituzionale che ricade decisamente verso dimensioni  proprie di narco-stati.

     

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Il corso ha l'obiettivo di far comprendere agli studenti la problematica della violenza e del crimine organizzato nell'ambito dei cosiddetti stati "deboli", fenomeno che affligge in buona parte il continente latino-americano. Tali fenomeni non hanno solo rilevanza nella politica interna degli stati, ma hanno anche un importante riflesso sulla stabilità e il funzionamento del sistema internazionale. Il corso intendere fornire gli strumenti teorici e concettuali per cogliere le profonde implicazioni politiche di questi fenomeni.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Il corso ha l'obiettivo di far comprendere agli studenti la problematica della violenza e del crimine organizzato nell'ambito dei cosiddetti stati "deboli", fenomeno che affligge in buona parte il continente latinoamericano. Tali fenomeni non hanno solo rilevanza nella politica interna degli stati, ma hanno anche un importante riflesso sulla stabilità e il funzionamento del sistema internazionale. Il corso intende fornire gli strumenti teorici e concettuali per cogliere le profonde implicazioni politiche di questi fenomeni.

     

    MODALITA' DIDATTICHE

    Lezioni frontali e in videoconferenza 

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Introduzione e contestualizzazione.

    • Elementi di cultura politica centroamericana.

    • Regime oligarchico

    • Regime autoritario-predatorio

     

    2. Conflitto politico

    • Rivoluzioni, guerriglie e reazioni.

    • Il conflitto regionale tra la via militare e la via civica

    • Pacificazione e democratizzazione dall'alto: traffici con speranze

    • Caos a bassa intensità: il modello di Xavier Gorostiaga

    • Bande, maras, frammentazione della società e nuovi conflitti

     

    3. Tra la foglia e il naso dell'Occidente: Centroamerica e narcotraffico

    • Breve storia del traffico di droga tra la zona andina e le zone di consumo

    • Debolezza istituzionale e infiltrazione della criminalità organizzata

    • Rotte del traffico di droga dalla Colombia al Rio Grande

    • Produzione, trasformazione e gestione del business dei farmaci

    • I cartelli messicani e la guerra per l'egemonia sulle rotte della droga

    • Permeabilità del sistema politico contro il narcotraffico organizzato

    • Cultura politica e vocabolario narco

    • La prospettiva dei narcostati

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Riferimenti bibliografici:

     Torres-Rivas, Edelberto, ‘História General de Centroamérica’, FLACSO-Quinto Centenario, Madrid, 1993;

     Fonseca Corrales, Elizabeth, “Centroamérica: su história”, EDUCA, Costa Rica, 1998;

     Gorostiaga, Xavier, “Centroamérica: entre Somalia y Taiwán ¿hay otra alternativa?”, in revista Envío, n° 167, UCA, Nicaragua, Enero 1996;

     Guillermo Valdés Castellanos, “Historia del narcotráfico en México”, Ed. Aguilar, México D.F., 2013;

     Anabel Hernández, "La terra dei Narcos. Inchiesta sui signori della droga", Ed. Mondadori, 2014;

     Luis Astorga, "El siglo de las drogas", Ed. Grijalbo-Proceso, México, 2012;

     Ioan Grillo, "El Narco. En el corazón de la insurgencia mexicana", Ed. Tendencias, México, 2012;

     Max G. Manwaring, "A contemporary challenge to State sovereignty: gangs and other illicit transnational

    criminal organizations in Central America, El Salvador, México, Jamaica and Brazil, Strategic Studies

    Institute, December 2007;

     R. Cajina, "Centroamérica bajo asedio: narcotràfico y debilidades institucionales", Instituto Español de

    Estudios Estratégicos, Documento Opiniòn/82-2012;

     Julia Buxton, "Drugs and development: the great disconnect", Reporting Monitoring Analysis, Swansea

    University, Policy Report 2, January 2015;

     R. Brocate, B. Tugrul, J. Rìos Sierra, "América Central: un nuevo concepto de estado Débil", Instituto

    Español de Estudios Estratégicos, Documento Marco/20-2013;

     Samuel F. Rivera Espinosa, "La geopolítica del narcotráfico y sus implicaciones para la democracia en

    Centroamérica", KAS Análisis Político Seguridad y Justicia: Pilares de la Democracia, Volumen 5, 2009;

     UNODC, "Transnational organized crime in Central America and the Caribbean: a threat assessment", 2012;

     UNODC “Resumen ejecutivo del Informe Mundial Sobre las Drogas”. Oficina de las Naciones Unidas contra la Droga y el Delito, 2017.

    DOCENTI E COMMISSIONI

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    21 febbraio 2022

    Orari delle lezioni

    L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    Breve paper di fine corso su argomento da decidere con il docente

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note