Salta al contenuto principale della pagina

RICERCA SPERIMENTALE IN RIABILITAZIONE E METODOLOGIA DELLA RIABILITAZIONE BASATA SULLE PROVE DI EFFICACIA MED/48

CODICE 67843
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 1 cfu al 1° anno di 9285 SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE(LM/SNT2) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE MED/48
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    I principali contenuti sono i processi dell’EBP in campo sanitario e come facilitare la ricerca di materiale scientifico di qualità. La disciplina cerca di dare risposta a specifici quesiti nella pratica riabilitativa sviluppando conoscenze in merito ai concetti di Evidence Based, ricerca scientifica in riabilitazione, ricerca bibliografica, database, siti Web di interesse del personale con funzioni di riabilitazione.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Lo studente dovrà essere in grado di utilizzare Pubmed, riconoscere e valutare criticamente gli studi di intervento e le revisioni sistematiche

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    La disciplina RICERCA SPERIMENTALE IN RIABILITAZIONE E METODOLOGIA DELLA RIABILITAZIONE BASATA SULLE PROVE DI EFFICACIA MED/48 vuole rispondere alla esigenza formativa del laureato magistrale nella metodologia della pratica clinica basata sulle prove di efficacia (EBCP) da implementare sia nella propria pratica clinica privata o come strumento per orientare le strategie organizzative cliniche in ambito sanitario. Per quanto riguarda il potenziale ruolo didattico del laureato magistrale in Scienze Riabilitative, trattandosi di una competenza trasversale alle diverse competenze cliniche specialistiche, la competenza EBCP costituisce un elemento fondamentale da integrare nel ragionamento clinico insegnato nell’ambito di diversi campi specialistici in riabilitazione.

    Il corso mira a sviluppare nel discente conoscenze e competenze per ricercare in modo mirato le informazioni scientifiche, valutarle criticamente e applicarle consapevolmente nello specifico contesto clinico in cui opera, coerentemente con i principi della pratica clinica basata sulle prove di efficacia.

    Al termine del corso e dopo un opportuno periodo di studio ed esercitazione lo studente sarà in grado di:

    • Conoscere la piramide 5.0
    • Orientarsi nei principali database della letteratura scientifica
    • Imparare a formulare un quesito clinico
    • Conoscere i principali disegni di studio e la loro applicazione
    • Conoscere il processo del critical appraisal
    • Conoscere le linee guida e le metodologie di reporting
    • Saper valutare e applicare criticamente le linee guida
    • Conoscere le metodologie di revisione della letteratura (Narrativa, Sistematica e Scoping), il loro ruolo e i loro limiti

    MODALITA' DIDATTICHE

    Lezioni frontali ed esercitazioni in laboratorio con momenti di interazione e discussione nel gruppo classe.

    Si invitano caldamente gli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare i docenti all’inizio del corso per concordare modalità didattiche che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi.

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    • La costruzione del quesito clinico
    • I database della letteratura scientifica
    • Metodologie di ricerca dell’informazione scientifica
    • Architettura della ricerca clinica (classificazione della informazione, ricerca qualitativa, quantitativa e mista, studi osservazionali descrittivi e analitici, studi sperimentali)
    • Bias e strumenti di critical appraisal dei trial clinici
    • Linee guida e metodologie di reporting della letteratura
    • La sintesi della letteratura: revisioni narrative, scoping reviews e revisioni sistematiche

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Agli studenti verranno consegnate le slides delle lezioni da utilizzare come guida allo studio. Potranno essere indicati materiali di approfondimento, gratuitamente scaricabili dal web, sulla base delle esigenze didattiche.

     

    Testo consigliato:

    Evidence Based Practice. La guida completa per il professionista della salute

    Editore Fisioscience – ISBN 9791280308016

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    LAURA BONZANO (Presidente)

    FRANCESCA RICCARDI

    MARCO TESTA (Presidente e Coordinatore di corso integrato)

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    Le lezioni si svolgeranno nel periodo compreso tra marzo e luglio: si rinvia alla voce "Orario lezioni"

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L’esame è orale o orale / scritto

    Le date degli esami saranno pubblicate in Aulaweb.

    Gli esami dei corsi integrati si svolgono nella sede universitaria genovese in un unico momento e le Commissioni di esame, presiedute dai Coordinatori dei corsi integrati o da loro delegati, devono essere composte conformemente a quanto stabilito dall’art.29 c.5 e c.6 del Regolamento Didattico di Ateneo.

    Come da Regolamento Didattico del Corso di studio, Gli esami di profitto possono essere effettuati esclusivamente nei periodi a ciò dedicati e denominati sessioni d’esame. I momenti di verifica di norma non possono coincidere con i periodi nei quali si svolgono le attività formative.

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    Il colloquio sarà diretto ad accertare il raggiungimento degli obiettivi formativi e una acquisita competenza di base nella applicazione della metodologia della pratica clinica basata sulle prove di efficacia, potenzialmente anche tramite discussione su di una esercitazione precedentemente somministrata.

    I dettagli sulle modalità di preparazione per l’esame (orale o orale/scritto) e sul grado di approfondimento di ogni argomento verranno comunicati nel corso delle lezioni.

    Gli studenti con DSA o con altri bisogni educativi speciali regolarmente certificati potranno concordare con il docente la modalità scritta o orale, contattando i docenti almeno 10 giorni prima dell'esame. Potranno usufruire inoltre del 30% di tempo aggiuntivo.

    ALTRE INFORMAZIONI