Salta al contenuto principale
CODICE 108203
ANNO ACCADEMICO 2023/2024
CFU
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE SECS-P/01
SEDE
  • GENOVA
PERIODO 1° Semestre
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

L’economia dello sport ha come oggetto lo studio dei fenomeni sportivi dal punto di vista economico sia a livello micro-economico che macro-economico. Per far ciò, la disciplina ricorre a metodi induttivi e deduttivi utilizzando modelli teorici per comprendere le dinamiche fondamentali dell'agire economico e il ruolo dei vari attori operanti nell'economia dello sport.

L'insegnamento tratta temi in linea con il seguente obiettivo e target dell'Agenda ONU 2030:

  • Obiettivo 8:Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un'occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’obiettivo del corso è quello di applicare i principali modelli economici all'ambito sportivo, in una visione sia microeconomica che macroeconomica. In una prima parte si forniranno le basi teoriche che saranno fondamentali per poter comprendere i meccanismi economici dello sport. In questo contesto particolare importanza sarà riservata al quadro regolamentare dell’attività economica sportiva. In una seconda parte verrà data particolare attenzione agli effetti economici dei grandi eventi sportivi. Al termine del corso lo studente conoscerà le dinamiche fondamentali dell'agire economico, il ruolo dei vari attori operanti nell'economia dello sport e il ruolo degli attori istituzionali e di regolazione dell'economia dello sport.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L'obiettivo dell'insegnamento è quello di applicare i principali schemi di ragionamento economico all'ambito sportivo in una visione sia micro sia macro. In una prima parte si forniranno le basi teoriche che saranno fondamentali per poter leggere i meccanismi che regolano l'economia dello sport nel breve e nel lungo periodo.
In una seconda parte verrà data particolare attenzione al processo di globalizzazione dell'economia dello sport, ai diversi modelli di funzionamento riscontrabili nelle varie aree geografiche, agli effetti economici dei grandi eventi sportivi. Al termine del corso lo studente conoscerà le dinamiche fondamentali dell'agire economico; conoscerà il ruolo dei vari attori operanti nell'economia dello sport e infine conoscerà il ruolo degli attori istituzionali e di regolazione dell'economia dello sport.

PREREQUISITI

Per seguire in modo più proficuo l'insegnamento si ritengono necessarie le conoscenze di base per studiare le relazioni matematiche tra variabili. I concetti studiati dagli economisti possono essere espressi numericamente, la variabili economiche sono quindi correlate tra loro e i grafici sono uno dei modi possibili per descrivere queste relazioni tra le variabili. I grafici servono a due scopi. In primo luogo, nella formulazione delle teorie economiche offrono una rappresentazione sintetica e visiva delle teorie più facilmente comprensibili della corrispondente espressione analitica che ricorre a equazioni matetiche o verbalizzazioni. In secondo luogo, nell'analisi dei dati economici, permettono di scoprire come le variabili siano correlate tra loro nella realtà. 

MODALITA' DIDATTICHE

L’insegnamento si compone di lezioni frontali, per un totale di 48 ore (pari a 8 CFU), nel corso delle quali verranno presentati ed analizzati i principali modelli teorici per comprendere le dinamiche fondamentali dell'agire economico e il ruolo dei vari attori operanti nell'economia dello sport. Le silde  utilizzate nel corso delle lezioni saranno caricati in AulaWeb insieme ad altri materiali.

PROGRAMMA/CONTENUTO

L'insegnamento analizzza i principali modelli economici applicati all'ambito sportivo, in una visione sia microeconomica che macroeconomica. In una prima parte si forniranno le basi teoriche che saranno fondamentali per poter comprendere i meccanismi economici dello sport. In questo contesto particolare importanza sarà riservata al quadro regolamentare dell’attività economica sportiva. In una seconda parte verrà data particolare attenzione agli effetti economici dei grandi eventi sportivi. Al termine del corso lo studente conoscerà le dinamiche fondamentali dell'agire economico, il ruolo dei vari attori operanti nell'economia dello sport e il ruolo degli attori istituzionali e di regolazione dell'economia dello sport.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

N. Gregory Mankiw, L’essenziale di economia, Zanichelli, Bologna ultima edizione.

Anna Micaela Ciarrapica, Economia e sport, Aracne, Roma ultima edzione 

I capitoli da studiare del testo L'essenziale di economia sono i seguenti: 1, 2, 4, 5, 6, 7, 8, 10, 11, 12, 13, 14, 17, 18, 22, 23, 24. Altro materiale relativo alla teoria dell'impresa e alle forme di mercato  è caricato, nella sezione dedicata all'insegnamento, sulla piattaforma di aula web. 

Il testo Economia e sport va preparato dagli studenti frequentanti che non hanno svolto il lavoro di gruppo e dagli studenti non frequentanti.

In considerazione di alcune difficoltà analitiche e di linguaggio che la disciplina presenta, si raccomanda una assidua frequenza alle lezioni.

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

GIULIA BIANCHI (Presidente)

RICCARDO FERMO SOLIANI (Presidente Supplente)

LEZIONI

INIZIO LEZIONI

Le lezioni si svolgono nel primo semestre a partire dal 18 settembre secondo l'orario approvato dal Consiglio di Dipartimento.

Orari delle lezioni

L'orario di questo insegnamento è consultabile all'indirizzo: Portale EasyAcademy

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L'esame, della durata media di 60 minuti, consiste in una prova scritta composta da 3 domande aperte sull'intero programma. il voto massimo per ciascuna domanda è  di 10/30. Chi ha eseguito il lavoro di gruppo dovrà rispondere solamente a due quesiti (uno di microeconomia e uno di macroeconomia) sul libro di testo L'Essenziale di Economia e sul materiale caricato su aula web relativo alla Teoria dell'impresa e alle forme di mercato. 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

L’esame mira a verificare l’effettiva conoscenza e acquisizione da parte dello studente delle nozioni teoriche di base come pure la sua capacità di analizzare i problemi economici studiati durante il corso. Attraverso quesiti di carattere teorico generale si verificherà se lo studente è in grado di:

- individuare e definire i concetti economici utilizzando un linguaggio tecnico appropriato;

- ragionare in maniera autonoma utilizzando i modelli concettuali studiati.

Lo studente dovrà dimostrare di aver compreso l’importanza ed il significato degli argomenti trattati nel corso discutendo in maniera approfondita la modellistica microeconomica e macroeconomica di riferimento.

Calendario appelli

Dati Ora Luogo Tipologia Note
21/12/2023 10:30 GENOVA Scritto
19/01/2024 10:30 GENOVA Scritto
09/02/2024 10:30 GENOVA Scritto
20/05/2024 10:30 GENOVA Scritto
11/06/2024 10:30 GENOVA Scritto
16/07/2024 10:30 GENOVA Scritto
13/09/2024 10:30 GENOVA Scritto

ALTRE INFORMAZIONI

E' vivamente consigliata l'iscrizione sulla piattafarma Aula web del corso. Tale sito è stato pensato come un luogo sia di interazione tra studenti e docente (sono presenti sia un forum che una chat) sia come deposito di materiale didattico al quale gli studenti potranno attingere liberamente. In quella sede saranno indicate tutte le informazioni rilevanti ai fini del corso e saranno anche pubblicati i risultati degli esami.

Si consigliano gli/le studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare sia il referente Prof. Aristide Canepa (aristide.canepa@unige.it), sia il docente, all’inizio del corso, per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi. Per ulteriori informazioni si rinvia alla pagina del sito Unige che reca le informazioni del caso: https://unige.it/disabilita-dsa/studenti-disabilità-informazioni-utili.