Salta al contenuto principale della pagina

POLITICA COMPARATA

CODICE 104642
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 8 cfu al 3° anno di 8768 SCIENZE INTERNAZIONALI E DIPLOMATICHE (L-36) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE SPS/04
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    La comparazione è il metodo scientifico esclusivo della Scienza politica che mira a comprendere e analizzare i fenomeni politici, individuando similarità e differenze tra i casi e verificando e controllando specifiche ipotesi di ricerca. 

    La politica comparata analizza le istituzioni politiche, il sistema partitico e i partiti dei sistemi politici europei, i sistemi elettorali, il comportamento elettorale, i modelli di democrazia, i processi di democratizzazione, i regimi non democratici e altri argomenti correlati alla politica contemporanea. 

    Il corso si suddivide in due parti. Nella prima parte si affronterà lo studio del metodo comparato e degli strumenti metodologici (concetti, variabili, correlazioni...), con particolare riferimento all'approccio qualitativo e quantitativo. Nella seconda parte si procederà alla selezione di alcuni case study dai quali evincere elementi utili per costruire una matrice di ricerca comparata.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Obiettivo del corso è fornire gli strumenti per l'elaborazione concettuale, la formulazione di ipotesi e la loro applicazione allo studio dei fenomeni politici e sociali attraverso l'utilizzo del metodo comparato. "Non c'è Scienza politica senza comparazione". Il metodo comparato è fondamentale per comprendere le similarità e le differenze tra i sistemi e gli attori politici nelle democrazie contemporanee e nei regimi non democratici. Consente, altresì, di confutare o controllare le ipotesi di ricerca attraverso la ricerca empirica applicata.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Lo studente del corso acquisirà una autonoma capacità di lettura delle principali caratteristiche di un sistema politico, compreso l'utilizzo e applicazione di alcuni indicatori e indici quantitativi usati in politica comparata. Sarà in grado di elaborare un'analisi critica sulle differenze e similarità  delle democrazie consolidate, di impostare una domanda di ricerca in termini di relazioni fra variabili per utilizzare consapevolmente e correttamente l'evidenza empirica al fine di formulare giudizi.

    PREREQUISITI

    Buona conoscenza delle materie politologiche e degli eventi politici nazionali e internazionali.

    MODALITA' DIDATTICHE

    Lezioni frontali.

    Si richiede l'interazione con la docente attraverso domande, commenti ed elaborati scritti da presentare in aula durante il corso. 

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Parte prima.

    L’analisi comparata delle democrazie, Politica comparata, Tipi di regime, Elezioni e partiti, Parlamenti e governi, Modelli di democrazia e rendimento.

    Parte seconda.

    Le maggiori democrazie europee. - Regno Unito. Il modello Westminster sotto stress - Germania. La Repubblica del cancelliere - VIII. Francia. Il parlamentarismo a supremazia presidenziale - IX. Italia. La Repubblica dei veti incrociati - X. Spagna. Ascesa e declino del bipartitismo - XI. Polonia. Il semipresidenzialismo alternante.

    Parte terza.

    Le grandi democrazie extraeuropee. - Stati Uniti. Personalizzazione, istituzioni separate, governo diviso - XIII. Brasile. Il presidenzialismo di coalizione - XIV. Giappone. Continuità delle élite e conflitti tra fazioni - XV. Sudafrica. La democrazia dopo l’apartheid.

    Parte quarta.

    I regimi non democratici: Cina e Russia.

     

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Vassallo S. (2016), Sistemi politici comparati, Bologna, il Mulino.

    Materiale fornito in aulaweb

    DOCENTI E COMMISSIONI

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    Lunedì 27 febbraio 2023

    Orari delle lezioni

    L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    Discussione orale sui libri di testo, appunti, schede e materiale caricato in Aulaweb.

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    La prova è orale e consiste in una discussione che mira a verificare:

    - la capacità di esporre le conoscenze acquisite  in maniera precisa ed esauriente, anche attraverso esempi concreti.

    - la capacità di applicare le conoscenze teoriche acquisite ad esempi reali.

    - le competenze di sintesi e organizzazione del pensiero.

     "Si consigliano gli studenti con certificazione di DSA, di
    disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare sia il
    referente Prof. Aristide Canepa (aristide.canepa@unige.it), sia il
    docente, all'inizio del corso, per concordare modalità didattiche e
    d'esame che, nel rispetto degli obiettivi dell'insegnamento, tengano
    conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei
    strumenti compensativi".