Salta al contenuto principale della pagina

LETTERATURA ITALIANA III (LM)

CODICE 65073
ANNO ACCADEMICO 2021/2022
CFU 9 cfu al 1° anno di 9918 LETTERATURE MODERNE E SPETTACOLO (LM-14) GENOVA

6 cfu al 1° anno di 9265 LINGUE E LETTERATURE MODERNE PER I SERVIZI CULTURALI (LM-38) GENOVA

6 cfu al 1° anno di 9265 LINGUE E LETTERATURE MODERNE PER I SERVIZI CULTURALI (LM-37) GENOVA

6 cfu al 2° anno di 9917 SCIENZE STORICHE (LM-84) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE L-FIL-LET/10
LINGUA Italiano
SEDE GENOVA
PERIODO 2° Semestre
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

L’insegnamento, articolato in due sezioni (una per gli studenti che devono ottenere 6 CFU), si concentra su alcuni snodi fondamentali della storia della letteratura italiana tra Cinque e Ottocento.

 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Approfondire autori, testi, generi della letteratura italiana in rapporto al contesto storico in cui si situano e in relazione agli strumenti di analisi testuale di carattere filologico e interpretativo.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L'insegnamento mira ad approfondire le conoscenze nell'ambito della letteratura italiana lungo alcune direttrici fondamentali: la tradizione testuale, la filologia d'autore, il puntuale utilizzo delle fonti bibliografiche, l'esegesi interpretativa, la ricostruzione critico-storiografica. Nello specifico, al termine del percorso didattico, lo studente sarà in grado di applicare autonomamente i contenuti e le metodologie apprese in aula.

Più in specifico:

Conoscenza e capacità di comprensione:

tramite lezioni in aula, letture guidate e discussioni lo studente approfondisce la conoscenza dei principali metodi di analisi critica di un testo letterario e acquisisce la piena capacità di comprendere la letteratura critica su questo genere letterario.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione:

tramite l’analisi autonoma di testi originali o in traduzione, lo studente è in grado di applicare le conoscenze analitiche acquisite, in modo da cogliere sia gli aspetti strutturali del testo analizzato, sia i rapporti del testo con il contesto storico culturale in cui è stato prodotto.

Autonomia di giudizio:

tramite l’esposizione orale di analisi di testi specifici lo studente è in grado di comprendere, discutere criticamente ed esporre le peculiarità del testo.

Abilità comunicative:

l’esposizione orale permette di sviluppare la capacità di presentare i risultati dell’analisi in modo efficace e conciso; di esprimere i concetti appresi con linguaggio appropriato e di sostenere una discussione in merito agli argomenti trattati.

Capacità di apprendimento:

le attività descritte consentono allo studente di acquisire gli strumenti metodologici per proseguire gli studi e affrontare, alla fine del percorso, l’inserimento nel mondo del lavoro.

PREREQUISITI

Agli studenti che accedono all'insegnamento si richiede una discreta conoscenza di autori e opere della letteratura italiana dal Cinquecento all'Ottocento.

MODALITA' DIDATTICHE

Salvo diverse indicazioni dovute all’evoluzione della situazione sanitaria, le lezioni si svolgeranno in modalità tradizionale (presenziale); tuttavia, in base anche alle esigenze generali del corso di laurea, l’attività didattica (o solo una parte di essa) potrebbe essere svolta a distanza sulla piattaforma Teams (team “LETTERATURA ITALIANA III corso 2021-2022, codice di accesso a260009).

È del resto possibile che il corso sia svolto in modalità mista (a distanza e in presenza). Informazioni più precise saranno comunicate agli studenti anche attraverso la pagina del corso di AULAWEB

PROGRAMMA/CONTENUTO

PER GLI STUDENTI CHE DEVONO OTTENERE 9 CFU

  1. Letture dalla Secchia rapita di Alessandro Tassoni
  2. Poesia e teatro nella stagione della guerra dei Sette anni.     Sono previste, tra l'altro, letture, da Carlo Goldoni, Giuseppe Parini, Pietro Metastasio.
  3. Dalla letteratura sepolcrale alla “fine” solitaria del personaggio borghese: immagine e ideologia della morte nella letteratura sette-ottocentesca Sono previste, tra l’altro, letture da: Alfonso Varano, Giuseppe Parini, Vittorio Alfieri, Ugo Foscolo, Alessandro Manzoni, Carlo Dossi, Giovanni Verga.

 

PER GLI STUDENTI CHE DEVONO OTTENERE 6 CFU

  1. Poesia e teatro nella stagione della guerra dei Sette anni Sono previste, tra l'altro, letture, da Carlo Goldoni, Giuseppe Parini, Pietro Metastasio.
  2. Dalla letteratura sepolcrale alla “fine” solitaria del personaggio borghese: immagine e ideologia della morte nella letteratura sette-ottocentesca Sono previste, tra l’altro, letture da: Alfonso Varano, Giuseppe Parini, Vittorio Alfieri, Ugo Foscolo, Alessandro Manzoni, Carlo Dossi, Giovanni Verga.

 

N.B.: Per gli studenti che devo ottenere 6 CFU le lezioni inizieranno dopo la conclusione del modulo 1 del programma relativo a 9 CFU.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Bibliografia per i frequentanti

IMPORTANTE: Tutti i testi e i documenti presentati a lezione e messi a disposizione degli studenti su AULA WEB (ed eventualmente anche sulla piattaforma teams) fanno parte integrante della bibliografia.

Inoltre:

Per la parte 1) (solo per 9 CFU)

Letture della Secchia rapita, a cura di Davide Conrieri e Paquale Guaragnella, Lecce, Argo, 2016 (durante le lezioni verranno precisati i saggi da studiare).

 

Per la parte 2) (comune a tutti)

Carlo Goldoni, La guerra, a cura di B. Danna, introduzione di Luigi Squarzina, Venezia, Marsilio, 1999.

 

Duccio Tongiorgi, «Fan dunque guerra ancora i poeti?». Versi per la Guerra dei Sette anni, ««Diciottesimo Secolo», anno I, 2016, pp. 169-191. Consultabile anche on line:

https://www.academia.edu/28200385/_Fan_dunque_guerra_ancora_i_poeti_Versi_per_la_Guerra_dei_Sette_anni).

 

Per la parte 3) (comune a tutti)

Stefania Buccini, Sentimento della morte. Dal barocco al declino dei lumi, Ravenna, Longo, 2000

 

Donatella Martinelli, Alberi e fiori sui sepolcri (e altri motivi della polemica foscoliana sull’editto di Saint-Cloud), in Dei Sepolcri di Ugo Foscolo, a cura di Gennaro Barbarisi e William Spaggiari, Milano, Cisalpino, 2006, tomo I, pp. 173-198

 

Romano Luperini, Un tema: il viaggio, la morte e L’allegoria di Gesualdo, in Idem, Verga moderno, Bari, Laterza, 2005, pp. 145-180

 

Bibliografia per gli studenti non frequentanti

Gli studenti non frequentanti sono tenuti a contattare il docente (duccio.tongiorgi@unige.it) e a concordare un programma specifico.

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

DUCCIO TONGIORGI (Presidente)

GIORDANO RODDA

LUCA BELTRAMI (Supplente)

LEZIONI

INIZIO LEZIONI

MARTEDI 22 FEBBRAIO ore 15-17

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Esame orale.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti affrontati a lezione, o sulla lettura autonoma dei testi previsti in bibliografia, e ha lo scopo di valutare la capacità di contestualizzare da un punto di vista storico-culturale un brano letterario, di illustrarne le caratteristiche metrico-stilistiche, di istituire collegamenti, di esprimere i concetti appresi con linguaggio appropriato e di sostenere una discussione in merito agli argomenti trattati.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
14/12/2021 09:30 GENOVA Orale
25/01/2022 09:30 GENOVA Orale
09/02/2022 09:30 GENOVA Orale
11/05/2022 09:30 GENOVA Orale
31/05/2022 09:30 GENOVA Orale
21/06/2022 09:30 GENOVA Orale
05/07/2022 09:30 GENOVA Orale
13/09/2022 09:30 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

Tutti gli studenti sono tenuti ad iscriversi ad AulaWeb.