Salta al contenuto principale della pagina

LINGUA E TRADUZIONE INGLESE III

CODICE 65321
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 12 cfu al 3° anno di 8741 TEORIE E TECNICHE DELLA MEDIAZIONE INTERLINGUISTICA (L-12) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE L-LIN/12
    LINGUA Inglese
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    PROPEDEUTICITA
    Propedeuticità in ingresso
    Per sostenere l’esame di questo insegnamento è necessario aver sostenuto i seguenti esami:
    • TEORIE E TECNICHE DELLA MEDIAZIONE INTERLINGUISTICA 8741 (coorte 2020/2021)
    • LINGUA E TRADUZIONE INGLESE II 61329
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    Il corso introduce lo studio della sematica lessicale e della pragmatica della lingua ingelse, anche in contrastività con la lingua italiana, utile per affrontare l'analisi e la traduzione di fenomeni semantici e pragmatici complessi in una gamma di testi e generi. 

    Il corso include un modulo pratico ("esercitazioni") volto a portare gli studenti al livello  C1 del CEFR.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Scopo specifico del terzo anno è l’analisi testuale. Oltre alla conoscenza del codice (primo anno) e della pragmatica (secondo anno), verranno impartite ulteriori tecniche dell’analisi testuale (concernente lo stile, il genere, ecc) onde sviluppare appieno le capacità di comprendere come viene formulato un messaggio, onde poter tradurre questo messaggio nella lingua di arrivo in tutti i suoi aspetti e componenti. Il corso prevede anche il supporto di esercitazioni tenute da collaboratori linguistici di madrelingua inglese e traduttori, finalizzate all'apprendimento pratico della traduzione inglese italiano (linguaggio scritto), nonché un’introduzione all’interpretazione consecutiva (linguaggio orale).

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Il corso introduce lo studio della sematica lessicale e della pragmatica della lingua ingelse, anche in contrastività con la lingua italiana, utile per affrontare l'analisi e la traduzione di fenomeni semantici e pragmatici complessi in una gamma di testi e generi. 

    Il corso include un modulo pratico ("esercitazioni") volto a portare gli studenti al livell  C1 del CEFR.

    Il corso mira a:

    - introdurre la complessità della costruzione del significato in inglese e la difficoltà della sua resa traduttiva;

    - istruire gli studenti a identificare e analizzare aree di complessità semantica e pragmatica al fine di una adeguata pratica traduttiva;

    - portare gli studenti a una competenza della lingua inglese strumentale pari al livello C1 del CEFR.

    Alla fine del corso gli studenti saranno in grado di:

    - identificare aree di complessità semantica e pragmatica in una gamma di testi;

    - analizzare e interpretare testi complessi e tradurli correttamente;

    - produrre testi scritti e orali in lingua inglese al livello C1 del CEFR.

    PREREQUISITI

    Lingua e Traduzione II (codice 61329).

    Competenza della Lingua Inglese pari al livello B2.2 e della Lingua Italiana pari almeno al livello B2 del Common European Framework of Reference for Languages (CEFR).

    MODALITA' DIDATTICHE

    Modulo teorico e modulo pratico si svolgono in modalità presenziale.

     

    Il modulo teorico consiste in lezioni settimanali (3 ore settimanali per 12 settimane) nel secondo semestre.

    Il modulo pratico consiste in esercitazioni settimanali nel secondo semestre.

     

    La frequenza del modulo pratico è obbligatoria. La frequenza del modulo teorico è fortemente consigliata.

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Il corso è composto da un modulo di linguistica inglese ("Modulo Teorico") nel secondo semestre, descritto oltre in maggior dettaglio, e da un modulo pratico ("esercitazioni"). 

    Ogni parte ("modulo teorico" ed "esercitazioni") è valutata separatamente alla fine del secondo semestre.  

    Il corso è affiancato da un "modulo pratico" (esercitazioni) volto a portare gli studenti a un grado di competenza della lingua inglese strumentale pari al livello C1 del CEFR.

     

    Il programma per studenti frequentanti e non frequentanti è lo stesso.

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Murphy, Lynn. 2010. Lexical Meaning. Cambridge: Cambridge University Press (capitoli 1; 2; § 3.4;  § 5.4.2;  6;  7).

    Birner, Betty. 2021. Pragmatics. Oxford: Oxford University Press.

    Jones, Daniel. 2011. Cambridge English Pronouncing Dictionary (edited by Peter Roach, Jane Setter and John Esling),  (18th ed.). Cambridge: Cambridge University Press.

     

    Ulteriori materiali saranno disponibili su Aulaweb.

    DOCENTI E COMMISSIONI

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    Febbraio 2023.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    Il modulo teorico è valutato tramite un esame scritto, che include domande aperte ed esercizi, alla fine del secondo semestre.

    Il modulo pratico è valutato tramite un test e un colloquio alla fine del secondo semestre. 

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    Il modulo teorico è valutato tramite un esame scritto, che include domande aperte ed esercizi, alla fine del secondo semestre. Ci sono due appelli per ogni sessione (estiva, autunnale, invernale). Gli studenti possono scegliere un unico appello per ogni sessione e non possono ripetere l'esame non superato nella stessa sessione. 

    Il modulo pratico è valutato tramite un test e un colloquio alla fine del secondo semestre nelle sessioni estiva, autunnale, invernale. 

    ALTRE INFORMAZIONI

    La frequenza alle lezioni è fortemente consigliata e quella alle esercitazioni è obbligatoria.

     

    “Si consigliano  gli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri   bisogni educativi speciali di contattare la Prof.ssa Sara Dickinson (sara.dickinson@unige.it)  all’inizio del semestre per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto  degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di  apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi.”