Salta al contenuto principale della pagina

GEOGRAFIA DEL TURISMO: NUOVI TURISMI PER NUOVI MERCATI

CODICE 83691
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 6 cfu al 1° anno di 9912 SCIENZE DEL TURISMO: IMPRESA, CULTURA E TERRITORIO(L-15) - IMPERIA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE M-GGR/02
    SEDE
  • IMPERIA
  • PERIODO 2° Semestre
    PROPEDEUTICITA
    Propedeuticità in uscita
    Questo insegnamento è propedeutico per gli insegnamenti:
    • SCIENZE DEL TURISMO: IMPRESA, CULTURA E TERRITORIO 9912 (coorte 2022/2023)
    • GEOGRAFIA DEL PAESAGGIO E DELL'AMBIENTE 83690
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    L'insegnamento è dedicato allo studio delle trasformazioni territoriali dovute allo sviluppo del fenomeno turistico ed ai suoi effetti sull'ambiente naturale, sociale ed economico. 

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    L’insegnamento si propone di fornire conoscenze di base del fenomeno turistico attraverso l’analisi geografica dei territori visti nell’ottica della trasformazione operata nel tempo dalle attività turistiche. Attenzione specifica sarà volta all’analisi delle manifestazioni recenti della domanda turistica in relazione ai mutamenti nel comportamento e nei gusti del turista e delle modalità di fruizione della vacanza.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Risultati di apprendimento previsti

    • Conoscenza e comprensione:

    L’attività didattica si propone di fornire la conoscenza di tutti quegli elementi che costituiscono l’imprescindibile materia motivante dell’attività turistica e cioè il territorio. In particolare il corso si propone di favorire la comprensione dei risultati dell’attività antropica su di esso (paesaggio) e sulle altre forme materiali (edificato – manufatti e produzioni) e immateriali (portato e stratificazione culturale).

    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione:

    L'insegnamento si propone di mettere in grado di analizzare i territori e le destinazioni turistiche dal punto di vista della possibile attivazione e valorizzazione delle risorse naturali e antropiche presenti e potenziali, anche in riferimento alla domanda, ai suoi segmenti e alle sempre mutevoli esigenze che il mercato manifesta.

    • Autonomia di giudizio:

    In relazione alla consistenza delle nozioni acquisite si raggiungerà una iniziale autonomia di giudizio confortata dalla capacità di mettere a sistema dati quantitativi e analisi qualitative.

    • Abilità comunicative:

    L'insegnamento fornisce gli elementi base per permettere di affrontare le tematiche legate al territorio e alle destinazioni turistiche con gli strumenti metodologici e le categorie classificatorie e terminologiche e comunicative appropriate.

    • Capacità di apprendimento:

    Le nozioni acquisite permettono di formare un’iniziale capacità di analisi in relazione alle tematiche turistiche dei territori e delle destinazioni legate alla situazione presente a alle ipotesi di evoluzione.

    PREREQUISITI

    Nessuno

    MODALITA' DIDATTICHE

    Modalità didattiche

    L'insegnamento si compone di lezioni frontali, per un totale di 36 ore (pari a 6 CFU), volte a presentare e a studiare le principali nozioni della geografia del turismo tramite l’utilizzo di esempi pratici.

    I materiali utilizzati nel corso delle lezioni saranno caricati in AulaWeb insieme ad altri materiali (report, link a banche dati, ecc.) volti a definire gli aspetti quantitativi dei fenomeni studiati.

    Occasionalmente potranno anche essere invitati a svolgere dei seminari studiosi o esperti della disciplina (italiani e stranieri) per approfondire aspetti specifici delle problematiche trattate.

    Gli studenti frequentanti avranno inoltre la possibilità di realizzare studi di caso tramite la realizzazione di lavori di gruppo. Il lavoro di gruppo si articola in due fasi: redazione di un elaborato scritto, presentazione orale accompagnata da slides. Informazioni puntuali saranno fornite a lezione e tramite AulaWeb dell'insegnamento.

    Presente su Aulaweb

    Si        

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    I principali temi trattati sono:

    • I numeri del turismo: arrivi, presenze, flussi e bacini di accoglienza;
    • Turismo e geografia economica: la domanda e l’offerta;  la circolazione e i trasporti; l’occupazione;
    • Turismo e geografia politica:  situazioni geopolitiche; politiche turistiche; sistemi e distretti;
    • I nuovi turismi
    • Turismo e ambiente: spazio visitato e spazio consumato; la misura degli impatti;
    • Turismo e immagine: neotoponimi, letteratura, massmedia, cartografia, ecc.

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Per gli studenti FREQUENTANTI

    I Materiali caricati in AulaWeb, integrati da quanto esposto dal docente in aula e opportunamente sintetizzati negli appunti presi a lezione. In mancanza di appunti esaustivi, gli studenti sono tenuti a utilizzare il libro di testo:

    BAGNOLI L., Manuale di geografia del turismo, Torino, UTET, 2018.

     

    Per gli studenti  NON FREQUENTANTI

    - BAGNOLI L., Manuale di geografia del turismo, Torino, UTET, 2018.

    - Materiali integrativi pubblicati su Aulaweb.

     

    DOCENTI E COMMISSIONI

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    Le lezioni inizieranno nel secondo semestre secondo il calendario didattico 2022/2023. 

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L'esame è in forma orale.

    Il lavoro di gruppo, eventualmente realizzato dagli studenti frequentanti, seppur discusso durante il corso costituisce parte integrante dell’esame orale.

     

     

     

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

     

    Il colloquio orale consentirà di valutare:

    • la padronanza e l'approfondimento delle conoscenze,
    • la capacità d'uso delle competenze sviluppate.

    Costituiscono criteri della valutazione:

    • la qualità dell’esposizione,
    • l’utilizzo corretto del lessico appropriato,
    • la capacità di analisi critica, anche su possibili casi discussi.

    Gli studenti che realizzeranno i lavori di gruppo saranno valutati anche sulla qualità dell’elaborato per quanto concerne gli aspetti contenutistici e formali

    ALTRE INFORMAZIONI

    Per gli studenti DSA: si applicano gli strumenti compensativi/dispensativi riconosciuti dal referente di Dipartimento, Prof.ssa Serena Scotto, e dal Servizio per gli studenti DSA di Ateneo.