Chimica e tecnologia farmaceutiche
Laurea a ciclo unico

Il corso in breve

Presentazione

Il corso di Laurea prepara all’esercizio della professione di chimico e tecnologo farmaceutico (CTF)  conferendo l’adeguata conoscenza scientifica per la figura di esperto nella preparazione del medicinale industriale.

Imparare facendo

La preparazione scientifica e tecnologica del CTF è  supportata da una ampia pratica sperimentale in laboratori di sintesi, analisi e dosaggio dei farmaci, di formulazione di forme farmaceutiche e di valutazione di attività farmaco-biologiche in ambito preclinico. La formazione può essere completata dallo svolgimento di un tirocinio presso aziende pubbliche /private utile alla preparazione della tesi sperimentale di Laurea.

Sbocchi professionali

Industria chimico-farmaceutica

Industria farmaceutica

Industria dei prodotti cosmetici

Industria alimentare

Industria chimica

Aziende biomedicali

Agenzie regionali per la protezione ambientale

Ruolo scientifico nelle forze armate e forze dell’ordine

Laboratori per controlli chimici

Laboratori di sicurezza ambientale

Informatore scientifico del farmaco e dei dispositivi medici

Farmacista in strutture pubbliche e private.

 

Scheda

Scheda

Tipologia
Laurea a ciclo unico
Durata e crediti
5
anni
300
CFU
Classe
LM-13
Farmacia e farmacia industriale
Ammissione
Test di ingresso locale
Posti disponibili
97
Studenti EU
3
Studenti non EU
Sede
Genova
Lingua
Italiano
Modalità di erogazione
tradizionale
Scadenze
23 ago
12:00
Termine iscrizione al test di ingresso
20 set
12:00
Termine immatricolazione per i vincitori
07 set
Data test di ingresso
Costi
Da 0 a 3000 euro all'anno. Scopri se hai diritto a borse e esenzioni
Sedi internazionali e partner
Per esperienze all'estero
Documenti utili
- Bando parte generale
- Bando
- Programma
Coordinatore
Anna Maria Pittaluga
Vecchio sito
link

Cosa imparerai

  • Sviluppo di farmaci

    Drug-design e sintesi di molecole attive

  • Il meccanismo d'azione di farmaci

    Identificazione del bersaglio molecolare e cellulare del farmaco

  • La formulazione di medicinali

    Studiare gli eccipienti e le forme farmaceutiche

  • La tossicologia

    Meccanismi di tossicità molecolare e cellulare

  • Il controllo di qualità dei farmaci

    Purezza e dosaggio di principi attivi e principali componenti

  • La produzione industriale dei farmaci

    Processi di sintesi e purificazione in bulk

  • La produzione industriale dei medicinali

    Processi di produzione e loro controllo

  • La sperimentazione dei farmaci

    Studi preclinici dell'efficacia e sicurezza di un farmaco

  • La normativa dei medicinali

    Le norme che regolano la produzione e il controllo dei medicinali

  • La chimica dei prodotti cosmetici

    Sviluppo, produzione e controllo

  • La chimica degli alimenti

    Sviluppo, produzione e controllo

  • La chimica dei prodotti fitoterapici

    Loro isolamento, purificazione e caratterizzazione

Sapevi che...

  • Farmacia origina dalla corporazione degli speziali genovesi del XI secolo.
  • Il corso di laurea è magistrale, quinquennale, a ciclo unico e riconosciuto nella Unione Europea
  • Metterai in pratica le nozioni teoriche attraverso una intensa attività pratica di laboratorio
  • Il Dipartimento organizza eventi per favorire l'incontro di laureandi con il mondo del lavoro
  • La % dei laureati in C.T.F. di UNIGE che trova lavoro ad un anno dalla laurea è il 76,9%
  • Al Dipartimento afferiscono la Scuola di Specializzazione in Farmacia Ospedaliera e due curricula di dottorati.

Contenuti

Il corso di laurea magistrale, a numero programmato, è quinquennale, a ciclo unico (direttiva C.E. 85/433/CEE del 16/9/85) con riconoscimento del titolo nei paesi dell'Unione. E' previsto un test di ingresso.

Obiettivi formativi specifici del corso di Laurea Magistrale in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche sono:

- fornire le basi metodologiche dell'indagine scientifica applicata al mondo dei farmaci;

-fornire conoscenze scientifiche multidisciplinari fondamentali per la comprensione dei farmaci, della loro struttura ed attività.

- fornire conoscenze scientifiche multidisciplinari fondamentali per lo studio della loro interazione con le biomolecole a livello cellulare e sistemico.

- fornire conoscenze scientifiche multidisciplinari fondamentali per definire le necessarie attività di preparazione e controllo dei medicinali;

- sulla  normativa nazionale e comunitarie che regolano le attività di ricerca, produzione e controllo della produzione industriale dei medicinali e dei principali prodotti della salute

Coordinatore

A n
Benvenuti ragazze e ragazzi, benvenuti nel nostro Corso di studio. Sono lieta che abbiate scelto questo percorso formativo che spero soddisferà le vostre aspirazioni culturali e professionali e che mi auguro vi accompagnerà al mondo del lavoro. Vi auguro un percorso di studi sereno e produttivo.

Anna Pittaluga
Coordinatore del Corso

Dove siamo

Il DIFAR si articola su due sedi - vedi link

Storie di successo

Andrea Desogus
Durante gli studi ad UNIGE ho frequentato il corso di laurea in CTF, dove ho potuto specializzarmi in chimica farmaceutica grazie a una tesi sperimentale e a un PhD in sintesi. L'esperienza acquisita in Università mi ha permesso di entrare a lavorare presso una grande multinazionale farmaceutica nel ruolo di Diagnostic Liaison Oncology, dove mi sto occupando di mutazioni driver per vari tipi di cancro.
Nel 2012 ho conseguito la laurea specialistica in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, avvicinandomi alla sintesi chimica durante la tesi sperimentale.
La passione per la ricerca mi ha portato a iniziare un dottorato in cui mi sono occupato della sintesi di molecole potenzialmente attive in ambito oncologico. Il percorso è stato entusiasmante e mi ha inoltre dato la possiblità di trascorrere 9 mesi all'estero, presso il Cancer Society Research Centre di Auckland (NZ).

- Andrea Desogus
Diagnostic Liaison Oncology presso AstraZeneca


Concluso il dottorato di ricerca, ho deciso di intraprendere un nuovo percorso in azienda farmaceutica, entrando nella divisione Medical Affairs di AstraZeneca Italia, dove mi sono occupato della gestione di studi clinici per varie aree terapeutiche. Qui ho potuto imparare a lavorare in un contesto aziendale, ambiente totalmente nuovo. Dall'ottobre 2016 sono entrato nella Business Unit Oncologia di AstraZeneca come Diagnostic Liaison, la mia mansione attuale, dove mi occupo di mutazioni driver per diversi tipi di tumore.
Il percorso di studi presso UniGe ha fortemente contribuito a fornirmi le basi per questa mansione.
Giuliano Taccola
Ricercatore Universitario, dirige la laboratorio di Neurofisiologia e Neurofarmacologia per lo studio delle lesioni al midollo spinale. Con l'Università di Leeds, lavora ad un progetto Marie Curie che lo ha portato, dal 2015 al 2017, all'University of California, Los Angeles.
Durante i miei studi ho apprezzato la multidisciplinarietà dei corsi offerti dal Corso di Laurea in CTF e le sessioni di studio con i compagni di corso. Le lezioni di Neurofarmacologia del Prof. Raiteri rivoluzionarono la mia scala di interessi, facendomi scoprire le Neuroscienze sperimentali. Durante l'internato di tesi, ebbi la possibilità di sperimentare le fatiche del lavoro di laboratorio, i momenti di approfondimento, le immancabili piccole frustrazioni sperimentali e la grande soddisfazione che la ricerca ti da.

- Giuliano Taccola
Ricercatore Universitario SISSA Trieste


Incoraggiato dall'ottimo inizio e grazie ad una borsa Telethon, mi recai in visita presso un laboratorio olandese e quindi alla SISSA di Trieste dove ho conseguito il PhD in Neurobiologia. Nel 2007 ho contribuito all'apertura del laboratorio S.P.I.N.A.L., nel centro di riferimento regionale del Friuli Venezia Giulia per la cura e la riabilitazione delle persone con lesione spinale. La mia ricerca è rivolta allo studio di nuovi protocolli di stimolazione elettrica per attivare i circuiti neuronali spinali per la locomozione.
 
Di passaggio a Genova ne approfitto per discutere i miei dati con i colleghi di UNIGE, Tornare in quelle aule è tornare dove il mio percorso è iniziato, ricordando agli studenti di oggi quanti, come me, siano riusciti nel mondo della Ricerca grazie all'ottima formazione ricevuta.
Marco Lanza
Laureato in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche (1992) e in Farmacia (1993) presso l'Università degli Studi di Genova. Attualmente è a capo della sezione di Farmacologia preclinica del centro di ricerca Rottapharm Biotech di Monza.
Nel 1986 avevo 20 anni e nessuna idea di quello che fosse la ricerca biomedicale. Avevo frequentato il Liceo Scientifico e volevo continuare i miei studi in ambito scientifico. Mi iscrissi a CTF dopo un'attenta analisi di vari programmi universitari. Il mio cursus studiorum non fu affatto privo di difficoltà e spesso mi trovai a chiedermi se la scelta iniziale fosse stata adeguata alle mie possibilità. Al terzo anno di corso entrai come interno nel Dipartimento di Farmacologia e Tossicologia allora diretto dal Prof. Raiteri. E qui tutto ebbe un senso? almeno per me! Iniziai ad avvicinarmi in punta di piedi alla ricerca in campo farmacologico dividendomi tra laboratorio, lezioni, e scrivania fino al 1992 quando discussi con successo la mia prima tesi sperimentale. L'anno successivo pubblicai il mio primo lavoro scientifico insieme ai miei tutori scientifici e vinsi una borsa di studio che mi permise di continuare il mio progetto di ricerca. Dopo qualche tempo dovetti decidere se continuare a fare ricerca di base in Università come non strutturato o provare a costruire un progetto di vita altrove. Scelsi di andare via, di intraprendere una carriera come ricercatore nell'industria farmaceutica. La ricerca applicata in campo farmaceutico mi ha comunque permesso di continuare a fare ricerca pubblicando decine di lavori scientifici di buona qualità e, negli ultimi anni, di collaborare attivamente con organi accademici dell'Università di Genova (ISSUGE) e di Milano-Bicocca (Dottorato in Neuroscienze) contribuendo alla formazione di giovani ricercatori.

- Marco Lanza
Responsabile Unità di Farmacologia Preclinica Rottapharm Biotech

Paolo Gatti
Se mi volgo indietro e rifletto, con il senso critico acquisito in vent'anni  di lavoro nello sviluppo di prodotti farmaceutici,  sulla decisione di iscrivermi a Chimica e Tecnologia Farmaceutiche  comprendo quanto la mia scelta sia stata determinante. Da un lato i miei interessi sono stati pienamente soddisfatti e lo studio, sebbene impegnativo, è sempre stato appassionante anche grazie ai corsi con pratica in laboratorio. Dall'altro sono stato aiutato a formare quella visione  d'insieme del «mondo del farmaco» di cui ho colto appieno l'importanza appena entrato nel mondo del lavoro in Rcerca e Sviluppo dove la multidisciplinarietà e la «visione laterale» sono aspetti fondamentali per poter gestire Team di Sviluppo globale come quello con cui ho portato alla registrazione e all'immissione sul mercato statunitense, europeo e giapponese un nuovo farmaco antitumorale.

- Paolo Gatti
Senior Scientific Director Drug Development Evotec


E ideale completamento della laurea è stato il dottorato, una scelta che mi sento di suggerire a chi, indeciso tra il mondo accademico (la Ricerca) e quello aziendale (lo Sviluppo) voglia prendere una decisione dopo aver ulteriormente arricchito la propria formazione in uno specifico ambito disciplinare. Per questo se dovessi usare una sola parola per descrivere la mia esperienza universitaria e  il lavoro che mi ha permesso di fare, sceglierei entusiasmo. Quello immaturo, ma gia grande, che nasce dall'apprendimento e quello maturo ed enorme che scaturisce dall'applicazione. Quell'entusiasmo che mi ha sempre accompagnato dal primo giorno di lavoro come formulation scientist ad oggi nel ruolo di direttore scientifico di una multinazionale attiva nello sviluppo di nuovi prodotti farmaceutici.

Per saperne di più

Sportello dello Studente - Viale Benedetto XV 7 (vialetto interno) Genova - tel. 010/35338042 - 35338045  e-mail sportello@farmacia.unige.it

Segreteria Didattica DIFAR - V.le Cembrano 4 Genova - tel. 010/3532647 - 3532624  e-mail didattica@difar.unige.it