Salta al contenuto principale della pagina

IMPIANTI TECNICI

CODICE 60358
ANNO ACCADEMICO 2018/2019
CFU 6 cfu al 2° anno di 8715 INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (L-7) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE ING-IND/11
LINGUA Italiano
SEDE GENOVA (INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE )
PERIODO 2° Semestre
MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

Fare riferimento a quanto definito per il corso "Fisica Tecnica"

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il modulo di Impianti tecnici tratta aspetti ambientali relativi alla trasmissione del calore, principalmente con applicazioni agli edifici e loro impianti; scambiatori di calore; corpi scaldanti; caldaie, trasmittanze dei principali componenti elementari di comune utilizzo nell'edilizia.Condensa superficiale ed interstiziale. Normative di risparmio energetico.

MODALITA' DIDATTICHE

Fare riferimento a quanto definito per il corso "Fisica Tecnica"

PROGRAMMA/CONTENUTO

Scambio termico negli edifici: Bilancio termico per parete trasparente; Bilancio termico per parete opaca. 
Termodinamica dell'aria umida e Psicrometria: Grandezze psicrometriche e loro relazioni; Benessere termo igrometrico: studi di Fanger; La condensazione nelle strutture; Diffusione del vapore, Condensazione superficiale; Condensazione interstiziale: teoria di Glaser; barriere al vapore. 
Impianti di climatizzazione: Condizionamento estivo; Condizionamento invernale; Impianti di riscaldamento tradizionali. 
Elementi di impianti elettrici: Impedenze ( R,L,C) e circuiti semplici; trasformazioni stella triangolo Leggi di Kirchoff; Caduta di tensione in capo ad un conduttore; Rifasamento; potenza attiva, reattiva , apparente; Il motore elettrico ( macchina asincrona), il campo magnetico rotante, funzionamento del motore, avviamento; Legge 37/08. determinazione della corrente di guasto e della resistenza di terra; impianti di terra, protezioni differenziali e magnetotermiche; Parafulmini : verifica di volume autoprotetto; progettazione dei parafulmini a punta o a gabbia. 
 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Fare riferimento a quanto definito per il corso "Fisica Tecnica"

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

DAVIDE BORELLI (Presidente)

CORRADO SCHENONE (Presidente)

PAOLO CAVALLETTI

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

Fare riferimento a quanto definito per il corso "Fisica Tecnica"

INIZIO LEZIONI

20 febbraio

Orari delle lezioni

IMPIANTI TECNICI

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Fare riferimento a quanto definito per il corso "Fisica Tecnica"

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Le modalità di verifica adottate per accertare il raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi consistono nella valutazione condotta in sede di esame, oltreché nella condivisione dei risultati delle esercitazioni condotte durante il corso.

La prova scritta serve a verificare il raggiungimento di un livello adeguato di conoscenza operativa della materia tale da consentire una efficace pratica della disciplina.

Nella prova orale si verifica la comprensione teorica della materia mediante domande relative a diversi argomenti svolti a lezione.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
10/01/2019 14:00 GENOVA Compitino
10/01/2019 14:00 GENOVA Scritto
18/01/2019 09:30 GENOVA Orale
31/01/2019 09:30 GENOVA Orale
08/02/2019 10:00 GENOVA Scritto
14/03/2019 15:00 GENOVA Orale
04/04/2019 17:00 GENOVA Scritto
17/04/2019 15:00 GENOVA Orale
16/05/2019 15:00 GENOVA Orale
06/06/2019 10:00 GENOVA Scritto
13/06/2019 09:30 GENOVA Orale
27/06/2019 09:30 GENOVA Orale
04/07/2019 10:00 GENOVA Scritto
18/07/2019 09:30 GENOVA Orale
25/07/2019 09:30 GENOVA Orale
05/09/2019 10:00 GENOVA Scritto Le prove orali si terranno il 12 settembre alle 9:30 e il 10 ottobre alle 15:00.
12/09/2019 09:30 GENOVA Orale
22/10/2019 15:00 GENOVA Orale
28/10/2019 15:00 GENOVA Orale auala A13
14/11/2019 15:00 GENOVA Orale
05/12/2019 15:00 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

Fare riferimento a quanto definito per il corso "Fisica Tecnica"