Salta al contenuto principale
CODICE 72798
ANNO ACCADEMICO 2016/2017
CFU
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE BIO/03
LINGUA Italiano
SEDE
PERIODO 2° Semestre

PRESENTAZIONE

Il corso costituisce un'introduzione alle scienze botaniche e all'ecologia vegetale.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Al termine del corso gli studenti: avranno appreso i concetti di base sulle principali caratteristiche morfologiche, strutturali, funzionali degli organismi vegetali in particolare delle Spermatofite; sapranno riconoscere le principali specie caratteristiche delle fitocenosi del paesaggio italiano e le specie ornamentali più diffuse in parchi, giardini storici e nell’arredo verde urbano; avranno acquisito la cognizione di diversità vegetale; avranno le cognizioni di base per valutare quali piante utilizzare nella progettazione del verde, facendo riferimento alle caratteristiche ecologiche e alla distribuzione delle specie nei diversi ambienti terrestri.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Botanica Generale
conoscenza delle basi biologiche del "funzionamento" delle piante superiori

Botanica Applicata
acquisire le metodologie per l'identificazione delle piante e per nominarle correttamente
capacità di comprendere in quale ambiente preferenziale vivono le specie per un adeguato utilizzo in diversi contesti urbani ed extraurbani.

 

MODALITA' DIDATTICHE

Sono previste attività in aula e sul terreno.
In aula si affrontano gli aspetti teorici e pratici legati alla conoscenza della morfologia, anatomia e fisiologia dei vegetali e al riconoscimento delle principali specie.
I sopralluoghi sul terreno completano le attività svolte in aula con l’osservazione diretta in campo delle specie.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Le caratteristiche fondamentali dei vegetali e il loro ruolo in natura.

Strutture e funzioni della cellula vegetale e dei tessuti vegetali.

Nozioni di anatomia vegetale: fusto, foglia, radice.

Adattamenti all’ambiente.

I processi vitali delle piante: fotosintesi e respirazione; trasporto e bilancio idrico; riproduzione e sviluppo.

Principi generali di sistematica e tassonomia

Forme, funzioni e ruolo dei principali gruppi vegetali.

La flora autoctona: le principali famiglie e le specie caratteristiche del territorio italiano, suddivise secondo fasce climatiche.

La flora ornamentale alloctona: le principali famiglie e le specie utilizzate nel verde ornamentale e nell'arredo urbano.


 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Testo Botanica generale

VENTURELLI F., VIRLI L., 1995 – Invito alla Botanica, Zanichelli, Bologna

Altri testi per il riconoscimento specie

SIMONETTI G., GOLDSTEIN M., WATSCHINGER M., 1994 - Alberi d'Europa. Mondadori

BANFI E., CONSOLINO F., 1996 – Alberi. De Agostini

PHILLIPS R., 1984 - Riconoscere gli alberi. De Agostini

SCHAUER T., CASPARI C., 1987 - Guida all'identificazione delle piante. Zanichelli

POLUNIN O., 1977 - Guida agli alberi e arbusti d'Europa (Guide) - Zanichelli

GUIDA PRATICA AGLI ALBERI E ARBUSTI IN ITALIA. SELEZIONE DAL READER'S DIGEST, 1983 Collana "Biblioteca per chi ama la natura". Ed. orig. "Nature lover's library. Field guide to trees and shrubs" curata da E. e J. Harris, ed. italiana curata da A. Chiusoli.

M. FERRARI, D. MEDICI, 2001 - Alberi e arbusti in Italia. Manuale di riconoscimento, Il Sole 24 Ore Edagricole

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

ALESSANDRA DI TURI (Presidente)

PATRIZIA BURLANDO

LEZIONI

INIZIO LEZIONI

Secondo semestre

Orari delle lezioni

L'orario di questo insegnamento è consultabile all'indirizzo: Portale EasyAcademy

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L’esame è costituito da due prove scritte e da un colloquio

La realizzazione di un erbario di almeno 30 specie di essiccati scelti tra le specie esaminate nel corso è obbligatoria.

 


 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

• Il primo scritto è specificamente volto a verificare l'apprendimento della botanica generale, un secondo scritto è relativo al riconoscimento delle principali specie descritte nel corso delle lezioni e delle uscite sul campo.

• Il colloquio individuale verte sull'intero programma e mira a verificare la capacità di integrare i diversi aspetti ‐ teorici e pratici ‐ discussi durante l’anno.

 

Calendario appelli

Dati Ora Luogo Tipologia Note
20/06/2017 14:30 GENOVA Orale è OBBLIGATORIO portare un erbario di almeno 30 esemplari e la presentazione in .ppt indicata nel corso delle lezioni.
20/06/2017 14:30 GENOVA Scritto + Orale è OBBLIGATORIO portare un erbario di almeno 30 esemplari e la presentazione in .ppt indicata nel corso delle lezioni.
04/07/2017 14:30 GENOVA Orale è OBBLIGATORIO portare all'esame un erbario di almeno 30 esemplari opportunamente classificati ed etichettati e la presentazione in .ppt di cui si è discusso nel corso delle lezioni
04/07/2017 14:30 GENOVA Scritto + Orale è OBBLIGATORIO portare all'esame un erbario di almeno 30 esemplari opportunamente classificati ed etichettati e la presentazione in .ppt di cui si è discusso nel corso delle lezioni
18/07/2017 14:30 GENOVA Orale è OBBLIGATORIO portare all'esame un erbario di almeno 30 esemplari opportunamente classificati ed etichettati e la presentazione in .ppt di cui si è discusso nel corso delle lezioni
18/07/2017 14:30 GENOVA Scritto + Orale è OBBLIGATORIO portare all'esame un erbario di almeno 30 esemplari opportunamente classificati ed etichettati e la presentazione in .ppt di cui si è discusso nel corso delle lezioni
05/09/2017 14:30 GENOVA Orale è OBBLIGATORIO portare all'esame un erbario di almeno 30 esemplari opportunamente classificati ed etichettati e la presentazione in .ppt di cui si è discusso nel corso delle lezioni
05/09/2017 14:30 GENOVA Scritto + Orale è OBBLIGATORIO portare all'esame un erbario di almeno 30 esemplari opportunamente classificati ed etichettati e la presentazione in .ppt di cui si è discusso nel corso delle lezioni
19/09/2017 14:30 GENOVA Orale è OBBLIGATORIO portare all'esame un erbario di almeno 30 esemplari opportunamente classificati ed etichettati e la presentazione in .ppt di cui si è discusso nel corso delle lezioni
19/09/2017 14:30 GENOVA Scritto + Orale è OBBLIGATORIO portare all'esame un erbario di almeno 30 esemplari opportunamente classificati ed etichettati e la presentazione in .ppt di cui si è discusso nel corso delle lezioni