Salta al contenuto principale della pagina

METODI E TECNICHE DELL'ANIMAZIONE EDUCATIVA

CODICE 100552
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 1 cfu al 2° anno di 9280 EDUCAZIONE PROFESSIONALE(L/SNT2) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE MED/48
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 1° Semestre
    MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO):

    L’insegnamento si pone l’obiettivo di:

    • fornire agli studenti una generale comprensione dell’attività di animazione svolta in ambito educativo
    • introdurre gli studenti alla conoscenza dei concetti e alla pratica dell’animazione educativa
    • fornire agli studenti esempi di applicazione dell’animazione educativa nei diversi contesti professionali
    • acquisire una terminologia corretta per l’identificazione degli aspetti teorici del discorso educativo

    RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI: 

    Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di:

    • analizzare il concetto di animazione nell’ambito dell’educazione professionale
    • esaminare la strutturazione organizzativa degli interventi di animazione educativa
    • individuare gli elementi specificatamente riabilitativi dell’educazione animata
    • decostruire un intervento di animazione educativa nei diversi aspetti costitutivi
    • Valutare criticamente metodi e tecniche dell’animazione educativa;
    • sperimentare autonomamente tecniche e metodi di animazione educativa

    MODALITA' DIDATTICHE

    Le lezioni, tenute di norma in forma interattiva, prevedono sia momenti di didattica frontale sia forme di confronto e dibattito ("lezioni dialogate") sui contenuti della lezione con il supporto e l'ausilio di materiale audiovisivo. Durante gli incontri vengono proposte delle esercitazioni esperienziali da svolgere in gruppo o individualmente.

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    • Concetto di animazione educativa
    • Johary Window: modello grafico dei gradi di consapevolezza esistente nei rapporti interpersonali
    • Scala di partecipazione di Roger Hart
    • Il metodo del brainstorming
    • Le parole sporgenti di Gianni Rodari
    • Le intelligenze multiple di Howard Gardner
    • La griglia di osservazione di Robert Bales
    • Tempi e spazi dell’animazione
    • L’esperienza tedesca della “Offene Schule”
    • Cenni di Pragmatica della Comunicazione Umana di Paul Watzlawick
    • Animazione riabilitativa nella Terza Età

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    • Gordon Thomas, Insegnanti efficaci, Giunti, Firenze 2013
    • Gordon Thomas, Genitori efficaci, La Meridiana, Molfetta (Ba) 1994
    • Masoni Marco Vinicio, Studiare bene senza averne voglia, Erickson, Trento 2003              
    • Watzlawick Paul et al., Pragmatica della comunicazione umana. Studio e modelli interattivi delle patologie e dei paradossi, Astrolabio, Roma 1978
    • Materiale didattico messo a disposizione dal docente

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    ALESSANDRO DE LEO (Presidente)

    DONATELLA PANATTO (Presidente)

    ANNA GRAZIELLA BURRONI

    MARIA FARAONI

    LEZIONI

    Orari delle lezioni

    L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L’esame si sostiene a livello di corso integrato. La valutazione dell’apprendimento per lo specifico insegnamento avviene tramite esame orale ed elaborato scritto.

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    Con la modalità d’esame scelta si intende verificare che lo studente abbia acquisito le conoscenze per ideare, programmare e valutare in maniera critica interventi di animazione educativa nei diversi ambiti d’impiego della figura dell’educatore professionale.

    I criteri di valutazione della prova di esame riguardano: la pertinenza dei contenuti, l’argomentazione delle conoscenze acquisite, la coerenza logica, la proprietà di linguaggio, la capacità critico-problematica.