Salta al contenuto principale
CODICE 70769
ANNO ACCADEMICO 2024/2025
CFU
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE MED/48
LINGUA Italiano
SEDE
  • GENOVA
PERIODO Annuale
MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

Progettare il percorso riabilitativo e realizzare il progetto terapeutico nei diversi quadri clinici

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Facilitare l'interazione mediante la modulazione delle azioni. Connettere azioni non integrate in un'azione significativa mediante la dinamica corporea. Individuare e riconoscere l'area di potenziale sviluppo entro cui collocare l'intervento. Adattare gli interventi terapeutici, in riferimento alla diagnosi ed alle prescrizioni mediche, alle peculiari caratteristiche dei pazienti in età evolutiva con quadri clinici multiformi che si modificano nel tempo in relazione alle funzioni emergenti. Attuare interventi terapeutici e riabilitativi nei disturbi percettivo-motori, neurocognitivi e nei disturbi di simbolizzazione e di interazione del bambino fin dalla nascita. Identificare i bisogni fisici, psicologici e sociali suscettibili di di recupero funzionale delle persone di diversa età, cultura e stato di salute nei vari ambiti sociali, integrando le conoscenze teoriche con quelle pratiche, e rispondere ad esse. Conoscere e utilizzare consapevolmente la propria espressività corporea. Osservare, leggere e condurre l'espressività corporea del bambino nella direzione degli obiettivi terapeutici prefissati. Apprendere i principi culturali, etici e professionali che regolano l'agire del neuropsicomotricista nei confronti delle persone assistite e della collettività, iniziando ad applicare questi principi in esperienze presso Strutture sanitarie ed assistenziali accreditate. Utilizzare teniche specifiche per fasce di età e per singole fasi di sviluppo nelle disabilità neuropsicomotorie, psicomotorie e neuropsicologiche dell'età evolutiva. Attuare procedure di valutazione dell'interazione fra funzioni affettive, cognitive e motorie per ogni singola disabilità. Partecipare alla riabilitazione funzionale in tutte le patologie acute e croniche dell'età evolutiva. Contribuire ad organizzare le attività di riabilitazione attraverso la definizione di priorità, l'utilizzo appropriato delle risorse a disposizione; delegare ai collaboratori le attività di competenza e rispettarne il ruolo all'interno del gruppo di lavoro; assicurare continuità e qualità assistenziale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Uno studente dovrà imparare da tirocinio:

La capacità di riconoscere le metodologie di intervento applicate all’interno del tirocinio

La capacità di  individuare i principali obiettivi riabilitativi e di stendere di conseguenza il progetto terapeutico

La capacità di critica e di  individuazione delle aree di abilità e delle aree di debolezza del bambino

La capacità di  sviluppare ipotesi progettuali in riferimento ai casi osservati

La capacità di  condurre, con la supervisione dell’ssistente/tutor di tirocinio, una seduta di terapia neuropsicomotoria

La  capacità di verificare gli esiti dell’ntervento

La capacità di costruzione e gestione del setting riabilitativo

La capacità di presentare un caso clinico in forma verbale e scritta

La capacità di comunicare ai genitori la valutazione neuro e psicomotoria, il progetto riabilitativo neuro e psicomotorio e  gli adattamenti e le modificazioni nel tempo in collaborazione con il medico e il tutor.

La capacità di  rispettare i tempi di tirocinio e di consegna dei lavori

PROGRAMMA/CONTENUTO

Verranno discusse in gruppo le osservazioni cliniche e le conduzioni delle sedute di terapia

Utilizzo di facilitatori per consolidare abilità di comunicazione con pazienti e adulti, diventando progressivamente consapevoli del proprio stile di comunicazione (gioco dei ruoli, stage di formazione personale, colloqui individuali e di gruppo)

LEZIONI

Orari delle lezioni

TIROCINIO III ANNO

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Scritto