Salta al contenuto principale della pagina

SALUTE ORGANIZZATIVA AZIENDALE E RISCHI PSICOSOCIALI

CODICE 101053
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 12 cfu al 2° anno di 9298 TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGH(L/SNT4) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE MED/44
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

    L’insegnamento si pone l’obiettivo di:

    • fornire agli studenti le nozioni base in materia di fattori di rischio psicosociale nell’organizzazione aziendale e relativi effetti sulla salute dei lavoratori;
    • fornire agli studenti una generale comprensione della legislazione vigente sulla salute e sicurezza sul lavoro, con particolare riferimento agli aspetti organizzativi e di tutela della salute e sicurezza dei lavoratori;
    • introdurre le tematiche relative alle principali misure di prevenzione e ai programmi di promozione della salute per la gestione e prevenzione dei rischi psicosociali;
    • far acquisire agli studenti la capacità di conoscere, descrivere e classificare i principali fattori di rischio in questo ambito; nonché conoscere i profili professionali a maggior rischio;
    • introdurre le tematiche relative alle nuove modalità di lavoro e ai rischi lavorativi emergenti.

    RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI: 

    Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di:

    • Descrivere e individuare le mansioni e le procedure atte alla tutela dei lavoratori e alla eliminazione-riduzione dei rischi psicosociali sul lavoro;
    • Conoscere e saper descrivere i rischi psicosociali;
    • Conoscere le principali patologie in relazione ai rischi psicosociali;

    MODALITA' DIDATTICHE

    Lezioni frontali

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    • Aggiornamenti in tema di legislazione vigente sulla salute e sicurezza sul lavoro.
    • Il sistema aziendale della prevenzione;
    • Criteri generali;
    • La valutazione dei rischi;
    • L'organizzazione della sicurezza;
    • La sorveglianza sanitaria;
    • modalità di lavoro in smart working; focus relativo alla pandemia da SARS -CoV-2;
    • Stress lavoro correlato, burnout, mobbing, disturbi dell’adattamento;
    • Stili di vita nell’attuale mondo del lavoro: fumo, alimentazione, alcol, stupefacenti, igiene del sonno (es., OSAS).

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    • Manuale di Medicina del lavoro e Igiene Industriale per Tecnici della Prevenzione - P. Apostoli e L. Alessio Piccin editore, 2010.
    • Medicina del Lavoro - Alessio L, Franco G, Tomei F – Trattato di Medicina del Lavoro. (Piccin, 2015)

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    DANIELA AMICIZIA (Presidente)

    FRANCESCO D'AGOSTINI (Presidente)

    TOMMASO ARRIGO

    PAOLO LUIGI BISIO

    ALBERTO CASELLI LAPESCHI

    GUGLIELMO DINI

    PAOLO DURANDO

    ANTONELLA MADEO

    MARIELLA POPOLLA

    DANILO SCOTTO

    RICCARDO ZANELLA (Presidente e Coordinatore di corso integrato)

    LEZIONI

    Orari delle lezioni

    L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L’esame si sostiene a livello di corso integrato. La valutazione dell’apprendimento per lo specifico insegnamento avviene tramite domande a risposta aperta.

    L’esame viene svolto in forma scritta. Lo studente dovrà rispondere, in maniera breve ed esaustiva, a tre domande a risposta aperta.

    Ad ogni domanda a cui lo studente risponde verrà attribuito un punteggio (da 18 a 30 e lode) e il voto sarà l’espressione della MEDIA ARTIMETICA derivante dalle 3 domande.

    La non risposta ad una o più delle tre domande o la non sufficienza (voto uguale o inferiore a 17) ad una o più delle tre domande comporta la non sufficienza dell’intera prova scritta.

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    L’esame è sviluppato con la finalità di valutare l’apprendimento cognitivo delle conoscenze in merito alle attuali normative in tema di salute e sicurezza sul lavoro, di conoscenze tecniche specifiche in ambito di valutazione e gestione dei rischi specifici in ambito professionale per la prevenzione e protezione delle patologie lavoro-correlate.

    Saranno, inoltre, valutate le conoscenze sia di base sia specifiche in tema di prevenzione, protezione e tutela della salute in ambito occupazionale, con particolare riferimento ai temi declinati durante le lezioni.