Salta al contenuto principale della pagina

MODELLI DI SISTEMI CONTINUI E APPLICAZIONI

CODICE 61712
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 6 cfu al 1° anno di 9011 MATEMATICA(LM-40) - GENOVA
  • 7 cfu al 2° anno di 9011 MATEMATICA(LM-40) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE MAT/07
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 1° Semestre
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    L'insegnamento introduce lo studente allo studio del modello che si utilizza per descrivere i sistemi materiali continui deformabili, solidi e liquidi.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Fornire una conoscenza di base di principi, modelli e tecniche utilizzate nelle applicazioni della matematica allo studio del comportamento di sistemi materiali continui deformabili, solidi e fluidi.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Alla fine del percorso di apprendimento lo studente saprà:

    - descrivere i principi che caratterizzano il comportamento di alcuni sistemi continui

    - ottenere le equazioni locali che descrivono il comportamento locale di questi sistemi a partire dai principi globali

    - descrivere alcune proprietà delle equazioni locali ottenute

    - utilizzare le equazioni locali ottenute per analizzare il comportamento di alcuni sistemi continui

    - utilizzare l'analisi dimensionale per discriminare il comportamento dinamico di un continuo in regimi diversi

    MODALITA' DIDATTICHE

    Tradizionale

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Generalità sui modelli matematici di sistemi continui deformabili. Fluidi perfetti. Fluidi viscosi. Solidi elastici lineari. Esempi di modelli specifici: corda vibrante, tensione superficiale, capillarità, pittura su parete verticale. Analisi dimensionale e applicazioni.

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Saranno disponibili alcune dipense del corso. Su ruchiesta degli studenti saranno proposti testi di consultazione per approfondire argomenti trattati a lezione

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    NICOLA PINAMONTI (Presidente)

    PIERRE OLIVIER MARTINETTI

    MARCO BENINI (Presidente Supplente)

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    In accordo con il calendario accademico approvato dal Consiglio di Corsi di Studi

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L'esame consiste in una prova orale.

    Gli studenti con disturbi specifici di apprendimento, DSA, saranno autorizzati a utilizzare supporti o modalità speciali che verranno determinati caso per caso in accordo coi Docenti del corso.

     

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    La prova orale verterà su tutti gli argomenti trattati durante le lezioni.

    ALTRE INFORMAZIONI

    Modalità di frequenza: Facoltativa. Gli studenti sono invitati a seguire le lezioni, per quanto possibile