Salta al contenuto principale della pagina

FONTI E METODI DELLA STORIA MEDIEVALE

CODICE 106803
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 9 cfu al 1° anno di 8459 STORIA (L-42) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE M-STO/01
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    Il corso si sviluppa, per chi sostiene l'esame da 9 CFU, in due moduli di complessive 60 ore. Il primo modulo è dedicato a una larga panoramica delle principali tipologie documentarie del millennio medievale, alla loro genesi, alla loro traiettoria, ai diversi approcci tematici e problematici che gli storici di vari orientamenti disciplinari hanno maturato nel tempo; verrà illustrato come costruire una bibliografia tematica e come accedere alle risorse on line. Il secondo modulo consta di un approfondimento degli argomenti affrontati nel primo, con esercitazioni condotte in aula su fonti e bibliografia e con proposte di diverse modalità di schedatura.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    L'insegnamento di "Fonti e metodi per la storia medievale" ha come obiettivo la conoscenza delle principali tipologie documentarie del medioevo, degli usi e delle problematiche nell'affrontare tale documentazione; la capacità di orientarsi nella raccolta bibliografica e di gestire i dati raccolti dalla documentazione.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Nell'ambito dell'acquisizione di conoscenze di base su fonti e metodi per la storia medievale, l’insegnamento intende orientare alla comprensione dell’evoluzione delle fonti medievali, con particolare riferimento alla produzione documentaria dei secoli XII-XV relativa al contesto italiano. Al termine dell’insegnamento lo/a studente/essa sarà in grado riconoscere le principali tipologie documentarie e le interpretazioni e gli usi che ne sono stati fatti nel tempo; acquisirà sia capacità di sfuttare le potenzialità delle diverse tipologie documentarie che verranno progressivamente discusse, sia consapevolezza dei problemi nell’affrontare le fonti del periodo medievale. Al termine dell’insegnamento, inoltre, gli studenti saranno in grado di costruire in autonomia una bibliografia tematica e di elaborare schedature che possano facilitare l’analisi di diverse tipologie documentarie.

    PREREQUISITI

    Non sono richiesti prerequisiti specifici.

    MODALITA' DIDATTICHE

    Lezioni frontali, anche con l'utilizzo di slides; parte del materiale sarà fornito a lezione, parte sarà disponibile in varie modalità su Aulaweb.

    Le lezioni si svolgeranno in presenza. Solo per coloro che ne faranno espressa richiesta all'inizio del corso, scrivendo alla docente, sarà possibile seguire le lezioni in modalità da remoto (in streaming o usufruendo delle registrazioni delle lezioni tramite la piattaforma Teams). In questo caso, si verrà considerati a tutti gli effetti non frequentanti e il programma da portare sarà quello specifico per i non frequentanti che verrà concordato con la docente.

     

     

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Panoramica delle fonti medievali, approcci allo studio delle fonti e problemi, aggiornamenti storiografici e pratici sulle fonti.

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Programma da 9 CFU

    Testo obbligatorio:

    P. Cammarosano, Italia medievale. Struttura e geografia delle fonti scritte, Roma, 1991 [Per i frequentanti 2 capitoli a scelta].

    Più una tra le seguenti opzioni:

    1) Civiltà Comunale: Libro, Scrittura, Documento. Atti del Convegno, Genova, 8-11 novembre 1988 in Atti della Società Ligure di Storia Patria, 29/2 (1989), [Per i frequentanti 2 saggi a scelta tra: G. Tabacco, G.G. Fissore, A. Rovere, G. Ortalli, U. Tucci, G. Cherubini], il testo è disponibile in open access:

    https://www.storiapatriagenova.it/BD_vs_contenitore.aspx?Id_Scheda_Bibliografica_Padre=1033&Id_Progetto=0

    2) C. Violante, Atti privati e storia medioevale: problemi di metodo, Roma 1982 (Fonti e studi del corpus membranarum Italicarum. Prima serie, studi e ricerche).

    Programma da 6 CFU

    Testo obbligatorio:

    P. Cammarosano, Italia medievale. Struttura e geografia delle fonti scritte, Roma, 1991 [Per i frequentanti 2 capitoli a scelta].

    Maggiori informazioni sul programma di esame saranno date durante la prima lezione; tali indicazioni così come una bibliografia più amplia, saranno disponibili anche su Aulaweb. Gli studenti non frequentanti sono invitati a prendere contatto con la docente per concordare il programma di esame.

     

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    PAOLA GUGLIELMOTTI (Presidente)

    MARIA ELENA CORTESE

    DENISE BEZZINA (Supplente)

    SANDRA MACCHIAVELLO (Supplente)

    VALENTINA RUZZIN (Supplente)

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    seconda settimana di febbraio 2023.

    Orari delle lezioni

    L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    Orale

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    Attraverso il colloquio si verificherà che gli/le studenti/esse sappiano riconoscere ed esporre la ricchezza e la specificità, gli usi e le interpretazioni delle fonti documentarie medievali e che abbiano consapevolezza dei problemi nell’affrontarle; si terrà conto della partecipazione alle esercitazioni in aula.

     

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note
    14/12/2022 09:00 GENOVA Orale
    18/01/2023 09:00 GENOVA Orale
    08/02/2023 09:00 GENOVA Orale
    10/05/2023 09:00 GENOVA Orale appello riservato ai laureandi della sessione estiva
    24/05/2023 09:00 GENOVA Orale
    07/06/2023 09:00 GENOVA Orale
    21/06/2023 09:00 GENOVA Orale
    05/07/2023 09:00 GENOVA Orale
    13/09/2023 09:00 GENOVA Orale