Metodologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali
Laurea magistrale

Notizie ed eventi

Il corso in breve

Presentazione

Il corso di laurea ha come finalità la formazione di ricercatori ed esperti nel campo della diagnostica, della conservazione e del restauro dei beni culturali, che integrino competenze scientifiche e storico-artistiche. La didattica riguarda la caratterizzazione chimica e fisica dei materiali e dei relativi processi di degrado, lo studio delle tecniche artistiche e di quelle di prevenzione e restauro e la conoscenza - teorica e pratica - delle principali metodologie analitiche applicate.

Imparare facendo

È prevista la partecipazione attiva a campagne di analisi diagnostiche non invasive (XRF, IR, Raman) su opere anche appartenenti al patrimonio artistico di Ateneo, generalmente in loco e con strumenti portatili d'avanguardia. I corsi comprendono esercitazioni in aula, laboratori e studio di collezioni. Sono organizzati visite tecniche e tirocini presso laboratori e cantieri di restauro, musei, cave, fiere del settore. Sono proposti anche seminari di tecniche di restauro.

Sbocchi professionali

La sfera di attività dell'Esperto scientifico dei beni culturali comprende:

  • università ed enti di ricerca pubblici e privati
  • istituzioni del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo preposte alla tutela dei beni culturali
  • musei, biblioteche, archivi
  • laboratori di restauro
  • case d'aste
  • diagnostica associata alla mobilizzazione delle opere d'arte

Scheda

Scheda

Tipologia
Laurea magistrale
Durata e crediti
2
anni
120
CFU
Classe
LM-11
Conservazione e restauro dei beni culturali
Ammissione
Accesso libero
Sede
Genova
Lingua
Italiano
Modalità di erogazione
tradizionale
Costi
Da 0 a 3000 euro all'anno. Scopri se hai diritto a borse e esenzioni
Sedi internazionali e partner
Per esperienze all'estero
Coordinatore
Laura Gaggero
Vecchio sito
link

Cosa imparerai

  • chimica per i beni culturali

    caratterizzazione dei materiali di interesse e loro uso in conservazione, consolidamento e restauro

  • metodologie fisiche per la conservazione

    tecniche fisiche più utili nello studio e nella conservazione dei beni culturali

  • mineralogia, petrografia per i beni culturali

    origine, classificazione, metodi di analisi, degrado di rocce e building materials; archeoceramici

  • storia e tecnica del restauro

    restauro di pittura e scultura in Italia e in Europa; diagnostica per immagini

  • botanica, zoologia e microbiologia per i beni culturali

    classificazione, presenza, distribuzione degli organismi e interazione con i beni culturali

  • storia delle tecniche pittoriche

    caratteri e storia dell'uso di coloranti e leganti, alla base di tutte le tecniche pittoriche

  • laboratorio di mineralogia e petrografia

    metodi di analisi di materiali inorganici (MOLP, XRPD, SEM-EDS) e loro applicazione

  • metallurgia

    natura e proprietà dei materiali metallici, tecniche di indagine di acciai e leghe metalliche, microstrutture

  • tecniche analitiche delle sostanze organiche

    identificazione della struttura di molecole organiche con tecniche spettroscopiche (UV, IR, NMR, MS)

Sapevi che...

  • Gli studenti hanno sempre uno o più tutor a disposizione
  • Vengono organizzati seminari professionalizzanti
  • Tesi e tirocini sono occasione per interagire con istituzioni e imprese esterne all'Università
  • Abbiamo attivato stage Erasmus+ con sedi di eccellenza nel settore
  • I laureandi possono prendere in prestito per la tesi alcuni strumenti portatili

Contenuti

Il corso di laurea è finalizzato alla formazione di esperti nel campo della diagnostica per la conservazione e il restauro dei beni culturali.

Gli insegnamenti forniscono solide conoscenze sulla caratterizzazione dei materiali e dei loro processi di degrado e sulle tecniche analitiche utili a una campagna di analisi per la ricerca, la conservazione preventiva e il restauro. Le nozioni fondamentali di chimica, fisica, biologia, mineralogia, geologia e archeometria consentono al laureato magistrale di risolvere problematiche tecnico-scientifiche negli interventi di conservazione e restauro di manufatti, anche polimaterici e in contesti ambientali differenti. Il solido background storico-artistico, archivistico e biblioteconomico valorizza la sua azione di tecnologo.

Lo Scienziato per la Conservazione possiede, al termine degli studi, una buona conoscenza delle discipline storico-artistiche e/o archeologiche, una valida padronanza metodologica e operativa delle tecniche scientifiche applicabili alla conservazione del patrimonio culturale e le competenze per progettare protocolli di diagnostica interdisciplinare complessa, predisponendo interventi conservativi ad alto contenuto tecnologico.

Il laureato magistrale possiede i requisiti per accedere ai percorsi di alta formazione - scuola di specializzazione, dottorato - e alla ricerca scientifica avanzata nelle scienze applicate alla conservazione e al restauro.

Coordinatore

Laura Gaggero
Benvenuto al Corso di Laurea magistrale in Metodologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali. Ci auguriamo di condividere un percorso stimolante, sempre aggiornato e su misura per i nostri studenti, ai quali desideriamo offrire lo stato dell'arte della nostra ricerca e delle tendenze del settore. Nessuna laurea assomiglia a questa, che ne integra invece molteplici, sempre all'insegna della passione per la conoscenza e del perseguimento dell'eccellenza.

Laura Gaggero
Coordinatore del Corso

Dove siamo

Gli insegnamenti si tengono presso i seguenti Dipartimenti

Dipartimento di Scienze della Terra dell'Ambiente e della Vita - DISTAV
Corso Europa 26
16132 Genova
www.distav.unige.it

Dpartimento di Chimica e Chimica Industriale - DCCI
Via Dodecaneso 31
16146 Genova
www.chimica.unige.it

Dipartimento di Fisica - DIFI
Via Dodecaneso 33
16146 Genova
www.difi.unige.it

Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichistica, Arti e Spettacolo - DIRAAS
Via Balbi 6
16126 Genova
www.diraas.unige.it

Dipartimento Architettura e Design - DAD
Stradone di Sant'Agostino 37
16123 Genova
architettura.unige.it

Storie di successo

Simona Scrivano
Questa Laurea magistrale mi ha aiutata a consolidare le conoscenze nel campo dei metodi diagnostici, con particolare approfondimento per i materiali lapidei naturali e artificiali. Le competenze acquisite nel campo della mineralogia e della petrografia applicata sono state la spinta per il mio interesse verso la ricerca sui materiali dei beni culturali, segnando la mia strada prima con il Dottorato di Ricerca in Scienze della Terra, poi con Assegni di Ricerca nello stesso ambito. Le medesime competenze si sono rivelate fondamentali anche per la pratica professionale, poiché larga parte delle perizie diagnostiche affidate allo studio professionale dove lavoro riguardano i materiali dell'edilizia storica.

Simona Scrivano
DISTAV - Università degli Studi di Genova e Studio Professionale Science4art


Ciò che ho appreso complessivamente nel corso di studio è una solida base per affrontare progettazioni di diagnostica e dialogare con le altre figure professionali legate al mondo del restauro e della valorizzazione dei beni culturali.
Chiara Orlando
Il corso in Metodologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali è fondamentale per approfondire la conoscenza della diagnostica applicata ai beni culturali e per comprendere la sua importanza per una corretta conservazione del bene e per la stesura di un buon progetto di restauro.

Chiara Orlando
Titolare e responsabile Restauro Architettonico presso Studio professionale Science4art


Pur conoscendo già alcune tecniche diagnostiche grazie ai miei precedenti studi, la laurea magistrale mi ha permesso di approfondirle e di venire a contatto con l'applicazione pratica di alcune di esse tramite i laboratori che il corso offre. Sono convinta che questi ultimi siano il vero punto di forza e che andrebbero potenziati il più possibile, in modo da creare professionisti che possano inserirsi subito nel mondo del lavoro. Il campo del restauro e della conservazione dei beni culturali sembra offrire oggi sempre più possibilità lavorative grazie alla crescente sensibilizzazione delle autorità sull'importanza della nostra figura professionale.

Per saperne di più

Coordinatore
Laura Gaggero
+ 39 010 353 8317
gaggero@dipteris.unige.it

Manager Didattico
Francesca Livrieri
+ 39 010 353 8055
francesca.livrieri@unige.it