Salta al contenuto principale

Perché scegliere

Il design nautico è uno dei più importanti ambasciatori del Made in Italy.

Il design nautico italiano è tra le colonne portanti dell'economia nazionale, perché comprende settori trainanti come il turismo, l'ambiente, la comunicazione, l'evento.

I designer italiani sono apprezzati e richiesti in tutto il mondo.

Cosa studierai

La laurea in Design del Prodotto e della Nautica forma nuove generazioni di esperti in product design, web design, grafica, design for cultural heritage, interection design, yacht design, interior design, social innovation design, pronti per lavorare nell’industria, in centri di ricerca ed enti pubblici. 

La spina dorsale del corso è costituita dagli insegnamenti fondamentali suddivisi nei tre anni e nei due curriculum: i laboratori tematici di Design del Prodotto, di Grafica e Comunicazione, di Design della Nautica.

Alternando lezioni frontali con progetti e laboratori, il corso assicura che ogni studente acquisisca i fondamenti teorici e critici e contemporaneamente un’esperienza progettuale per ciascun insegnamento.

Conoscenze consigliate

Ti consigliamo di avere:

  • conoscenze di base di design
  • conoscenze a livello di scuola media superiore di
    • matematica
    • fisica
    • geometria
    • storia dell'architettura e dell'arte
  • conoscenze informatiche di base
  • patente nautica

Dopo la laurea

Il laureato in Design del prodotto e della nautica

Chi è?

Disegnatore a mano libera, bozzettista, modellista e ideatore di prototipi, decoratore, illustratore, direttore creativo, disegnatore di interni e arredamenti, designer industriale, grafico creativo, illustratore pubblicitario, web designer, disegnatore industriale, disegnatore tecnico, disegnatore esecutivo, disegnatore di allestimenti di veicoli e di imbarcazioni, disegnatore di interni di imbarcazioni, allestitore, promotore di eventi, grafico responsabile di progettazione e supervisione, impaginatore.

Cosa fa?

Le competenze connesse alle professioni citate sono ampie: variano dalla rappresentazione della realtà alle proiezioni progettuali attraverso il disegno, la fotografia, l'elaborazione digitale delle immagini, la modellazione reale o virtuale con l'utilizzo di tecniche manuali o digitali. La sintesi tra capacità artistiche e tecniche consente di realizzare artefatti, prodotti digitali e servizi per l'artigianato, l'industria e la pubblicità, il tutto finalizzato alla creazione di oggetti d'uso, beni di consumo, elementi decorativi, illustrazioni e media commerciali.

Dove lavora?

Lavora come 'tecnico' del progetto presso uffici tecnici, di ricerca e sviluppo delle imprese o in studi professionali di progettazione e di consulenza.