Salta al contenuto principale
CODICE 111102
ANNO ACCADEMICO 2024/2025
CFU
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE ING-INF/05
LINGUA Inglese
SEDE
  • GENOVA
PERIODO 2° Semestre
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

L'ingegneria del software è la branca dell'informatica che crea soluzioni pratiche ed economiche ai problemi di calcolo e di elaborazione delle informazioni. Questo corso presenta una raccolta di metodi con un approccio "ingegneristico" allo sviluppo di software. Verranno presentate metodologie per l'analisi, la progettazione, il test e l'implementazione di sistemi software grandi e complessi. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Software Engineering is a discipline that rules every aspect of the software development process. In other word is the application of Engineering to the Software. It is concerned with requirement specification, design, models, writing documentation and also writing unit tests, not just coding. Moreover it also provide metrics to quantify the quality of the product, i.e. the software developed. Software Development Templates, Requirement Analysis, UML Modeling Systems, Design Patterns, Verification and Validation, Time Template Specification Languages, Temporary Property Verification Algorithms, Modeling and Case Resolution using Model Checkers "

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine del corso gli studenti dovrebbero essere in grado di:

  • Comprendere principi, concetti, metodi e tecniche dell'approccio dell'ingegneria del software alla produzione di software di qualità (in particolare per sistemi grandi dimensioni e complessi).
  • Gestire un progetto di sviluppo software di medie dimensioni, inclusa la pianificazione e tutta la  documentazione di supporto 
  • Compilare documenti di ingegneria del software come ad esempio documenti sui requisiti utente o il test planning 
  • Utilizzare strumenti per lavorare in gruppo come ad esempio git/github

PREREQUISITI

Non ci sono requisiti specifici. Il docente assume che gli studenti abbiano familiarità con i linguaggi di programmazione e le strutture dati, anche complesse. Questo corso propone metodologie di lavoro sia indipendente che cooperativo. Il linguaggio di implementazione utilizzato durante le lezioni è Java. L'esperienza di programmazione Java non è un prerequisito, perché si presume che, in qualità di professionisti del software, gli studenti abbiano la capacità di apprendere rapidamente nuovi linguaggi e strumenti.

MODALITA' DIDATTICHE

Durante il corso si alternano lezioni frontali a dimostrazioni pratiche dei concetti didattici appresi. Per ogni argomento sono disponibili sul sito principale del corso (aulaweb) un set di slides. Inoltre anche una serie di esempi pratici vengono utilizzati durante le lezioni e disponibili su github.

Infine docente e studenti insieme durante il corso collaboreranno per risolvere un esempio pratico.

Gli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali devono contattare il docente all’inizio del corso per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi. Si ricorda che la richiesta di misure compensative/dispensative per gli esami dovrà essere inviate al docente del corso, al referente della Scuola e al “Settore servizi per l'inclusione degli studenti con disabilità e con DSA” (dsa@unige.it) almeno 10 giorni lavorativi prima della prova, come da linee guida disponibili al link: https://unige.it/disabilita-dsa

PROGRAMMA/CONTENUTO

Una (possibile) lista di argomenti trattati a lezione e':

  1. Introduction to Software Engineering
  2. Software Development life cycles: Process Models and Solution Life Cycle Phases,Traditional Life Cycle Models, CBSE, Agile
  3. Version control using Git & GitHub
  4.  ​UML diagramming
  5. Requirement Engineering (User Requirement and Requirement Engineering for Critical Systems) 
  6. User Requirement Specification Document
  7. Design Requirement Specification Document
  8. Coding Standards  and best practices to follow in the development process
  9. Presenting software demonstration
  10. Software testing, Unit, and Functional Testing
  11. How to Plan the development phase

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Libri per approfondire i concetti visti in aula

  1. R. MartinAgile Software Development, Principles, Patterns, and Practices, Prentice Hall, 2002 (ISBN: 0-135-97444-5).
  2. C. Atkinson et alComponent-Based Product Line Engineering with UML, Addison-Wesley, 2001, (ISBN 0-201-73791-4).
  3. A. Cockburn, Writing Effective Use Cases, Addison Wesley, 2000 (ISBN: 0-201-70225-8).
  4. M. Fowler and K. ScottUML Distilled: A Brief Guide to the Standard Object Modeling Language2nd Edition, Addison Wesley, 2002 (ISBN: 0-201-65783-X).
  5. I. Jacobson, G. Booch, and J. RumbaughUnified Software Development Process, Addison Wesley, 1999, (ISBN: 0-201-57169-2).
  6. Software Engineering, Ian Sommerville, Pearson Editor

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

MASSIMO NARIZZANO (Presidente)

ENRICO GIUNCHIGLIA

ARMANDO TACCHELLA (Presidente Supplente)

LEZIONI

Orari delle lezioni

L'orario di questo insegnamento è consultabile all'indirizzo: Portale EasyAcademy

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Lo studente per poter superare il corso dovra' portare a termine un progetto in gruppo seguendo le regole:

  • Un insieme di aziende esterne e laboratori universitari propone una serie di progetti di gruppo
  • Durante le prime due settimane di corso, i progetti vengono presentati da aziende esterne.
  • Successivamente, ogni studente può scegliere fino a cinque proposte che è disposto a realizzare come progetto di gruppo.
  • Ogni studente può scegliere anche uno o più colleghi per formare un gruppo.
  • Successivamente, l'istruttore creerà dei team (due persone per gruppo) e assegnerà un progetto a ciascun team, rispettando il più possibile le preferenze del gruppo.
  • Ci si aspetta che ogni progetto sia realizzato dai gruppi insieme
  • I progetti di gruppo dovrebbero essere sviluppati parallelamente al corso. Ogni progetto terminerà quando tutti i requisiti saranno soddisfatti. Maggiori informazioni saranno fornite dal docente durante le lezioni.
  • Ad ogni progetto è assegnato un tutor (aziendale o universitario).

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Il voto dell'esame sara' dato valutando il progetto nelle seguenti composizioni:

50%: del voto sara' assegnato valutando quanto il software soddisfa i requisiti dell'utente. Di solito viene valutato dal tutor aziendale/universitario

50% del voto sara' assegnato valutando la qualità del software prodotto, dal punto di vista delle pratiche di ingegneria del software. Di solito questo sarà valutato dal Docente del Corso.

Agenda 2030

Agenda 2030
Istruzione di qualità
Istruzione di qualità
Parità di genere
Parità di genere
Lavoro dignitoso e crescita economica
Lavoro dignitoso e crescita economica
Imprese, innovazione e infrastrutture
Imprese, innovazione e infrastrutture