Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare
Corso di laurea

Notizie ed eventi

Il corso in breve

Presentazione

Il corso forma una figura professionale specializzata nella conoscenza della fisiopatologia cardiocircolatoria e nelle tecniche di perfusione cardiovascolare. Svolge, sotto indicazione medica, le seguenti attività:

  • conduzione e manutenzione delle apparecchiature relative alle tecniche di circolazione extracorporea (CEC, ECMO) e alle tecniche di emodinamica, elettrofisiologia, elettrostimolazione e dialisi
  • esecuzione tecnica dell'esame ecocardiografico completo.

Imparare facendo

Particolare rilievo come parte integrante della formazione professionale riveste l’attività pratica e di tirocinio, svolta con la supervisione/guida di tutori professionali appositamente assegnati. Sono previsti seminari e laboratori specifici in itinere.

Sbocchi professionali

Nei reparti di cardiochirurgia e cardiologia invasiva e non invasiva, trapianto d’organo, chirurgia vascolare, neurochirurgia, diagnostica respiratoria, oncologia e dialisi presso strutture pubbliche e private come dipendente o libero professionista.

Scheda

Scheda

Tipologia
Corso di laurea
Durata e crediti
3
anni
180
CFU
Classe
L/SNT3
Professioni sanitarie tecniche
Ammissione
Test di ingresso nazionale con graduatoria locale
Posti disponibili
10
Studenti EU
Sede
Genova
Lingua
Italiano
Modalità di erogazione
tradizionale
Scadenze
23 ago
12:00
Termine iscrizione al test di ingresso
28 set
12:00
Termine immatricolazione per i vincitori
12 set
Data test di ingresso
Costi
Da 0 a 3000 euro all'anno. Scopri se hai diritto a borse e esenzioni
Sedi internazionali e partner
Per esperienze all'estero
Documenti utili
- Bando
- Programma
Coordinatore
Manrico Balbi

Cosa imparerai

  • circolazione extracorporea

    gestione della CEC in ambito cardiochirurgico e cardio-toracovascolare

  • ECMO

    gestione delle assistenze cardiocircolatorie e cardiorespiratorie

  • interventistica cardiovascolare

    gestione apparecchiature per procedure di interventistica cardiovascolare

  • esecuzione di esami cardiologici

    elettrocardiografia, holter ECG/pressorio, prove da sforzo al cicloergometro, ecocardiogramma

  • dialisi

    gestione e controllo della dialisi extracoprorea

  • medicina trasfusionale

    recupero e trattamento del sangue intraoperatorio

Sapevi che...

  • Solo una formazione così specifica può fornire un supporto valido in campo cardiologico che non si sovrapponga a nessun'altra figura
  • La figura professionale di oggi è costituita dalla fusione di due saperi in un primo momento distinti, la fisiopatologia cardiocircolatoria e la perfusione cardiovascolare
  • Il percorso formativo e professionale del TFCPC si è sviluppato nell'area cardiologica (fisiopatologia cardiocircolatoria) e cardiochirurgia (perfusione cardiovascolare)

Contenuti

Percorso Formativo

Mediante il tirocinio si sviluppano le competenze professionali. Il tirocinio facilita l'elaborazione e l'integrazione delle conoscenze con le esperienze, sviluppa l'identità e l'appartenenza professionale, avvicina al mondo del lavoro. Attraverso il tirocinio lo studente viene a contatto con la realtà organizzativa del lavoro e inizia a valutare le dimensioni funzionale, gerarchica, relazionale e interprofessionale dei servizi.

Obiettivi formativi specifici

Il laureato deve:

  • conoscere i problemi di salute e le risposte dei servizi sanitari e socio-assistenziali ai principali bisogni dei cittadini (LEA), riferiti alla propria professione, e aver appreso i principi culturali, etici e professionali che regolano l'agire del TFCPC nei confronti delle persone assistite e della collettività
  • conoscere la disciplina cardiovascolare e in particolare la chirurgia e l'interventistica coronarica, valvolare, aortica, la circolazione extracorporea e la trapiantologia
  • conoscere le basi fisiopatologiche con particolare riferimento alla fisiopatologia del cuore, del sistema vascolare, delle principali patologie oncologiche che necessitano della perfusione ipertermica antiblastica e conoscere i principali test diagnostici clinici
  • avere la padronanza delle metodiche strumentali invasive e non invasive applicate all'apparato cardiovascolare.

Coordinatore

M a
Benvenuto al Corso in Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare!

Manrico Balbi
Coordinatore del Corso

Orientamento

Attività di orientamento

Se sei uno studente degli ultimi anni delle scuole superiori, potrai partecipare a numerosi eventi a te dedicati. Partecipa alle nostre iniziative sul Portale Scuole.

Dove siamo

Coordinatore della didattica e del tirocinio pratico
Giovanni Bizzarro
Policlinico San Martino
Padigione Monoblocco 6° piano levante - S.O. Cardiochirurgia
Largo Rosanna Bensi 10
16132 Genova
+39 010 555 3662

Segreteria Didattica del CdS
Rita Pitotti
Policlinico San Martino
Padiglione Monoblocco 7° piano levante
Largo Rosanna Bensi 10
16132 Genova
+39 010 555 5830

Storie di successo

F r
Durante i miei anni di studio presso UniGe ho potuto sviluppare competenze riguardanti tutti gli aspetti della circolazione extracorporea, che non interessa solo la sala operatoria, ma spazia in molti altri ambiti. Tutto ciò mi ha permesso oggi di specializzarmi e lavorare come ECMO specialist.

Francesco Canesi
ECMO specialist presso Ospedale Maggiore Policlinico di Milano


Ho studiato Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare all'Università di Genova e ora collaboro come Ecmo Specialist presso l'Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, sia in ambito neonatale, sia nell'adulto. Il mio lavoro consiste nel gestire le macchine di circolazione extracorporea, come ECMO o dialisi, in quei pazienti dove le funzioni respiratorie, cardiache o renali non sono sufficienti al supporto autonomo delle funzioni vitali. Grazie alla formazione ricevuta in UniGe ho potuto affacciarmi a questo ambito lavorativo con competenza e con la sicurezza che i miei insegnanti hanno saputo trasmettermi, permettendomi tra l'altro di partecipare a un tirocinio formativo in Belgio, in cui ho potuto conoscere la realtà della nostra professione all'estero. Guardando indietro mi rendo conto di quanto sia importante avere una solida base di partenza per costruire una carriera stimolante. L'Università di Genova mi ha formato a 360 gradi in ogni ambito del mio lavoro: elettrofisiologia, emodinamica, cardiochirurgia, ecocardiografia, elettrocardiografia e prove da sforzo, sia nell'adulto, che nel bambino e nel neonato.
A n
Durante gli anni in UniGe ho sviluppato una propensione per lo svolgimento di esami strumentali, come l'ecocardiografia e l'elettrocardiografia, cosa che oggi mi ha permesso di lavorare in una realtà ambulatoriale.

Anna Crisci
Tecnica di fisiopatologia cardiocircolatoria presso Policlinico privato


Ho studiato all'Università di Genova e ora lavoro in un policlinico privato, sempre a Genova, dove pratico principalmente Medicina dello sport. Affianco la figura del medico dello sport nello svolgimento delle visite medico sportive, eseguendo elettrocardiogrammi basali, prove da sforzo, ecocardiogrammi, spirometrie semplici e altri esami strumentali atti a garantire la sicurezza di ogni atleta durante lo svolgimento dell'attività fisica, sia agonistica che non. Gli studi universitari mi hanno fatto acquisire la padronanza dei macchinari e la capacità di interpretare l'esito degli esami eseguiti. Se mi fermo a pensare ai miei anni in università non posso che sorridere: sono stati senz'altro anni sfiancanti, ma altrettanto meravigliosi. Ogni insegnamento, ogni gratificazione, ogni rimprovero mi hanno lasciato qualcosa che mi ha permesso di farmi strada in maniera ottimale nel mondo lavorativo.
F i
Laureata da due anni all'Università di Genova oggi lavoro presso Casa della Salute, un grande poliambulatorio medico nel capoluogo ligure. Il mio lavoro si svolge principalmente nell'ambito cardiovascolare e si basa sull'inquadramento di patologie delicate, dove gioca un ruolo molto importante il rapporto con il paziente, aspetto sul quale mi sono molto soffermata durante il persorso universitario.

Fiorella Reale
Tecnica di fisiopatologia cardiocircolatoria presso Casa della Salute


Durante gli studi ho affrontato tre diversi aspetti del paziente cardiologico: diagnosi-intervento-riabilitazione. Seppure oggi il mio lavoro è incentrato principalmente sull'iter diagnostico, la parte interventistica e riabilitativa sono state molto utili per una solida preparazione della mia figura e per poter ampliare le prospettive lavorative nel centro in cui lavoro.  Ho scelto il mio corso di studi senza dubbi e lo rifarei altre mille volte: salutare i pazienti e vederli soddisfatti è quello che mi conferma la giusta scelta.  'Se fai quello che ami è sempre la giusta scelta.'

Per saperne di più

Coordinatore della didattica e del tirocinio pratico
Giovanni Bizzarro
Policlinico San Martino
Padigione Monoblocco 6° piano levante - S.O. Cardiochirurgia
Largo Rosanna Bensi 10
16132 Genova
+39 010 555 3662