Salta al contenuto principale della pagina

ELEMENTI DI IDROLOGIA E METEOROLOGIA APPLICATA

CODICE 61673
ANNO ACCADEMICO 2018/2019
CFU 4 cfu al 3° anno di 8763 SCIENZE GEOLOGICHE (L-34) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE GEO/12
LINGUA Italiano
SEDE GENOVA (SCIENZE GEOLOGICHE )
PERIODO 1° Semestre
PROPEDEUTICITA
Propedeuticità in ingresso
Per sostenere l’esame di questo insegnamento è necessario aver sostenuto i seguenti esami:
  • SCIENZE GEOLOGICHE 8763 (coorte 2016/2017)
  • FISICA SPERIMENTALE 25934
  • FISICA SPERIMENTALE CON APPLICAZIONI AL SISTEMA TERRA 38654
  • GEOMORFOLOGIA 65682
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

L'Idrologia  e la meteorologia rappresentano due aspetti molto importanti nell'ambito delle Scienze Geologiche Applicate. In particolare la corretta valutazione del rischio idrologico di un territorio richiede un'idonea conoscenza dei principali processi che avvengono sia in atmosfera sia all'interno di un bacino idrologico e delle tecniche di misura utili al monitoraggio del territorio in termini di precipitazioni e deflussi.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Obiettivi: acquisire le basi della meteorologia, dell’idrologia e dell’idrologia tecnica con particolare riguardo allo studio della circolazione atmosferica e dei fenomeni meteorologici, alla misura della precipitazione, all’analisi statistica delle variabili idrologiche, al bilancio idrologico, alle misure di livello e di portata e alla propagazione delle piene. Il corso verrà completato con esercitazioni pratiche mirate all’insegnamento delle principali tecniche operative di analisi ed elaborazione di dati idrologici

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso ha come obbiettivi formativi principali i seguenti aspetti:

  • conoscenza dei principali fenomeni che avvengono in atmosfera con particolare riguardo alla formazione delle precipitazioni
  • conoscenza delle principali tecniche di misura per la valutazione e il monitoraggio delle precipitazioni
  • definizione delle caratteristiche principali di un bacino idrologico
  • conoscenza dei principali processi che avvengono all'interno del bacino durante la trasformazione dell'afflusso in deflusso
  • conoscenza delle principali tecniche finalizzate alla corretta valutazione del rischio idraulicoAl

Al termine dell'insegnamento lo studente dovrà conoscere i principali aspetti teorici legati alla meteorologia e alla idrologia, saper descrivere a livello teorico i principali fenomeni che interessano il ciclo dell'acqua e conoscere i metodi e gli strumenti di misura più opportuni da impiegare nelle analisi pratiche più comuni

MODALITA' DIDATTICHE

Lezioni frontali di argomento sia teorico sia pratico

PROGRAMMA/CONTENUTO

L’atmosfera (composizione, bilancio termico, misura della radiazione, distribuzione verticale della temperatura, circolazione dell’aria)

Le precipitazioni (formazione, classificazione, misura, afflusso meteorico ad un bacino,eventi estremi, regimi pluviometrici)

Bacino Idrografico(individuazione, classificazione, tipologie di scorrimento, caratteristiche morfometriche, coefficienti di forma, tempo di corrivazione, cenni di geomorfologia fluviale)

Bilancio idrologico (afflusso, perdite di bacino, deflusso superficiale, evaporazione, evaporimetri, traspirazione, evapotraspirazione, lisimetri e metodi di misura evapotraspirazione, intercettazione, infiltrazione: modelli teorici e metodi di misura)

I deflussi superficiali (misure di livello e di portata, idrometri e idrometrografi, misure di velocità nei corsi d’acqua, calcolo della portata, scala delle portate, elaborazione di base delle osservazioni idrometriche, analisi dell’idrogramma e dell’idrogramma di piena, velocità di deflusso)

La propagazione delle piene (traslazione e laminazione, modelli matematici: equazione di De Saint Venant, stima delle portate di piena, ietogramma di progetto, normativa, fasce fluviali, idrogramma di progetto)

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Appunti distribuiti durante il corso
“Idrologia: il ciclo dell’acqua e i suoi effetti” di Mauro Greppi (Ed: Hoepli)
“Idrologia Tecnica” di Ugo Moisello (Ed: La Goliardica Pavese s.r.l.)

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

GABRIELE FERRETTI (Presidente)

SIMONE BARANI

MARCO CAPELLO

DANIELE SPALLAROSSA

MASSIMO VERDOYA

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

Lezioni frontali di argomento sia teorico sia pratico

INIZIO LEZIONI

Per inizio lezioni ed orari consultare il seguente link:

http://www.distav.unige.it/ccsgeo/orario-lezioni

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Esame orale (domande aperte)

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

L’esame orale permetterà di verificare il livello di conoscenza degli argomenti trattati durante il corso attraverso domande aperte. La valutazione verrà effettuata sulla base delle conoscenze maturate, della qualità dell’esposizione,dell’utilizzo corretto del lessico specialisticoe della la capacità di ragionamento critico

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
22/01/2019 14:30 GENOVA Orale
05/02/2019 14:30 GENOVA Orale
14/06/2019 14:30 GENOVA Orale
28/06/2019 14:30 GENOVA Orale
12/07/2019 14:30 GENOVA Orale
03/09/2019 14:30 GENOVA Orale
17/09/2019 14:30 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

Frequenza facoltativa