Salta al contenuto principale della pagina

ANALISI MATEMATICA I

CODICE 72290
ANNO ACCADEMICO 2018/2019
CFU 12 cfu al 1° anno di 8715 INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (L-7) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE MAT/05
LINGUA Italiano
SEDE GENOVA (INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE )
PERIODO Annuale
PROPEDEUTICITA
Propedeuticità in uscita
Questo insegnamento è propedeutico per gli insegnamenti:
  • INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE 8715 (coorte 2018/2019)
  • FONDAMENTI DI GEOTECNICA 99062
  • TECNICA DELLE COSTRUZIONI I 72543
  • RAPPRESENTAZIONE DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO 80343
  • INTRODUZIONE ALL'INGEGNERIA DELLE COSTRUZIONI E DEL TERRITORIO 98962
  • INTRODUZIONE ALL'INGEGNERIA AMBIENTALE 98961
  • PIANIFICAZIONE URBANISTICA E SISTEMI DI TRASPORTO 84522
  • SCIENZA DELLE COSTRUZIONI II 66285
  • ANALISI MATEMATICA II 60243
  • COSTRUZIONI IDRAULICHE 80332
  • IDROLOGIA E INFRASTRUTTURE IDRAULICHE URBANE 66097
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

Le lezioni si tengono in lingua italiana.

L'insegnamento e' annuale. Tra il primo ed il secondo ed il secondo semestre vi sara' un periodo di interruzione delle lezioni.

Il primo semestre sara' dedicato allo studio dei limiti ed al calcolo differenziale per le funzioni di una variabile reale, mentre nel secondo semestre si affronteranno il calcolo integrale in una variabile, le funzioni di due variabili ed una prima parte della teoria delle equazioni differenziali.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il modulo intende fornire i fondamenti del calcolo differenziale e del calcolo integrale in una variabile e i primi elementi sulle equazioni differenziali e sulle funzioni di due variabili.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L'insegnamento intende fornire i fondamenti del calcolo differenziale e del calcolo integrale in una variabile e i primi elementi sulle equazioni differenziali e sulle funzioni di due variabili: si tratta di alcuni degli strumenti fondamentali dell'analisi matematica, necessari per una preparazione di base in matematica nonche' per la comprensione di insegnamenti paralleli e successivi.

Risultati di apprendimento attesi:

Comprensione dei concetti e delle dimostrazioni svolte a lezione. Capacita’ di costruire semplici esempi e di saper risolvere esercizi sugli argomenti relativi all'insegnamento, raggiungendo quindi le seguenti capacita' operative: calcolo di limiti e di derivate, studio di funzioni di una variabile, calcolo di integrali indefiniti, definiti ed impropri,  studio di funzioni integrali, studio elementare delle curve di livello delle funzioni di due variabili, risoluzione di semplici equazioni differenziali del primo ordine e di ordine superiore (lineari a coefficienti costanti).

MODALITA' DIDATTICHE

120 ore di lezione frontale.

Modalita' tradizionali: sia le lezioni di teoria che le esercitazioni verranno svolte dai docenti alla lavagna; inoltre sono previste durante l'anno alcune esercitazioni guidate.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Numeri reali, retta orientata, piano cartesiano. Funzioni di una variabile reale. Monotonia. Composizione ed invertibilita' di funzioni. Potenze, esponenziali e logaritmi; funzioni trigonometriche e loro inverse. Estremo superiore ed inferiore. Limiti di funzioni. Limiti di successioni. Infinitesimi ed infiniti. Funzioni continue e loro proprieta'. Derivabilita' e regole di derivazione. Derivate delle funzioni elementari. Segno delle derivate, monotonia e convessita'. Massimi e minimi. Teoremi di Fermat, Rolle e Lagrange. Teoremi di de l’Hopital. Sviluppi di Taylor ed applicazioni allo studio dei punti stazionari. Primitive di una funzione, integrali indefiniti, integrali definiti, teorema fondamentale del calcolo integrale, funzioni integrali, integrali impropri. Funzioni reali di due variabili: dominio, limiti in un punto e all'infinito, continuita', derivate parziali e direzionali, differenziabilita' e piano tangente, massimi e minimi. Equazioni differenziali del primo ordine lineari e a variabili separabili; equazioni differenziali lineari di ordine n a coefficienti costanti.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

O. Caligaris, P. Oliva: Analisi matematica 1, ECIG (1990);

M. Bramanti, C. Pagani, S. Salsa: Analisi Matematica 1, Zanichelli (2008);

T. Zolezzi: Dispense di Analisi Matematica I, edizioni ERSU (anni 90);

P. Marcellini, C. Sbordone: Esercitazioni di matematica, Liguori (1988);

F. Buzzetti, E. Grassini Raffaglio, A. Vasconi: Esercizi di analisi matematica, Masson (1989);

M. Bertsch, R. Dal Passo: Elementi di analisi matematica, Aracne (2000).

M. Baronti, F. De Mari, R. Van der Putten, I. Venturi: Calculus problems, Springer (2016).

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

ADA ARUFFO (Presidente)

MAURIZIO CHICCO (Presidente)

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

120 ore di lezione frontale.

Modalita' tradizionali: sia le lezioni di teoria che le esercitazioni verranno svolte dai docenti alla lavagna; inoltre sono previste durante l'anno alcune esercitazioni guidate.

INIZIO LEZIONI

17/09/2018, i​n accordo con il calendario accademico approvato dal Consiglio di Corsi di Studi.

Orari delle lezioni

ANALISI MATEMATICA I

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L’esame prevede una prova scritta ed una prova orale. La prova orale, per accedere alla quale lo studente dovra' ottenere nella prova scritta una valutazione maggiore o uguale a 10/30, deve essere sostenuta nello stesso appello della prova scritta.

Sono inoltre previste due prove parziali durante l'anno. Gli studenti che sosterranno con esito positivo le prove parziali (ossia ottenendo una media maggiore o uguale a 15/30 ed, in ciascuna di esse, una valutazione maggiore o uguale a 10/30) potranno non svolgere la prova scritta di esame; cio' vale per tutti gli appelli dell'anno accademico e quindi fino all'appello di febbraio incluso.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Nella prova scritta occorre risolvere alcuni esercizi, relativi agli argomenti trattati a lezione. Questo consente di valutare la capacita' degli studenti nel calcolo di limiti, derivate ed integrali delle funzioni di una variabile reale e nello studio di funzioni di una o piu' variabili reali e di equazioni differenziali ordinarie.

La durata della prova e' di due ore ed e' possibile consultare gli appunti ed i libri di testo; le stesse modalita' valgono per ognuna delle due prove parziali.

Durante la prova orale viene discussa la prova scritta e vengono affrontati alcuni aspetti riguardanti la teoria svolta a lezione e/o viene richiesta la soluzione di qualche esercizio, relativo agli argomenti trattati a lezione. Questo consente di accertare la comprensione che gli studenti hanno degli argomenti trattati, le loro conoscenze e le capacita’ di ragionamento acquisite.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
24/01/2019 09:00 GENOVA Orale
27/02/2019 10:00 GENOVA Compitino
12/06/2019 10:00 GENOVA Scritto
19/06/2019 09:00 GENOVA Orale
20/06/2019 09:00 GENOVA Orale
05/07/2019 10:00 GENOVA Scritto
11/07/2019 09:00 GENOVA Orale
12/07/2019 09:00 GENOVA Orale
11/09/2019 10:00 GENOVA Scritto
17/09/2019 09:00 GENOVA Orale
18/09/2019 09:00 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza alle lezioni e' consigliata.

Si consiglia agli studenti di iscriversi ad AulaWeb, per ricevere dai docenti le notizie sull’insegnamento.