Salta al contenuto principale della pagina

FILOLOGIA SLAVA I

CODICE 72868
ANNO ACCADEMICO 2016/2017
CFU 6 cfu al 2° anno di 8740 LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11) GENOVA

6 cfu al 2° anno di 9265 LINGUE E LETTERATURE MODERNE PER I SERVIZI CULTURALI (LM-37) GENOVA

6 cfu al 2° anno di 9265 LINGUE E LETTERATURE MODERNE PER I SERVIZI CULTURALI (LM-38) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE L-LIN/21
LINGUA Italiano
SEDE GENOVA (LINGUE E CULTURE MODERNE )
PERIODO 2° Semestre

PRESENTAZIONE

Il corso (6 CFU - 36 ore) fornisce una introduzione di base al mondo slavo dal punto di vista linguistico e storico.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Lo scopo principale della disciplina è di fornire allo studente uno strumento valido per affrontare i testi del corpus paleoslavo (e in seguito anche testi in slavo ecclesiastico, in russo antico ecc.) e insieme di destare interesse per un approccio ragionato allo studio delle lingue slave a livello tanto diacronico quanto sincronico.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Il corso di Filologia Slava per la laurea triennale ha l'obiettivo fornire nozioni di base sull'evoluzione linguistica e culturale del mondo slavo, dalla fase protoslava alla differenziazione nelle attuali lingue e culture slave. In questa ottica, il corso fornisce una introduzione allo studio dello slavo ecclesiastico antico, come chiave per la comprensione della formazione delle lingue slave moderne, oltre a una panoramica sulle culture slave dei primi secoli.

MODALITA' DIDATTICHE

Lezioni frontali e uso di aulaweb.

PROGRAMMA/CONTENUTO

  1. L'etnogenesi degli slavi: dall'unità indoeuropea al protoslavo; la protopatria degli slavi e l'espansione; migrazioni e divisione dello spazio etnico e linguistico.
  2. Paleoslavo, elementi di grammatica e confronto con le lingue slave moderne.
  3. La missione cirillometodiana, la cristianizzazione degli slavi, gli alfabeti.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Introduzione al paleoslavo, diacronia IE-protoslavo, confronto con le lingue slave moderne.

Un manuale a scelta tra Bartula (2003), Ivanova (1977), Krivčik & Možejko (1985), Lunt (1955), Marcialis (2005), Moszyński (2006), Skomorochova Venturini (2000). Le lezioni saranno condotte principalmente su Skomorochova Venturini (2000). Per la parte sulla diacronia Indoeuropeo>Protoslavo v. Andersen (1997).

  • Andersen, Henning. 1997. Le lingue slave. In Anna Giacalone Ramat & Paolo Ramat (eds.), Le lingue indoeuropee, 441–479. Nuova ed. (Strumenti Linguistica e critica letteraria). Bologna: Il Mulino.
  • Bartula,Czesław. 2003. Podstawowe wiadomości z gramatyki staro-cerkiewno-słowiańskiej na tle porónawczym. 6, dodruk ed. Warszawa: Wydawn. Naukowe PWN.
  • Ivanova, Tatʹjana Apollonovna. 1977. Staroslavjanskij jazyk. Moskva: Vysšaja škola.
  • Krivčik, Varvara Fedorovna & Nadežda Semenovna Možejko. 1985. Staroslavjanskij jazyk : učebnoe posobie dlja filologičeskich fakul’tetov vysšych učebnych zavedenij. Minsk: Vyšejšaja škola. http://en.booksee.org/book/353302.
  • Lunt, Horace Gray. 1955. Old church Slavonic grammar. (Slavistische Drukken En Herdrukken 3). The Hague: Mouton. http://ksana-k.ru/?p=274.
  • Marcialis, Nicoletta. 2005. Introduzione alla lingua paleoslava. (Biblioteca di Studi slavistici / Associazione italiana degli slavisti). Firenze : Firenze University Press. http://digital.casalini.it/8884533333. [contenuti disponibili solo con connessione da indirizzi IP dell'Università]
  • Moszyński, Leszek. 2006. Wstęp do filologii słowiańskiej. 2. Wydanie zmienione. Warszawa: Wydawnictwo Naukowe PWN.
  • Skomorochova Venturini, Lilia. 2000. Corso di lingua paleoslava: grammatica. Pisa: ETS.
La formazione del mondo slavo e la cristianizzazione. Cirillo e Metodio, le culture slave dei primi secoli.

Per la parte storico-culturale viene richiesto lo studio di Toscano (2014) come introduzione generale alle tematiche del corso. Alcuni capitoli di Garzaniti et al. (2013) o Conte (2006) verranno aggiunti come letture integrative. Si consiglia anche la lettura di Saronne & Alberti (2002).

  • Conte, Francis. 2006. Gli slavi : le civiltà dell’Europa centrale e orientale. Torino: Einaudi.
  • Garzaniti, Marcello, Alberto Alberti & Francesca Romoli. 2013. Gli Slavi : storia, culture e lingue dalle origini ai nostri giorni. Roma: Carocci.
  • Saronne, Edgardo Tito & Alberto Alberti. 2002. Chi sono gli slavi? (Heuresis 26). Bologna: CLUEB.
  • Toscano, Silvia. 2014. Introduzione alla Filologia Slava. Roma: Università La Sapienza. http://www.lettere.uniroma1.it/sites/default/files/670/Dispensa%20Filologia%20slava%202014.2.pdf. [Una versione aggiornata, gentilmente messa a disposizione dalla prof.ssa Toscano, verrà pubblicata sulla pagina Aulaweb del corso].

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

ANTONIO CIVARDI (Presidente)

GUIDO GIOVANNI BORGHI

MARIO ALESSANDRO CURLETTO

SARA DICKINSON

LAURA SALMON

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

Lezioni frontali e uso di aulaweb.

INIZIO LEZIONI

23 Febbraio 2017.

Orari delle lezioni

FILOLOGIA SLAVA I

ESAMI

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
16/06/2017 15:30 GENOVA Orale Aula C - Polo Didattico Via delle Fontane
13/07/2017 15:30 GENOVA Orale Aula B - Polo Didattico Via delle Fontane
21/09/2017 15:30 GENOVA Orale
12/10/2017 15:30 GENOVA Orale