Salta al contenuto principale della pagina

EDUCAZIONE ALL'IMMAGINE (DISCIPLINA)

CODICE 67650
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 8 cfu al 1° anno di 9322 SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA (LM-85 bis) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE L-ART/02
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 1° Semestre
    MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    L'insegnamento di Educazione all'Immagine si divide in Disciplina (8 cfu) e Laboratorio (1 cfu) per un totale di 9 cfu. Forma gli studenti ad affrontare la disciplina nella scuola primaria e secondaria come da programmi ministeriali.  

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Sviluppare la capacità di lettura delle immagini, attraverso la presentazione di casi di studio emblematici; acquisire competenze relative alle strategie comunicative dei beni culturali in relazione al territorio e in contesti museali, attraverso l’esame di concrete esperienze didattiche, in riferimento alle attese ed esigenze sia della scuola d’infanzia, sia della scuola primaria; acquisire strumenti critici utili allo sviluppo della competenza espressivo comunicativa dei bambini.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Il corso si pone i seguenti obiettivi: 

    - acquisire strumenti critici utili allo sviluppo della competenza comunicativa dei bambini attraverso la teorizzazione dei metodi espressivi in campo grafico in riferimento alle attese ed esigenze della scuola d’infanzia e primaria;

    - sviluppare la capacità di lettura e decrittazione delle immagini, attraverso casi di studio emblematici;

    - conoscere i nodi problematici e i passaggi fondamentali della storia dell'arte moderna e contemporanea; acquisire competenze relative alle strategie comunicative dei beni culturali e di didattica museale.

    MODALITA' DIDATTICHE

    Lezioni frontali

     

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    I contenuti del corso comprenderanno:

    riferimenti alla produzione di immagini in età infantile (dallo scarabocchio al disegno) e alle principali teorie relative allo sviluppo dell'attività grafica nel bambino; riflessioni sulla percezione e l'interpretazione del significato delle immagini (e del loro "potere"); cenni sulla diffusione e la comunicazione delle immagini, attraverso casi studio significativi; presentazione dei passaggi fondamentali della storia dell'arte moderna e contemporanea, compresi esempi di didattica museale rivolta alla scuola d'infanzia e primaria.

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

     

    Studenti frequentanti e non frequentanti:

    TESTI DI STUDIO

    - Presentazioni in Powerpoint della docente, mostrate a lezione e caricate sul portale Aulaweb (NB tali materiali sono parte integrante del programma e devono perciò essere studiati ai fini dell'esame);

    - C. Golomb, "L'arte dei bambini. Contesti culturali e teorie psicologiche", R. Cortina ed., Milano, 2004. Esclusi i capitoli 3 (lo sviluppo della scultura) e 7 (nuove prospettive evolutive nell'arte dei bambini);

    - C. Longobardi, T. Pasta, R. Quaglia, "Manuale di disegno infantile. Vecchie e nuove prospettive in ambito educativo e psicologico", Utet, Milano, 2002 (o edizioni successive). Esclusa la parte seconda (cap. 4 i Test grafici);

    - B. Munari, "Fantasia", qualsiasi edizione (disponibile anche in versione e-book);

    - A. Pinelli, "La storia dell'arte. Istruzioni per l'uso", Laterza, Roma-Bari, 2009 (o edizioni successive);

    - Un manuale di storia dell'arte per le scuole superiori; esclusivamente per il periodo dal Quattrocento al Novecento. Si consigliano "Arte nella Storia" (a cura di C. Bertelli, G. Briganti, A. Giuliano) o "Arte nel tempo (a cura di P. de Vecchi, A. Cerchiari). Possono comunque essere utilizzati altri manuali, previa consultazione della docente.

     

    Gli studenti con relativo permesso che non potessero frequentare le lezioni (come da Regolamento del Corso di Laurea), mantengono il medesimo programma qui riportato a livello di testi e materiali (da recuperare dal portale Aulaweb). Sono invece tenuti alla redazione di una breve esercitazione scritta (di circa 20.000 battute/ 10 cartelle) su uno dei temi affrontati nel Corso, da inviare via mail alla docente (valentina.borniotto@lettere.unige.it OPPURE v.borniotto@gmail.com), al massimo una settimana prima dell'appello a cui avessero intenzione di presentarsi per sostenere l'esame.

     

     

     

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    VALENTINA BORNIOTTO (Presidente)

    CARLO MERELLO (Presidente Supplente)

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    Le lezioni inizieranno lunedì 10 ottobre 2022

     

    Giorni di lezione:

    Lunedì, h. 14.00-16.00

    Martedì, h. 14.00-16.00

    Giovedì, h. 14.00-16.00

     

     

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    Esame orale in presenza

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    L'esame è teso a verificare l'apprendimento di concetti di carattere generale e di contenuti specifici, presentati a lezione. In particolare si verificherà: la conoscenza e la comprensione dei testi inclusi nella bibliografia e dei materiali caricati dalla docente su Aulaweb; la capacità critica e di riflessione personale; la chiarezza dell’esposizione e l’adeguata conoscenza della terminologia specifica.

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note
    17/01/2023 09:00 GENOVA Orale
    31/01/2023 09:00 GENOVA Orale
    15/02/2023 09:00 GENOVA Orale
    17/05/2023 09:00 GENOVA Orale
    13/06/2023 09:00 GENOVA Orale
    04/07/2023 09:00 GENOVA Orale
    19/07/2023 09:00 GENOVA Orale
    12/09/2023 09:00 GENOVA Orale