Salta al contenuto principale della pagina

LETTERATURA TEATRALE ITALIANA

CODICE 84334
ANNO ACCADEMICO 2021/2022
CFU
  • 9 cfu al 2° anno di 8457 LETTERE (L-10) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE L-FIL-LET/10
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    Disciplina di natura ibrida, la letteratura teatrale guarda a tutte le possibili interferenze fra letteratura e teatro che si incrocino sulla pagina scritta. Letteratura di testi alla soglia della scena, di testi che si offrono alla lettura individuale capace di immaginazione. Necessita di un'autonoma metodologia di lettura e di analisi rispetto sia all'analisi dello spettacolo sia  rispetto all'analisi proposta in seno alla letteratura italiana.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Disciplina di natura ibrida e meticcia, e come tale potenzialmente dotata d’ambigua bellezza e quindi di fascino, pur se costituzionalmente priva di un autonomo statuto scientifico e metodologico, guarda a tutte le possibili interferenze fra letteratura e teatro. Rivolta agli studenti del secondo anno del curriculum di spettacolo, ha per obbiettivo principale di introdurre alla conoscenza dei testi letterari (scritti e orali) che, dalle Origini al Novecento ed oltre, han dato un contributo fondamentale alla storia del Teatro e allo Spettacolo: la capacità di leggere e analizzare il “testo drammatico”, presenza effimera ma anche depositaria di una volontà d’autore (quando essa esista) e di una tradizione è quanto l’insegnamento di prefigge di consegnare agli studenti.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    conoscere le specificità del linguaggio teatrale e dei testi drammatici;

    - leggere e analizzare un testo drammatico;

    conoscere i lineamenti della storia del testo teatrale dal Quattrocento al Novecento;

    Alla fine del corso lo studente dovrà:

    - riconoscere le specificità del testo teatrale

    - essere in grado di leggere autonomamente e criticamente un testo teatrale.

    - conoscere le linee storiografiche del testo drammatico nella sua evoluzione nel tempo

     

    A tali fini l'insegnamento sceglierà periodi storici e testi esemplari della storia della letteratura teatrale italiana con lo scopo di: vagliare le componenti teoriche della scrittura drammatica; leggere i testi in classe per riscontrare le strategie di scrittura; interpretare i testi medesimi.

    PREREQUISITI

    Buona conoscenza della storia della letteratura italiana e della storia del teatro e dello spettacolo.

    MODALITA' DIDATTICHE

    Le modalità didattiche dipendono dalle decisioni di Ateneo, di Dipartimento e del Corso di Studi. Si auspica in presenza con possibilità di trasmissione a distanza. Registrazioni delle lezioni possibili.

    Questo insegnamento si avvale delle prerogative della didattica innovativa.

     

     

     

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    1) Il testo teatrale: specificità formali, linguistiche, strutturali. Come analizzarlo: produzione di una scheda di analisi 

    2) La storia del testo teatrale tra la fine del Cinquecento e del Seicento.  Sei testi fondamentali come casi di studio: Torquato Tasso, Aminta; Battista Guarini, Il pastor fido; Giovan Battista Andreini, Amor nello specchio; una tra Federico della Valle, Iudit, Prospero Bonarelli, Il Solimano, una commedia di Giacinto Andrea Cicognini, un esempio di testo da "recitarsi cantando". Letture propedeutiche: Aristotele, Poetica e Orazio, Ars poetica, Angelo Ingegneri, Della poesia rappresentativa ecc. 

    3) In occasione del primo centenario della nascita: Pier Paolo Pasolini, Teatro. 

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Punti 1 e 2: Simona Morando, Testi teatrali, in Il testo letterario, a cura di Emilio Russo, Roma, Carocci, 2020; dispense sul testo drammatico e sulla sua storia a cura della docente su aulaweb; edizioni tascabili dei testi teatrali in programma (su aulaweb un file indicherà le edizioni più comuni). Alcuni testi teatrali saranno resi disponibili su aulaweb. Format della scheda di analisi elaborata e condivisa in classe. 

    Punto 3: Pier Paolo Pasolini, Teatro, vol 1 e 2, Milano, Garzanti, 2016-2019. Stefano Casi, I teatri di Pasolini, Bologna, CUE Press, 2019.  

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    SIMONA MORANDO (Presidente)

    EMANUELA CHICHIRICCO'

    FRANCESCA COLOMBI (Supplente)

    FRANCESCO VALESE (Supplente)

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    14 Febbraio 2022 ore 15 in presenza e su Teams CODICE 

    tuwxc5r

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L'esame si svolgerà in forma scritta e orale: la scheda di analisi (non obbligatoria ma caldamente raccomandata) va consegnata secondo tempi concordati prima dell'esame orale. 

    L'analisi condotta sui testi in programma serve a verificare l'acquisizione del metodo di analisi del testo drammatico e la corretta comprensione del testo medesimo.

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    scheda di analisi di un testo drammatico da consegnare alla docente secondo i termini concordati su aulaweb per quel che concerne il programma su testo drammatico, linguaggio e testi esemplari tra il Cinquecento e il Seicento.

    colloquio orale con testi alla mano per quel che riguarda Pasolini.

    griglia di valutazione condivisa con la classe

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note
    14/12/2021 09:00 GENOVA Orale
    21/01/2022 09:00 GENOVA Orale
    04/02/2022 09:00 GENOVA Orale
    13/05/2022 14:00 GENOVA Orale L'appello del 13 maggio ore 14 di Letteratura teatrale è riservato ai soli laureandi che dovranno scrivere alla docente dimostrando di essere tali.
    30/05/2022 09:00 GENOVA Orale
    10/06/2022 09:00 GENOVA Orale
    01/07/2022 09:00 GENOVA Orale
    15/07/2022 09:00 GENOVA Orale
    12/09/2022 09:00 GENOVA Orale