Salta al contenuto principale della pagina

IGIENE DEGLI ALIMENTI E SALUTE

CODICE 101023
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 6 cfu al 2° anno di 9298 TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGH(L/SNT4) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE MED/42
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 1° Semestre
    MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Il corso si propone di far acquisire allo studente adeguate conoscenze sull’epidemiologia e prevenzione delle malattie diffuse per via alimentare. In particolare verrà illustrato l'ecosistema alimento nei suoi principali parametri ecologici intrinseci ed estrinseci con particolare riferimento ai pericoli alimentari (chimici, fisici e biologici) e rischi ad essi correlati. Verranno trattate le malattie a trasmissione alimentare, le metodologia di sorveglianza epidemiologica e lo studio dei focolai di origine alimentare con riferimento ai patogeni classici ed emergenti. Verranno illustrate le metodologie analitiche ed epidemiologiche necessarie all’analisi e valutazione del rischio sanitario durante la produzione distribuzione e nelle preparazioni degli alimenti. Verranno illustrate le principali metodologie di prevenzione dalle contaminazioni microbiologiche e chimiche e le tecniche di conservazione degli alimenti e le relative normative in materia di tutela igienico - sanitaria degli alimenti.

     

    MODALITA' DIDATTICHE

    Lezioni frontali

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Normative sul controllo e la prevenzione delle malattie infettive veicolate da alimenti. Qualità e sicurezza alimentare. Infezioni, Tossinfezioni e Intossicazioni alimentari. Sindrome sgombroide. Stili di vita e abitudini alimentari. Epidemiologia, patogenesi, prevenzione e diagnosi di laboratorio delle principali malattie trasmesse dagli alimenti.  Epatite infettiva, Listeriosi,  tossinfezioni da Vibrioni, tossinfezioni da Salmonella, tossinfezioni da Clostridium perfringens,  Bacillus cereusStaphylococcus aureusClostridium botulinum.  Micotossine e micotossicosi. Avvelenamenti alimentari da sostanze estranee per accidentalità frodi o sofisticazioni (Pb, Metanolo etc.). Rischi infettivi legati ai viaggi e all’ambiente. Il ruolo degli alimenti in alcune forme tumorali. 

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    • Roggi C. e Turconi G., “Igiene degli Alimenti e Nutrizione Umana – La sicurezza alimentare” – Edizioni Mediche Scientifiche Internazionali – Roma

    DOCENTI E COMMISSIONI

    LEZIONI

    Orari delle lezioni

    L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    Orale

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    Il raggiungimento degli obiettivi formativi verrà valutato tramite una prova orale atta ad accertare che lo studente abbia acquisito e sappia applicare le conoscenze acquisite.