Salta al contenuto principale della pagina

DIDATTICA INTERCULTURALE PER IL TURISMO

CODICE 98201
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 6 cfu al 2° anno di 10715 VALORIZZAZIONE DEI TERRITORI E TURISMI SOSTENIBILI (LM-80) - SAVONA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE M-PED/03
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • SAVONA
  • PERIODO 1° Semestre
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    La disciplina rappresenta una novità assoluta nel panorama pedagogico dell'offerta formativa nazionale. L'originalità consiste nel declinare le questioni didattiche interculturali sullo specifico versante di un'offerta turistica sostenibile, capace di valorizzare i luoghi, e i prodotti culturali sia naturali sia artificiali dell'attività umana.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    II corso si propone di illustrare i fondamenti epistemologici della disciplina evidenziando i collegamenti con le pratiche turistiche e i riflessi sullo sviluppo di specifiche competenze interculturali. Saranno inoltre esaminati i costrutti di accoglienza, ricettività e curs the dall'essere tematizzati come nuclei fondanti dell'esperienza turistica assunta come evento educativo-apprenditivo, aprono la via a originali forme di progettazione, comunicazione e valutazione dell'offerta turistica capaci di realizzare un'efficace saldatura tra sostenibilità e bisogni differenziati dei turisti.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Al termine del corso gli studenti dovranno dimostrare di:

    1. conoscere e comprendere i nuclei pedagogico-didattici fondanti dell'esperienza turistica interculturale
    2. conoscere e comprendere il ruolo della didattica interculturale per un turismo responsabile 
    3. progettare un'offerta turistica sostenibile e interculturale al tempo stesso, capace di configurarsi per il turista come un'esperienza di apprendimento trasformativa, riflessiva e autodiretta, e per il territorio come un'esperienza di valorizzazione dei luoghi e delle produzioni locali
    4. comunicare l'offerta turistica a specialisti e non specialisti nel quadro della cornice pedagogica del lifelong e lifewide learning
    5. valutare criticamente i risultati prefissati e riprogettare l'offerta turistica nella logica del miglioramento continuo 

     

    MODALITA' DIDATTICHE

    L'attività didattica privilegia il carattere attivo e partecipativo, attraverso metodologie didattiche capaci di coinvolgere, motivare e interessare gli studenti agli argomenti trattati. La lezione del docente sarà variata attraverso differenti strategie, e frequente sarà il ricorso a discussioni di gruppo e in plenaria capaci di stimolare la riflessività. Saranno inoltre utilizzati altri materiali multimediali cpaci di socializzare l'apprendimento collaborativo e autodiretto.

    Nel caso non sia possibile, per motivi sanitari, svolgere le lezioni in presenza le stesse verranno erogate a distanza utilizzando le piattaforme di Ateneo TEAMS e/o AULAWEB

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Il programma si articola in una parte generale e una parte specifica. La prima inquadra la disciplina nell'ambito delle cornici epistemologiche della pedagogia e della didattica, mentre la seconda declina concetti e teorie pedagogiche sullo specifico versante della progettualità dell'offerta turistica in prospettiva interculturale e della sostenibilità.

    PARTE PRIMA

    1) La prospettiva teorica interculturale nella riflessione pedagogica e nella progettualità didattica

    2) Il turismo culturale come esperienza educativa

    3) Self directed Learning e turismo. Dirigere se stessi nei processi della crescita, della decisione e della scelta. 

     

    PARTE SECONDA

    4) Turismo e apprendimento, tra riflessività e trasformatività di sè, delle comunità e dei territori

    5) L'esperienza turistica come processo di apprendimento empowerment oriented, con particolare riferimento al turismo enogastronomico

    6) Progettare, comunicare e valutare esperienze turistiche interculturali autodirette


     

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    1) A. Bobbio, Pedagogia del viaggio e del turismo. Natura e cultura del ben-essere, Morcelliana, Brescia, 2021

    2) Corvo, Fassino (a cura di), Viaggi enogastronomici e sostenibilità, Franco Angeli, 2018.

    3) Materiali didattici a cura del docente

     

     

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    DIANA SPULBER (Presidente)

    NICOLETTA VARANI

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    24 settembre 2021

     

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L'esame consiste nella progettazione di un'offerta turistica interculturale e sostenibile, coerente con quanto sviluppato a lezione e i testi 'esame, dove lo studente riflette, connette e rielabora originalmente le conoscenze e capacità apprese nel quadro di un progetto di lavoro dove il territorio e il turista rappresentano il focus della valorizzazione. Il format del progetto viene fornito dal docente e pubblicato su aulaweb prima del termine delle lezioni. Nella valutazione del progetto assumeranno rilievo i seguenti criteri: l'originalità, la coerenza, la chiarezza, la fattibilità, la sostenibilità 

     

     

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    L'avvenuto apprendimento della disciplina è certificato dalla competenza dimostrata dallo studente di avere acquisito un livello di padronanza sugli argomenti coerente con i risultati attesi e conforme agli obiettivi formativi declinati secondo i descrittori di Dublino.

    La padronanza - con riferimento al progetto indicato nelle modalità d'esame, oscilla tra il livello sufficiente ed eccellente espresso in trentesimi, ed è valutata con i seguenti criteri:
    Conoscenza e comprensione: min 3 - max 5.
    Capacità  di applicare conoscenza e comprensione: min 4 - 7 max
    Autonomia di giudizio: min 2 - max 5.
    Abilità  comunicative: min 3 max 7.
    Capacità  di apprendere: min 3 - max 5.

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note
    09/01/2023 10:00 GENOVA Scritto
    24/01/2023 10:00 GENOVA Scritto
    08/02/2023 10:00 GENOVA Scritto