Salta al contenuto principale
CODICE 57036
ANNO ACCADEMICO 2023/2024
CFU
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE M-STO/04
LINGUA Italiano
SEDE
  • GENOVA
PERIODO 1° Semestre
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

L'insegnamento mira a fornire agli studenti le linee generali della Storia contemporanea dal 1815 a oggi, in una prospettiva globale, così come gli strumenti necessari alla comprensione critica dei principali avvenimenti. Particolare attenzione verrà data alle grandi trasformazioni politiche, economiche, sociali e culturali tra Otto e Novecento e tra XX e XXI secolo.  È prevista l'elaborazione di paper individuali e di gruppo sulla costruzione della pace nella storia e la partecipazione a simulazioni e giochi di ruolo. Nell'a.a. 2023-2024 una parte monografica verrà dedicata alle prospettive di pace in Ucraina in prospettiva storica.

All’interno dell’insegnamento, gli studenti che lo desidereranno avranno modo di acquisire Open Badge, tramite la preparazione e la registrazione di podcast di approfondimento relativi all’argomento trattato nel corso monografico.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Al termine del corso lo studente è in grado di: - padroneggiare i principali nodi tematici della storia contemporanea dal 1815 ai giorni nostri in Italia, in Europa, nel mondo; - conoscere gli strumenti metodologici di base per l'analisi storica; - sviluppare capacità di giudizio critico; - elaborare studi su temi e periodi storici specifici; - esporre e argomentare con lessico appropriato ricerche di carattere storico.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L'insegnamento mira a fornire allo studente:

* nozioni di base su eventi, culture e trasformazioni in Italia, in Europa e nel mondo nell'età contemporanea

* approfondimenti specifici sulle più importanti svolte storiografiche che hanno caratterizzato il XIX, il XX e l'inizio del XXI secolo

* una conoscenza diretta delle fonti storiche

L'insegnamento si prefigge inoltre l'obiettivo di far acquisire agli studenti:

* un approccio consapevole alla dimensione interpretativa e critica della ricerca storiografica

* conoscenze metodologiche e capacità sufficienti alla preparazione e presentazione di paper individuali e di gruppo su temi specifici della storia contemporanea

Per la simulazione gli obiettivi formativi sono i seguenti:

  • affinamento delle proprie capacità e strategie comunicative;
  • potenziamento delle proprie capacità nell’utilizzo degli strumenti multimediali;
  • consapevolezza del proprio ruolo all’interno del gruppo attraverso attività di role playing;
  • acquisizione progressiva di una capacità di problem solving e di gestione del tempo nel lavoro in équipe;
  • sensibilizzazione verso gli aspetti diplomatici della complessa realtà internazionale, sia nella storia che nell’attualità.

    L’insegnamento di Storia contemporanea prevede anche l’acquisizione di specifici Open Badge attraverso cui si intendono fornire ulteriori competenze disciplinari e trasversali, quali pensiero critico e analisi, gestione del tempo, apprendimento attivo, competizione collaborativa, e sviluppare le seguenti competenze:

  • capacità alfabetica funzionale (livello avanzato): capacità di comunicare efficacemente in forma scritta e orale, adattamento della propria comunicazione al contesto, utilizzo di fonti e ausili di varia natura, pensiero critico, capacità di utilizzare, elaborare e valutare informazioni, abilità argomentativa;
  • capacità sociale (livello base): capacità di gestione delle proprie interazioni sociali, atteggiamento collaborativo, comunicazione costruttiva in ambienti differenti;
  • capacità di imparare a imparare (livello base): consapevolezza rispetto alle proprie strategie di apprendimento preferite, organizzazione e valutazione dell’apprendimento personale secondo quanto compreso ed imparato;
  • competenza in creazione progettuale (livello base): capacità di sviluppare la propria immaginazione e creatività, riflessione critica, pensiero strategico;
  • competenza in gestione progettuale (livello base): autonomia decisionale, attitudine collaborativa, gestione di risorse umane e materiali, coordinamento, capacità di negoziazione, gestione dell’incertezza.

PREREQUISITI

Nessuno

MODALITA' DIDATTICHE

L'insegnamento si svolgerà in presenza, con lezioni frontali.

Gli studenti frequentanti saranno coinvolti in ricerche di gruppo e nella presentazione di brevi relazioni su un tema di attualità.

Durante il corso verranno organizzati e consigliati seminari tematici di approfondimento.

La simulazione, invece, è basata sula role palying e richiede sia lavoro a casa, sia una regolare e attiva partecipazione in classe.

Durante la simulazione diplomatica gli studenti sono invitati a coprire la carica di un delegato di un Paese membro dell’organizzazione internazionale individuata dalla docente. Il lavoro richiesto si svolgerà in tre fasi. Nella prima fase, individuata la sede diplomatica (conferenza dei Tre Grandi, Consiglio europeo, Parlamento europeo o altra organizzazione), viene proposto un ordine del giorno (odg) che racchiude i temi di discussione. Nella stessa fase gli studenti sono divisi per paesi, su cui sarà necessario comprenderne la storia e la posizione internazionale. In una seconda fase ciascuna delegazione dovrà predisporre una o più risoluzioni attinenti a uno o più punti all’odg. Infine, le risoluzioni verranno presentate in Assemblea e le delegazioni opereranno diplomaticamente per far approvare le proprio risoluzioni, suscettibili di modifiche dettate dalle negoziazioni.

L’acquisizione degli Open Badge richiede sia lavoro a casa, sia una regolare e attiva partecipazione in classe.

In particolare, gli studenti saranno invitati a comunicare efficacemente in forma scritta (realizzazione di una relazione scritta di gruppo e apposite slides) e orale (relazione orale e podcast), sulla base del contesto, attraverso l’utilizzo di fonti e ausili di varia natura, e dando prova di pensiero critico e di un efficace utilizzo delle informazioni acquisite. Saranno invitati, inoltre, a gestire le proprie relazioni sociali con un atteggiamento collaborativo e una comunicazione costruttiva. Sarà richiesta, infine, consapevolezza rispetto alle proprie strategie di apprendimento preferite, capacità di sviluppare la propria creatività e autonomia decisionale e attitudine collaborativa in vista della realizzazione di podcast specifici.

PROGRAMMA/CONTENUTO

PROGRAMMA

Dalla storia moderna alla storia contemporanea

Cenni sulla rivoluzione americana. Dalla confederazione alla federazione

Cenni sulla rivoluzione francese. Stato e nazione

Rivoluzione industriale e delle comunicazioni

L’Europa nel 1815 – Il Congresso di Vienna

La nuova carta europea – Modifiche territoriali

Il sistema dell’equilibrio europeo

Santa Alleanza e Trattato di Garanzia – Art. 6

Nazione e nazionalità

 

Moti del ’20-’21 in Europa

Reform Act

Indipendenza delle colonie spagnole in America latina

Dottrina Monroe

Moti del ‘30-’31 in Europa. La Francia da Carlo X a Luigi Filippo d’Orléans

 Indipendenza del Belgio - Caso polacco

L’indipendenza della Grecia - Il Trattato di Adrianopoli

 

La questione orientale

La conquista francese dell’Algeria

L’Egitto di Mehemet Alì e l’occupazione della Siria

La politica di Palmerston

La questione degli Stretti – La Convenzione di Londra del 1841

Cenni sulle trasformazioni economico-sociali a metà 800

Libero scambio e protezionismo – Cobden, List

Abolizione delle Corn laws

Moti del 1848 in Europa

Guerra dell’oppio in Cina e Trattato di Nanchino

Rivoluzione dei Taiping in Cina

Avvio del processo di unificazione tedesca Zollverein

Bismarck, Cavour, Napoleone III

Le guerre della Prussia contro Danimarca, Austria

Guerra franco-prussiana - Creazione dell’Impero tedesco

Il processo di unificazione italiana

Moderati e rivoluzionari

Mazzini, Garibaldi, Cattaneo

La prima guerra d’indipendenza

Seconda guerra d’indipendenza – Creazione del Regno d’Italia

 

L’Europa negli anni Cinquanta dell’‘800

La guerra di Crimea

La Conferenza di Parigi del 1856

La politica mediterranea di Napoleone III

L’intervento francese in Siria/Libano – L’apertura del Canale di Suez

Unificazioni monetarie nella seconda metà dell’Ottocento

 

La Destra storica e la crisi di fine secolo

Terza guerra d’indipendenza

L’età giolittiana

La politica coloniale italiana

Ampliamento territoriale USA nella prima metà dell’Ottocento

Questione del Texas

Guerra USA-Messico

Guerra di secessione negli Stati Uniti

La Francia in Messico

Apertura del Giappone negli anni Cinquanta

La rivoluzione dei Meij

La modernizzazione e il processo di espansione del Giappone

Guerre cino-giapponese e russo-giapponese

Rivolta dei Boxers in Cina

L’Europa tra il 1870 e il 1890 - Dal liberismo al protezionismo

 Il nazionalismo

La politica di Bismarck

Le Intese dei tre Imperatori

La guerra balcanica a metà anni Settanta

Il congresso di Santo Stefano e il Congresso di Berlino

La Triplice Alleanza

Il Trattato del Mediterraneo

Il trattato di contro assicurazione

 

L’Europa a cavallo del XX secolo: situazione sociale, economica e politica

Colonialismo e imperialismo. La spartizione del mondo e i contrasti degli imperialismi in Asia e Africa

Alleanze contrapposte e militarizzazione

Russia 1905 – Fine dell’assolutismo

Rivoluzione dei Giovani turchi

Guerre balcaniche 1912-1913

Crisi marocchine

Verso la prima guerra mondiale. Interpretazioni storiografiche

Piani militari strategici contrapposti. Il time-table militare

L’anarchia internazionale

La prima guerra mondiale

La Società delle Nazioni

Rivoluzione russa

Il periodo tra le due guerre

Periodo staliniano

L’Italia fascista

Conferenza di Locarno

Patto Briand-Kellogg

Piano Briand

La crisi del ‘29

Conferenza di Stresa

La Germania nazista

La guerra d’Etiopia

L’avvento al potere di Franco in Spagna

I tentativi di Anschluss

Conferenza di Monaco

Patto Molotov-Ribbentrop

Leggi di neutralità USA: dal Johnson’s Act al Lend Lease

 

La seconda guerra mondiale

Principali tappe

Apertura del secondo fronte

Conferenze dei tre Grandi: Teheran, Yalta, Potsdam

 

Questione della Germania. Dai piani di smembramento alla ricostituzione dello Stato tedesco. La conferenza di Londra del 1948

Questione della Polonia

 

L’Italia dopo la seconda guerra mondiale: sistema dei partiti, referendum istituzionale, elezioni del 1948, governi centristi, questione di Trieste

 

Politica dei “due campi” di Stalin

La creazione del Cominform. L’uscita della Jugoslavia nel 1948

 

Dottrina del containment, roll-back e massive retaliation, “risposta flessibile”. G. Kennan, P. Nitze, J.F. Dulles

Dottrina Truman, Piano Marshall, blocco di Berlino, Patto Atlantico, NATO

L’atomica: dal Piano Baruch alla corsa agli armamenti. I primi accordi per la limitazione degli armamenti nucleari. Salt I e Salt II

 

L’avvio del processo d’integrazione europea

Patto di Bruxelles, OECE, Consiglio d’Europa

La nascita delle Comunità europee

 

Il centro-sinistra in Italia

il 1968 in Italia e nel mondo

Il periodo del terrorismo

La fine della prima Repubblica

 

Cenni sulla decolonizzazione

Il caso indiano

il caso algerino

L'Indocina e la guerra del Vietnam

 

Cuba: da Batista a Fidel Castro

Crisi dei missili di Cuba

L’Europa di De Gaulle. Il contrasto con Kennedy

Crisi di Berlino. La costruzione del Muro

 

L’integrazione europea: dai Trattati di Roma ai giorni nostri.

La Conferenza dell’Aja, La crisi degli anni 70, le elezioni del Parlamento europeo, il progetto di Trattato del 1984, il Trattato di Maastricht

Allargamento e tentativi di riforma istituzionale

 

La morte di Stalin e l’avvio della distensione

Il XX congresso del PCUS e l’era Kruscev

Insurrezioni in Polonia, Ungheria e Cecoslovacchia

La caduta del Muro di Berlino

 

La Cina dalla proclamazione della Repubblica sino ai nostri giorni. Periodo tra le due guerre: Mao, Ciang-Kai-Schek, guerra civile, lunga marcia, invasione giapponese.

La nascita della Repubblica popolare, le due Cine

Il distacco progressivo dall’URSS

La rivoluzione culturale

Deng Xiao Ping

 

L’Afghanistan: dal primo dopoguerra all’invasione sovietica.

 I talebani al potere

Presenza americana e ritiro

 

Il Sudan tra 800 e 900

Questione del Darfur

La divisione dello Stato

 

La crisi del Ruanda

 

Gli accordi Sykes-Picot, Hussein-MacMahon, la dichiarazione Balfour.

 Il periodo tra le due guerre in Palestina

 La nascita dello Stato d’Israele

Nasser e la crisi del canale di Suez

Le guerre arabo-israeliane

 

Guerra in Ucraina

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Parte istituzionale

Gli studenti dovranno prepararsi sul seguente manuale:

Alfredo Canavero, Storia contemporanea, Pearson, 2019

 

Parte monografica

Per gli studenti frequentanti il corso monografico annuale verrà concordato all’inizio delle lezioni e verranno inseriti dei testi ad hoc su aulaweb.

Gli studenti non frequentanti dovranno invece riferire su uno dei seguenti volumi:

 

 

Europa e mondo

  • Simona Merlo, La costruzione dell'Ucraina contemporanea. Una storia complessa, Bologna, Il Mulino, 2023
  • Agostino Giovagnoli e Elisa Giunipero (a cura di), Cina, Europa, Stati Uniti. Dalla Guerra fredda a un mondo multipolare, Milano, Guerini e associati, 2023
  • La Conferenza internazionale di Genova del 1922, Genova, Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea Raimondo Ricci, 2022
  • Simone Attilio Bellezza, Il destino dell'Ucraina. Il futuro dell'Europa, Brescia, Morcelliana, 2022
  • Ernesto Rossi, L’Europa di domani, ovvero gli Stati Uniti d’Europa, a cura di Antonella Braga, Aragno 2021
  • Alberto Rosselli, La caduta dell'Impero ottomano e le radici della politica di Erdogan, Archivio Storia, 2021
  • Giorgio Del Zanna (a cura di), Il Vaticano e la Turchia. Dall'Impero ottomano a Erdoğan, Milano, Guerini, 2020
  • Laura Spinney, L’influenza spagnola: la pandemia che cambiò il mondo, Venezia, Marsilio, 2018
  • Aleksandr Solženitsyn e D. Silvestri, Nel primo cerchio, Voland 2018
  • Marco Boato, Il lungo '68 in Italia e nel mondo, Brescia, Morcelliana, 2018
  • Gli Stati Uniti d'Europa. Les États-Unis d'Europe. Parigi 1872, a cura di Francesco Gui, Roma, Bulzoni 2019
  • Le sfide della pace. L’ONU e l’Italia per una World Community (1945-2015), Padova, Cedam, 2017
  • Olivier Wieviorka, Une histoire de la Résistance en Europe occidentale: 1940-1945, Paris 2017
  • Daniele Archibugi e Alice Pease, Delitto e castigo nella società globale. Crimini e processi internazionali, Roma, Castelvecchi, 2017
  •  Lara Piccardo, Ai confini dell’Europa. Piccola storia della Crimea contesa, Bari, Cacucci, 2017
  • Sara Lorenzini, Una strana guerra fredda. Lo sviluppo e le relazioni Nord-Sud, Bologna, Il Mulino, 2017
  • Marcello Flores, Il genocidio degli armeni, Bologna, Il Mulino, 2017
  • Marco Impagliazzo, Il martirio degli armeni. Un genocidio dimenticato, Brescia, Morcelliana, 2015
  • Angelo D’Orsi, 1917. L'anno della rivoluzione, Laterza 2016
  • - T. Forcellese, G. Franchi, A. Macchia, La fine del Comunismo in Europa. Regimi e dissidenze, 1946-1989, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016
  • Robert Conquest, Il grande terrore, 2016
  • Vittorio Criscuolo, Il Congresso di Vienna, Bologna, Il Mulino, 2015
  • Leonardo Campus, I sei giorni che sconvolsero il mondo. La crisi dei missili di Cuba e le sue percezioni internazionali, Mondadori 2015
  • Donatella Di Cesare, Israele. Terra, ritorno, anarchia, Torino, Bollati Boringhieri, 2014
  • Timothy Snyder, Terre di sangue. L'Europa nella morsa di Hitler e Stalin, Rizzoli 2011
  • Frederick Kempe, Berlin 1961, Putnam 2011 
  • Marco Clementi, Il diritto al dissenso. Il progetto costituzionale di Andrej Sacharov, Roma, Odradek ed., 2002 

Italia

  • Paolo Pombeni, L'apertura. L'Italia e il centrosinistra (1953-1963), Bologna, Il mulino, 2022
  • Guido Formigoni, I cattolici italiani nella prima guerra mondiale. Nazione, religione, violenza e politica, Brescia, Morcelliana, 2021
  • Carlo M. Fiorentino, Il garbuglio diplomatico. L'Italia tra Francia e Prussia nella guerra del 1866, Milano, Luni, 2021
  • Guido Formigoni, Storia essenziale dell’Italia repubblicana, Bologna, Il Mulino, 2021
  • Christian Goeschel, Mussolini e Hitler. Storia di una relazione pericolosa, Bari, Laterza, 2019
  • Emanuele Macaluso, Portella della Ginestra. Strage di Stato?, Castelvecchi, 2018
  • Daniela Preda, Alcide De Gasperi: European Founding Father, Brussels, Peter Lang, 2017
  • Nicola Pedrazzi, L’Italia che sognava Enver. Partigiani, comunisti, marxisti-leninisti: gli amici italiani dell’Albania popolare (1943-1976), Besta editrice, 2017
  • Piero Craveri, L’arte del non governo. L’inarrestabile declino della Repubblica, Marsilio, Venezia 2016
  • Mariuccia Salvati, Passaggi. Italiani dal fascismo alla Repubblica, Roma, Carocci, 2016
  • Marco Patricelli, L'Italia delle sconfitte. Da Custoza alla ritirata di Russia, Laterza 2016
  • Antonio Varsori, Radioso Maggio. Come l’Italia entrò in guerra, Bologna, Il Mulino, 2015
  • Maurizio Ridolfi (a cura di), I Presidenti: storia e costumi della Repubblica nell’Italia democratica, Roma, Viella, 2014
  • Luca Riccardi, L’ultima politica estera. L’Italia e il Medio Oriente alla fine della Prima Repubblica, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2014
  • Agostino Giovagnoli, Il caso Moro. Una tragedia repubblicana, Bologna, Il Mulino, 2009
  • Luca Micheletta, La resa dei conti: il Kosovo, l’Italia e la dissoluzione della Jugoslavia (1939-1941), Roma, Edizioni Nuova cultura, 2008

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

DANIELA PREDA (Presidente)

GUIDO LEVI (Presidente Supplente)

LUCA BARBAINI (Supplente)

MARIA ELEONORA GUASCONI (Supplente)

LARA PICCARDO (Supplente)

LEZIONI

INIZIO LEZIONI

Inizio: 19 settembre 2023.

Orari delle lezioni

STORIA CONTEMPORANEA

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L'esame è in parte scritto (l'Ottocento) e in parte orale (il Novecento) e prevede domande sia sulla parte istituzionale che sui testi di approfondimento. La parte orale, mediamente, dura intorno ai 15-20 minuti.

Gli studenti frequentanti possono sostenere una prova scritta in itinere sull'Ottocento.

Per gli studenti frequentanti viene valutata la relazione orale esposta durante il Corso. Per gli studenti non frequentanti è previsto un approfondimento a scelta tra le proposte pubblicate du aulaweb.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

La Commissione è designata dal Consiglio di Dipartimento e presieduta dal docente titolare del corso. La valutazione è basata principalmente sulla conoscenza della materia, ma anche sulla qualità dell'esposizione, l'utilizzo corretto del lessico specialistico e la capacità di ragionamento critico sullo studio realizzato.

Del “prodotto finale” della simulazione si valuteranno invece: aderenza della risoluzione alla politica estera del Paese assegnato; aderenze alle tempistiche e alle modalità; chiarezza e correttezza espositiva.

Al fine dell’acquisizione degli Open Badge, infine, si valuterà chiarezza espositiva, capacità di sintesi efficace, organizzazione dell’esposizione, capacità di utilizzare le nozioni apprese.

Calendario appelli

Dati Ora Luogo Tipologia Note
21/12/2023 09:00 GENOVA Orale
16/01/2024 09:00 GENOVA Orale
06/02/2024 09:00 GENOVA Orale
21/05/2024 09:00 GENOVA Orale
11/06/2024 09:00 GENOVA Orale
16/07/2024 09:00 GENOVA Orale
10/09/2024 09:00 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

Si consigliano gli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare sia il referente Prof. Aristide Canepa (aristide.canepa@unige.it), sia il docente, all’inizio del corso, per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei
strumenti compensativi

OpenBadge

 PRO3 - Soft skills - Gestione progettuale base 1 - A
PRO3 - Soft skills - Gestione progettuale base 1 - A
 PRO3 - Soft skills - Imparare a imparare base 1 - A
PRO3 - Soft skills - Imparare a imparare base 1 - A
 PRO3 - Soft skills - Sociale base 1 - A
PRO3 - Soft skills - Sociale base 1 - A
 PRO3 - Soft skills - Alfabetica avanzato 1 - A
PRO3 - Soft skills - Alfabetica avanzato 1 - A
 PRO3 - Soft skills - Creazione progettuale base 1 - A
PRO3 - Soft skills - Creazione progettuale base 1 - A