Salta al contenuto principale della pagina

TEORIA DELLA LETTERATURA (LM)

CODICE 66410
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 9 cfu al 1° anno di 9918 LETTERATURE MODERNE E SPETTACOLO (LM-14) - GENOVA
  • 6 cfu al 1° anno di 9918 LETTERATURE MODERNE E SPETTACOLO (LM-14) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE L-FIL-LET/14
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    «Di una teoria c’è sempre bisogno. Gli strumenti con cui si lavora sui dati dipendono sempre da una teoria: se una teoria non c’è, a prenderne il posto saranno, fatalmente, dei luoghi comuni che circolano nell’aria. E con quelli, non si va lontano», Franco Moretti, Falso movimento, 2022

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Lo scopo principale della disciplina consiste nel condurre studentesse e studenti a riflettere criticamente sui principali paradigmi teoretici elaborati per interrogare, definire, classificare, pensare nella sua complessità, il fenomeno letterario, dedicando particolare attenzione alle metodologie e alle pratiche analitiche novecentesche, nella loro irriducibile molteplicità e conflittuale ricchezza. L’atto di rivendicare, nella coscienza della sua continua messa in discussione, una dimensione specifica dei testi letterari rispetto agli altri documenti di una cultura, implica una considerazione della crucialità dei loro aspetti formali, stilistici e linguistici e quindi delle categorie che la teoria può offrire per prenderne coscienza, offrendo appropriati modelli di tassonomie ed efficaci strumenti di comparazione morfologica. In questa prospettiva, la ricerca teorica intorno alla letteratura, come fenomeno astratto e generale, si dimostra fondamento critico delle istanze interpretative e delle esperienze ermeneutiche dei testi letterari, nella loro specifica concretezza.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Al termine del corso le studentesse e gli studenti dovranno 

    • conoscere e confrontare reciprocamente le principali concezioni teoriche elaborate per confrontarsi con lo statuto del fenomeno letterario nella sua complessa ricchezza e elaborare modelli di possibili relazioni (storiche, ideologiche e morfologiche) tra testi letterari di differente origine, lingua e poetica, in confronto tra loro e con altri sistemi semiotici (iconici e musicali)
    • applicare a un livello di piena consapevolezza  le diverse posizioni teoretiche alla concreta pratica di analisi del testo letterario, sapendone valutare la congruenza specifica e la portata euristica della scelta applicativa, in relazione alla classe di testi al quale si decide di applicarlo
    • padroneggiare criticamente il linguaggio e le categorie specifiche della teoria letteraria, incrementando, in questo modo, le proprie capacità di riflessione astratta e abilità argomentativa, sensibile ai contesti
    • dimostrare la consapevolezza storica delle differenti posizioni teoretiche e a capacità di concepirne le possibile valenze interpretative nei confronti dei fenomeni letterari del presente

    PREREQUISITI

    Il corso di Teoria della Letteratura si pone in dialogo con il corso di Letterature Comparate, del quale sviluppa e approfondisce, secondo una diversa angolatura metodologica, gli obiettivi formativi.  

    MODALITA' DIDATTICHE

    L’insegnamento si articola in 60 ore di lezione. Il metodo di insegnamento prevede una stretta e continua interconnessione tra momenti di lezione frontale (nella presentazione delle metodologie analitiche e dei quadri storiografici sinottici) e attività partecipativa delle studentesse e degli studenti (nella discussione critica dei modelli teorici e nella loro applicazione, collettiva e individuale, alla pratica analitica sui testi). La partecipazione attiva alle lezioni risulta per questo molto importante per il pieno conseguimento degli obiettivi di apprendimento.

    Le lezioni si terranno auspicabilmente in presenza (in caso di lezioni a distanza tramite videoconferenza sulla piattaforma Teams, verrà qui fornito il codice di accesso).

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    «L’entusiasmo è sublime, l’armonia è bella». L’Arte, il Limite, la Passione: esiste (ancora) una Letteratura (del) Sublime?

    In uno dei suoi aforismi-mondo, Friedrich Schegel distingueva la bellezza (armonica) dal sublime (entusiasmante), seguendo una lunga e complessa avventura speculativa che dallo pseudo Longino era giunta al culmine della riflessione critica kantiana per poi penetrare all’interno e fecondare alcune delle più visionarie forme dell’immaginario romantico. Il corso interrogherà alcune delle più significative teorie critiche dedicate alla concezione del sublime, in modo da verificarne l’adozione  a privilegiato strumento di riflessione sulla sperimentazione letteraria (cinematografica e artistica) contemporanea.

     

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    La bibliografia, indicativa dei testi critici e letterari che si affronteranno nel corso, sarà integrata in relazione alle conoscenze e agli interessi delle studentesse e degli studenti partecipanti. Ogni studentessa/studente costruiirà il suo programma personale, comprendente un manuale generale introduttivo che permetta di familiriazzarsi con le principali teorie letterarie del Novecento (1), un testo critico da studiare accuratamente (2), in relazione all'analisi di almeno un testo letterario scelto dalla lista (3) o concordato in relazione alle competenze specifiche di ciascuna studentessa o studente. I testi possono essere letti anche in traduzione italiana (al possibile, confrontandoli con le versioni originali) . 

    1. Manuali generali di introduzione allo studio della disciplina

    Brugnolo, et alii Le scritture e il mondo. Teorie letterarie del Novecento, Carocci 2016 

    Stefania Sini, Franca Sinopoli, Percorsi di teoria e comparatistica letteraria, Pearson 2021

    Laura Neri, Giuseppe Carrara, Teoria della letteratura. Campi, problemi, strumenti, Carocci 2022 

     

     

    2. Testi teorici e storico-critici relativi agli argomenti trattati durante le lezioni

    Sul sublime, a cura di Stephen Halliwell, Fondazione Valla, Mondadori 2021

    Edward Burke,  Philosophical Enquiry into the Origin of Our Ideas of the Sublime and Beautiful [ed. it. Inchiesta sul bello e sul sublime, a cura di Giuseppe Sertoli, Aesthetica 2019]

    Immanuel Kant, Kritik der Urteilskraft  [ed. it.:  Critica del Giudizio, a cura di Massimo Marassi, Bompiani 2015]

    Friedrich Schiller, Das Erhabene, [ed. it. Del Sublime, Abscondita 2018]

    Susan Sontag, Notes on camp [ed. it. Contro l’interpretazione e altri saggi, a cura di Paolo Dilonardo, nottetempo 2022]

    Harold Bloom, The Sublime, 2010

     

     

    3. Testi letterari relativi agli argomenti trattati durante le lezioni

     

    Omero, Odissea [qualsiasi edizione italiana commentata e con testo a fronte]

    John Milton, Paradise Lost [ed.it. Il Paradiso perduto, trad. it. di Roberto Sanesi, Mondadori 2016]

    William Wordsworth, The Prelude [ed. it. Il Preludio, trad. it. di Massimo Bacigalupo, Mandadori 2020]

    Johann Wofgang Goethe, Faust [ed. it. di Franco Fortini, Mondadori 2016]

    Arno Schmidt, Zettels Traum, 1970

    Joseph McElroy, Women and men [ed. it. Donne e uomini, trad. di Andrew Tanzi, il Saggiatore 2021]

    Roberto Bolaño, 2666 [ed. it. di Ilide Carmignani, Adelphi 2009]

    Antonio Moresco, Canti del caos, Mondadori 2018

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    NICOLA FERRARI (Presidente)

    MARTINA MORABITO

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    Le lezioni si terranno nel secondo semestre.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L’esame si compone di una parte scritta ed una orale.

    La parte scritta consiste l’elaborazione di una tesina di lunghezza congrua all’argomento scelto, concordata in precedenza e discussa con l’insegnante, presentata nella sua forma definitiva almeno una settimana prima dell’appello.

    Nella tesina si dovrà applicare, in maniera critica e personale, uno degli approcci metodologici affrontati durante il corso (da scegliere tra i testi teorici della sez. 2 della Bibliografia), per rilevare, descrivere e interpretare i tratti salienti di almeno uno (per i 6 crediti) o almeno due (per i 9 crediti) testi letterari (sez. 3 della Bibliografia)  in maniera da discutere il valore e il significato applicativo dell’approccio metodologico prescelto. Sarà possibile definire differenti modalità espositive/argomentative della tesina legate a specifici interessi di formazione professionale delle studentesse o degli studenti (progetti didattici, recensioni giornalistiche, materiali editoriali,...) 

    La parte orale, dalla durata di circa quarantacinque minuti, permetterà di discutere criticamente l’elaborato scritto, collocando l’approccio metodologico prescelto nel contesto delle principali teorie letterarie del Novecento (approfondite con l’aiuto di uno dei manuali indicati nella sez.1 della Bibliografia).

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    La valutazione dell’elaborato scritto considererà :

    • la proprietà terminologica dell’analisi [elocutio]
    • la comprensione del modello critico e la capacità di rielaborazione personale dei contenuti studiati [inventio]
    • la riflessione sull’organizzazione formale [dispositio] nella presentazione dei risultati della ricerca
    • l’efficacia della applicazione di un modello analitica alla lettura del testo letterario, nella individuazione dei suoi tratti salienti (morfologici, storici e contenutistici)

    La valutazione della discussione orale considererà:

    • le conoscenze generali sui contenuti della disciplina
    • il grado di personale rielaborazione critica dei contenuti
    • la capacità di riflessione astratta e abilità argomentativa, sensibile ai contesti di discorso
    • la coscienza degli imprescindibili rapporti storici tra testi e teorie

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note
    12/12/2022 09:00 GENOVA Orale
    16/01/2023 09:00 GENOVA Orale
    10/02/2023 09:00 GENOVA Orale
    12/05/2023 09:00 GENOVA Orale
    22/05/2023 09:00 GENOVA Orale
    09/06/2023 09:00 GENOVA Orale
    10/07/2023 09:00 GENOVA Orale
    15/09/2023 09:00 GENOVA Orale

    ALTRE INFORMAZIONI

    Le studentesse e gli studenti non frequentanti devono contattare il docente per concordare un programma personale in modo da raggiungere gli obiettivi specifici di apprendimento in relazione alla specificità del loro corso di studi e delle loro competenze.