Salta al contenuto principale della pagina

AZIONAMENTI ELETTRICI PER LA MECCATRONICA

CODICE 86936
ANNO ACCADEMICO 2017/2018
CFU 6 cfu al 2° anno di 9269 INGEGNERIA MECCANICA - PROGETTAZIONE E PRODUZIONE (LM-33) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE ING-IND/32
LINGUA Italiano
SEDE GENOVA (INGEGNERIA MECCANICA - PROGETTAZIONE E PRODUZIONE)
PERIODO 2° Semestre
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

L'insegnamento si propone di fornire agli allievi la capacità di effettuare semplici calcoli sui sistemi elettromeccanici con azionamenti elettrici, attraverso modelli elementari di convertitori, macchine e carico meccanico per applicazioni meccatroniche.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L'insegnamento si propone di fornire all’allievo le conoscenze e le procedure operative necessarie per definire le specifiche di azionamenti elettrici ad alte prestazioni e per effettuare la progettazione di massima di azionamenti per sistemi meccatronici

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Fornire le nozioni di base sulla struttura e sul funzionamento delle macchine elettriche e dei convertitori statici. Somministrare le conoscenze di base sulle diverse tipologie di azionamenti elettrici, in termini di architettura e sistemi di controllo, nel contesto delle applicazioni principali.

MODALITA' DIDATTICHE

Sono previste lezioni frontali ed esercitazioni numeriche in aula, unitamente a prove in laboratorio.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Macchine elettriche

  1. Generalità sulle macchine elettriche
    1. Generatori, motori, trasformatori. Problematiche termiche
    2. Principi di funzionamento, nucleo ferromagnetico, avvolgimenti
  2. Trasformatore
    1. Monofase, modello in regime sinusoidale permanente
    2. Trifase, circuito equivalente monofase
    3. Esempi di morfologie, taglie, applicazioni
  3. Motore a induzione
    1. Circuito equivalente monofase
    2. Caratteristica coppia statica - velocità
    3. Esempi di morfologie, taglie, applicazioni
  4. Motore sincrono
    1. Circuito equivalente monofase
    2. Esempi di morfologie, taglie, applicazioni
      1. A rotore avvolto
      2. A magneti permanenti (sinusoidale, trapezoidale)
  5. Motore in corrente continua (4 ore)
    1. Circuito equivalente
    2. Caratteristica coppia statica - velocità
      1. Eccitazione separata
      2. Eccitazione serie
      3. Magneti permanenti

 

Conversione e azionamenti elettrici

  1. Generalità sulla conversione statica dell’energia elettrica
  2. Cenni sui dispositivi a semiconduttore (tipi, impieghi, frequenza di commutazione, perdite)
  3. Convertitori switching
    1. Convertitori dc-dc (abbassatore, elevatore, abbassatore-elevatore, a ponte)
    2. Invertitori a tensione impressa (monofase, trifase, multilivello)
    3. Modulazione
  4. Convertitori a commutazione naturale
    1. Raddrizzatori a diodi (Ponte monofase, trifase, dodecafase serie e parallelo)
    2. Raddrizzatori controllati, raddrizzatori bidirezionali
    3. Cicloconvertitori, invertitori a corrente impressa e sincroconvertitori
  5. Qualità della conversione: potenza reattiva ed armoniche
  6. Generalità sugli azionamenti elettrici
    1. Quadranti del piano tensione-corrente e coppia-velocità
    2. Frenatura elettrica
    3. Caratteristiche velocità-coppia
  7. Azionamenti con motori in corrente continua
    1. Regolazione di velocità ad eccitazione costante
  8. Azionamenti con motori ad induzione
    1. Regolazione di velocità a flusso costante
    2. Cenni al controllo ad orientamento di campo ed al controllo vettoriale
  9. Azionamenti con motori sincroni
    1. Con invertitore a tensione impressa e con cicloconvertitore
    2. Con invertitore a corrente impressa
  10. Altri azionamenti (con SRM, motori a riluttanza, motori passo-passo)

TESTI/BIBLIOGRAFIA

S. Bertini, S. Savio: Appunti al corso di Macchine elettriche

L. Centurioni: Macchine elettriche – Modulo 1, Note integrative

Fitzgerald, Kingsley Jr., Kusko: Macchine elettriche – Franco Angeli Editore

P. Pozzobon: Appunti al corso di Elettronica di potenza e azionamenti elettrici

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

STEFANO SAVIO (Presidente)

PAOLO POZZOBON (Presidente)

MAURIZIO FRANCO MAZZUCCHELLI

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

Sono previste lezioni frontali ed esercitazioni numeriche in aula, unitamente a prove in laboratorio.

INIZIO LEZIONI

20 febbraio 2017

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Orale

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

L’esame verterà sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali e avrà lo scopo di valutare non soltanto se lo studente ha raggiunto un livello adeguato di conoscenze, ma anche se ha acquisito la capacità di eseguire semplici valutazioni quantitative sui sistemi contenenti azionamenti elettrici. Lo studente dovrà anche dimostrare di avere acquisito la capacità di descrivere gli associati processi elettromeccanici in modo chiaro e con una terminologia corretta.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
08/01/2018 14:30 LA SPEZIA Orale
17/01/2018 09:00 GENOVA Orale Aule DITEN - via Opera Pia 11a
19/01/2018 09:30 LA SPEZIA Orale
31/01/2018 09:00 GENOVA Orale Aule DITEN - via Opera Pia 11a
13/02/2018 09:30 LA SPEZIA Orale
14/02/2018 09:00 GENOVA Orale Aule DITEN - via Opera Pia 11a
27/03/2018 09:30 LA SPEZIA Orale
04/04/2018 14:30 GENOVA Orale Aule DITEN - via Opera Pia 11a
11/05/2018 14:30 LA SPEZIA Orale
13/06/2018 09:00 GENOVA Orale Aule DITEN - via Opera Pia 11a
13/06/2018 09:30 LA SPEZIA Orale
27/06/2018 15:00 LA SPEZIA Orale
04/07/2018 09:00 GENOVA Orale Aule DITEN - via Opera Pia 11a
25/07/2018 09:00 GENOVA Orale Aule DITEN - via Opera Pia 11a
25/07/2018 09:30 LA SPEZIA Orale
12/09/2018 09:00 GENOVA Orale Aule DITEN - via Opera Pia 11a
14/09/2018 09:30 LA SPEZIA Orale