Salta al contenuto principale della pagina

WAR AND PEACE: THE ORIGIN OF A POLITICAL CONCEPT

CODICE 109297
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 12 cfu al 1° anno di 11162 RELAZIONI INTERNAZIONALI (LM-52) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE SPS/02
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    Il corso si propone di analizzare la genesi, l'avanzamento e l'evoluzione delle idee di pace e di guerra nella storia del pensiero politico. Si concentrerà in particolare sugli autori, le analisi e le teorie che, in ragione dei loro significati, hanno segnato le tappe più rilevanti del percorso che, dai secoli antichi fino a oggi, si è sviluppato attorno al problema politico della costruzione della pace.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Il corso si propone di far conoscere e comprendere i percorsi evolutivi delle idee di pace e di guerra nella Storia del pensiero politico, attraverso la contestualizzazione e l'analisi delle teorie più significative.

     

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Il corso si propone di permettere agli studenti di conoscere e comprendere i percorsi evolutivi delle idee di pace e di guerra nella Storia del Pensiero Politico, attraverso la contestualizzazione e l'analisi delle teorie più significative.

    MODALITA' DIDATTICHE

    L’insegnamento si compone di lezioni in presenza, per un totale di 36 ore (pari a 6 CFU).

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Analisi delle idee di pace e di guerra in:

    1) Antichità classica

    2) Tarda antichità

    3) Medioevo

    4) Età moderna

    5) Età contemporanea

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Testi obbligatori:

     

    C. Brown, T. Nardin and N.Rengger (eds.), International Relations in Political Thought, Cambridge, Cambridge University Press, 2002. – Nel dettaglio: Cap. I, Cap. II, Cap. III, Cap. IV, Cap. V (pp. 243-256 e testi di Niccolò Machiavelli, Jean Bodin, Alexander Hamilton, Edmund Burke), Cap. VI (pp. 311-324 e testi di Hugo Grotius, Thomas Hobbes), Cap. VII (pp. 379-394 e testi di Immanuel Kant), Cap. VIII (pp. 457-469 e testi di Giuseppe Mazzini), Cap. IX (pp. 519-531 e testi di Karl Marx and Friedrich Engels)

     

    A scelta dello studente (un libro per i frequentanti, due per i non frequentanti):

    - Hannah Arendt, The Origins of Totalitarianism.

    - Hannah Arendt, Eichmann in Jerusalem: A Report on the Banality of Evil.

    - Dante Alighieri, De Monarchia.

    - Aeschylus, The Persians.

    - Desiderius Erasmus, The Complaint of Peace.

    - Thomas Hobbes, Leviathan, chapters XIII, XIV, XV, XVII, XVIII.

    - Immanuel Kant, Perpetual Peace.

    - John Mainard Keynes, The Economic Consequences of Peace.

    - Niccolò Machiavelli, Art of War.

    - Angelo Roncalli, Pacem in terris.

    - Sophocles, Antigone.

    - Henry D. Thoreau, Civil Disobedience.

    - Thucydides, History of the Peloponnesian War, book V.

     

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    FABRIZIO COTICCHIA (Presidente)

    ANDREA CATANZARO (Presidente Supplente)

    MARIA AMJAD (Supplente)

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    Secondo semestre

    Orari delle lezioni

    L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    Esami orali

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    L'esame mira a valutare le competenze acquisite dagli studenti nell'analisi delle idee politiche e delle teorie politiche che trattano di pace e guerra da una prospettiva critica e nel loro utilizzo per comprendere la politica mondiale contemporanea.

    ALTRE INFORMAZIONI

    Si consigliano gli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare sia il referente Prof. Aristide Canepa (aristide.canepa@unige.it) sia il docente all’inizio del corso, per concordare modalità  didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità  di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi.