Salta al contenuto principale della pagina

SEMINARI DI PUBLIC HISTORY 2

CODICE 109178
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 2 cfu al 3° anno di 8768 SCIENZE INTERNAZIONALI E DIPLOMATICHE (L-36) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE M-STO/02
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO Annuale
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    I seminari e le iniziative che consentono l’accesso a CFU sono attività didattiche che il Dipartimento di Scienze Politiche e Internazionali offre nell'ambito delle "Altre Attività" da inserire a piano di studi. All’inizio di ogni anno accademico il Dipartimento pubblica sul proprio sito web un elenco di attività collegate a ciascun seminario in modo da consentire a ogni studente di scegliere quali attività seminariali inserire nel proprio piano di studi per un totale di 3 CFU complessivi. Questi 3 CFU possono essere raggiunti combinando seminari della stessa disciplina o di discipline differenti, a totale discrezione dello studente. Inoltre, i seminari e le iniziative che consentono l’accesso a CFU possono essere anche scelti come “Attività a scelta dello studente”.

     

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    I seminari e le iniziative di Storia moderna approfondiscono temi specialistici riguardo alla Public History, con particolare riferimento all'ambito delle tecniche e dei metodi di ludicizzazione della storia. L’elenco dei seminari e delle iniziative che consentono l’accesso a CFU di Storia moderna programmati per questo anno accademico è disponibile sul sito web del Dipartimento.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Il Seminario è finalizzato a comprendere come una riflessione approfondita sulla ludicizzazione della storia consenta di:

     

    • studiare e comprendere le vicende avvenute/narrate/giocate a più livelli: da uno basilare, che si concentra sull’apprendimento degli avvenimenti e dei protagonisti del periodo storico in oggetto, ripercorrendone mosse e simulando alternative, fino ad un livello più critico e confacente alla formazione universitaria, consistente nell’analizzare il background ideologico e i postulati interpretativi del gioco stesso, sfociando in un’analisi critica del prodotto in sé;

     

    • riflettere sul background dei prodotti, caratterizzato necessariamente da un’attenta opera di studio delle vicende e delle fonti e ricostruzione storica del contesto che impegna autori e realizzatori; ciò che getta entre autre un’interessante prospettiva sulla conoscenza storica intesa come capacità professionalizzante di studiosi e appassionati;

     

    • considerare l’impatto dei prodotti in termini di public history, come veicolo di conoscenza della storia e dei suoi processi trascendente il mero ambito specialistico verso contesti di fruizione più ampi e frequentati, in particolar modo le giovani generazioni abituate a strumenti di acquisizione delle conoscenze e trasmissione dei saperi sempre più differenti da quelli tradizionali;

     

    • riflettere, più marginalmente, sul rapporto tra mode culturali e mercato, anche ludico, considerando ad esempio l’alto numero di prodotti presenti sul mercato dei giochi da tavolo (e videogiochi) con ambientazione contemporaneistica rispetto a quelli analoghi di ambientazione modernistica. Verranno brevemente illustrati i numeri di queste relazioni, gettando anche uno sguardo ai prodotti (altrettanto numerosi e dunque, altrettanto trendy) ambientati in età classica (prevalentemente wargames) e medievale.

    MODALITA' DIDATTICHE

    Durante il seminario gli studenti parteciperanno alle attività laboratoriali organizzate congiuntamente da PHLab (Laboratorio di Public History) e CeRG (Centro di ricerca sul gioco) sperimentando tecniche di GBL (Game based learning) applicate alla didattica ludica della storia.

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    R. Masini - S. Masini, Le guerre di carta 2.0. Giocare con la storia nel Terzo Millennio, Milano, Unicopli, 2018

    Mettere in gioco il passato. La storia contemporanea nell'esperienza ludica, a cura di Chiara Asti, Milano, Unicopli, 2019

    R. Masini, Il gioco di Arianna. Guerra, politica ed economia nel labirinto della simulazione non lineare, Milano, Acies, 2020

    La storia in gioco. Prospettive e limiti del racconto storico in forma ludica, a cura di Stefano Caselli, Milano, Bliblion, 2022

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    RENZO REPETTI (Presidente)

    LUCA LO BASSO

    LEZIONI

    Orari delle lezioni

    L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.