Salta al contenuto principale della pagina

METODOLOGIA DEL GIOCO E DELL'ANIMAZIONE

CODICE 67676
ANNO ACCADEMICO 2021/2022
CFU 6 cfu al 2° anno di 10841 SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE (L-19) GENOVA

4 cfu al 3° anno di 9322 SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA (LM-85 bis) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE M-PED/03
LINGUA Italiano
SEDE GENOVA (SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE )
PERIODO 2° Semestre
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

Il corso si svolge nel II semestre. E' orientato a sviluppare la capacità di:

  • comprendere ed interpretare i significati, le forme e le funzioni dell'animazione e del gioco
  • inventare ed organizzare attività animativi e giochi per diverse fasce di età e contesti: nidi, scuole dell'infanzia, scuola primaria, territorio, outdoor 
  • progettare, organizzare e valutare interventi didattici basati sull'animazione e sul gioco

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Alla fine del corso gli studenti dovrebbero essere in grado di: 1. pianificare attività ludiche da proporre ai bambini per la fascia 0 - 3 anni; 2. scegliere i giochi più adeguati per favorire il raggiungimento degli obiettivi educativi prescelti; 4. proporre e condurre giochi ai bambini in modo appropriato; 5. valutare le attività di gioco con i bambini e con i pari. 6. inquadrare il gioco nella prospettiva evolutiva, antropologica, psicoanalitica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine del corso lo studente deve essere in grado di:

  1. esplorare i significati, le forme e le funzioni delle attività animative e del gioco;
  2. conoscere le principali teorie sull'animazione e il gioco e le tipologie di attività animative e di giochi;
  3. inventare e organizzare diverse tipologie di attività animative e giochi;
  4. progettare, organizzare e valutare attività didattiche basate sull'animazione e il gioco in diversi contesti: nidi, scuole dell'infanzia, scuole primarie, territorio, outdoor.

In particolare:

per la SCUOLA PRIMARIA

  • progettare, organizzare e valutare attività didattiche basate sull'animazione e il gioco nella scuola primaria, collegate alle discipline e/o obiettivi e competenze trasversali
  • progettare attività di game-based learning

SCUOLA DELL'INFANZIA

  • progettare, organizzare e valutare attività didattiche basate sull'animazione e il gioco nella scuola dell'infanzia
  • progettare attività di play-based learning

MODALITA' DIDATTICHE

Verranno attuate diverse modalità di lezione:

- lezioni informative sulle principali teorie educative

- discussioni in gruppo sui concetti presi in esame

- lavori di gruppo in presenza e in rete

- simulazioni in aula di situazioni didattiche

- soluzione di problemi educativi e didattici

 

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso intende perseguire i seguenti obiettivi specifici:

  • conoscere ed analizzare le teorie animative, le teorie sul gioco e le tipologie di giochi

  • sviluppare la capacità di esplorare i significati, le forme e le funzioni delle attività animative e del gioco

  • sviluppare la capacità di costruire percorsi/progetti educativi animativi/ludici

  • saper organizzare ambienti di apprendimento animativi/ludici

  • saper inventare e organizzare diverse tipologie di attività animative/giochi;
  • saper progettare, organizzare e valutare attività didattiche basate sul gioco in diversi contesti: nidi, scuole dell'infanzia, scuole primaria, territorio, outdoor.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

PER I FREQUENTANTI che sono iscritti all'indirizzo EDUCATORE DEI SERVIZI EDUCATIVI PER L'INFANZIA

Testo di studio principale

Lo studente deve scegliere UNO dei seguenti testi:

  • Braga P., Morgandi T. (2021), Giocare al nido e nella scuola dell'infanzia, Carocci, Roma
  • Baumgartner E. (2020), Il gioco dei bambini, Carocci, Roma

Oltre al testo di studio principale, lo studente deve scegliere UNO dei seguenti volumi:

  • Cartacci F. (2013), Movimento e gioco al nido. Erickson, Trento
  • CARDO C., VILA B., VEGA S. (2016), Giochi e esperimenti al nido. Attività di manipolazione, esplorazione e scoperta, Erickson, Trento
  • CAPPELLETTI A.R. (2018), Disegno e narrazione al nido. Spunti di riflessione, esperienze e attività, Erickson, Trento
  • Volpi A. (2008), Il gioco è una cosa seria. Costruire giocattoli per esprimersi e comunicare, Carocci, Roma

Inoltre, dovranno essere studiati:

  • Articoli e materiali caricati sulla piattaforma

PER I FREQUENTANTI che sono iscritti a SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Testo di studio principale

Lo studente deve scegliere UNO dei seguenti testi:

  • Braga P., Morgandi T. (2021), Giocare al nido e nella scuola dell'infanzia, Carocci, Roma
  • De Rossi M. (2018), Didattica dell’animazione. Contesti, metodi, tecniche, Carocci, Roma

Oltre al testo di studio principale, lo studente deve scegliere UNO dei seguenti volumi:

  • Staccioli G. (2019), Giocare a imparare. Per una scuola di-vertente, Giunti, Milano
  • Staccioli G. (2019), Crescere con il gioco. Percorsi e attività di movimento dall'infanzia alla primaria, Giunti, MIlano
  • Ligabue A. (2020) Didattica ludica. Competenze in gioco, Erckson, Trento
  • Cartacci F. (2013), Movimento e gioco al nido. Erickson, Trento
  • CARDO C., VILA B., VEGA S. (2016), Giochi e esperimenti al nido. Attività di manipolazione, esplorazione e scoperta, Erickson, Trento
  • CAPPELLETTI A.R. (2018), Disegno e narrazione al nido. Spunti di riflessione, esperienze e attività, Erickson, Trento
  • Volpi A. (2008), Il gioco è una cosa seria. Costruire giocattoli per esprimersi e comunicare, Carocci, Roma

Inoltre, dovranno essere studiati:

  • Articoli e materiali caricati sulla piattaforma

PER I FREQUENTANTI che sono iscritti agli indirizzi EDUCAZIONE E SICUREZZA SOCIALE oppure SCIENZE DELL'EDUCAZIONE oppure STUDENTI DELLE LAUREE MAGISTRALI oppure STUDENTI DI ALTRI CORSI NON INDICATI IN PRECEDENZA

Testo di studio principale

Lo studente deve scegliere UNO dei seguenti testi:

  • Braga P., Morgandi T. (2021), Giocare al nido e nella scuola dell'infanzia, Carocci, Roma
  • Baumgartner E. (2020), Il gioco dei bambini, Carocci, Roma
  • De Rossi M. (2018), Didattica dell’animazione. Contesti, metodi, tecniche, Carocci, Roma

Oltre al testo di studio principale, lo studente deve scegliere UNO dei seguenti volumi:

  • Staccioli G. (2019), Giocare a imparare. Per una scuola di-vertente, Giunti, Milano
  • Staccioli G. (2019), Crescere con il gioco. Percorsi e attività di movimento dall'infanzia alla primaria, Giunti, MIlano
  • Ligabue A. (2020) Didattica ludica. Competenze in gioco, Erckson, Trento
  • Cartacci F. (2013), Movimento e gioco al nido. Erickson, Trento
  • CARDO C., VILA B., VEGA S. (2016), Giochi e esperimenti al nido. Attività di manipolazione, esplorazione e scoperta, Erickson, Trento
  • CAPPELLETTI A.R. (2018), Disegno e narrazione al nido. Spunti di riflessione, esperienze e attività, Erickson, Trento
  • Volpi A. (2008), Il gioco è una cosa seria. Costruire giocattoli per esprimersi e comunicare, Carocci, Roma

Inoltre, dovranno essere studiati:

  • Articoli e materiali caricati sulla piattaforma

PER I NON FREQUENTANTI che sono iscritti all'indirizzo EDUCATORE DEI SERVIZI EDUCATIVI PER L'INFANZIA

Testo di studio principale

Lo studente deve studiare i seguenti DUE testi:

  • Braga P., Morgandi T. (2021), Giocare al nido e nella scuola dell'infanzia, Carocci, Roma
  • Baumgartner E. (2020), Il gioco dei bambini, Carocci, Roma

Oltre ai testi di studio principali, lo studente deve scegliere UNO dei seguenti volumi:

  • Cartacci F., (2013), Movimento e gioco al nido. Erickson, Trento
  • CARDO C., VILA B., VEGA S. (2016), Giochi e esperimenti al nido. Attività di manipolazione, esplorazione e scoperta, Erickson, Trento
  • CAPPELLETTI A.R. (2018), Disegno e narrazione al nido. Spunti di riflessione, esperienze e attività, Erickson, Trento
  • Volpi A. (2008), Il gioco è una cosa seria. Costruire giocattoli per esprimersi e comunicare, Carocci, Roma

Inoltre, dovranno essere studiati:

  • Articoli e materiali caricati sulla piattaforma

PER I NON FREQUENTANTI che sono iscritti a SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Testo di studio principale

Lo studente deve scegliere DUE dei seguenti testi:

  • Braga P., Morgandi T. (2021), Giocare al nido e nella scuola dell'infanzia, Carocci, Roma
  • Baumgartner E. (2020), Il gioco dei bambini, Carocci, Roma
  • De Rossi M. (2018), Didattica dell’animazione. Contesti, metodi, tecniche, Carocci, Roma

Oltre ai testi di studio principali, lo studente deve scegliere UNO dei seguenti volumi:

  • Staccioli G. (2019), Giocare a imparare. Per una scuola di-vertente, Giunti, Milano
  • Staccioli G. (2019), Crescere con il gioco. Percorsi e attività di movimento dall'infanzia alla primaria, Giunti, MIlano
  • Ligabue A. (2020) Didattica ludica. Competenze in gioco, Erckson, Trento
  • Cartacci F. (2013), Movimento e gioco al nido. Erickson, Trento
  • CARDO C., VILA B., VEGA S. (2016), Giochi e esperimenti al nido. Attività di manipolazione, esplorazione e scoperta, Erickson, Trento
  • CAPPELLETTI A.R. (2018), Disegno e narrazione al nido. Spunti di riflessione, esperienze e attività, Erickson, Trento
  • Volpi A. (2008), Il gioco è una cosa seria. Costruire giocattoli per esprimersi e comunicare, Carocci, Roma

Inoltre, dovranno essere studiati:

  • Articoli e materiali caricati sulla piattaforma

PER I NON FREQUENTANTI che sono iscritti agli indirizzi EDUCAZIONE E SICUREZZA SOCIALE oppure SCIENZE DELL'EDUCAZIONE oppure STUDENTI DELLE LAUREE MAGISTRALI oppure STUDENTI DI ALTRI CORSI NON INDICATI IN PRECEDENZA

Testo di studio principale

Lo studente deve scegliere DUE dei seguenti testi:

  • Braga P., Morgandi T. (2021), Giocare al nido e nella scuola dell'infanzia, Carocci, Roma
  • Baumgartner E. (2020), Il gioco dei bambini, Carocci, Roma
  • De Rossi M. (2018), Didattica dell’animazione. Contesti, metodi, tecniche, Carocci, Roma

Oltre ai testi di studio principali, lo studente deve scegliere UNO dei seguenti volumi:

  • Staccioli G. (2019), Giocare a imparare. Per una scuola di-vertente, Giunti, Milano
  • Staccioli G. (2019), Crescere con il gioco. Percorsi e attività di movimento dall'infanzia alla primaria, Giunti, MIlano
  • Ligabue A. (2020) Didattica ludica. Competenze in gioco, Erckson, Trento
  • Cartacci F. (2013), Movimento e gioco al nido. Erickson, Trento
  • CARDO C., VILA B., VEGA S. (2016), Giochi e esperimenti al nido. Attività di manipolazione, esplorazione e scoperta, Erickson, Trento
  • CAPPELLETTI A.R. (2018), Disegno e narrazione al nido. Spunti di riflessione, esperienze e attività, Erickson, Trento
  • Volpi A. (2008), Il gioco è una cosa seria. Costruire giocattoli per esprimersi e comunicare, Carocci, Roma

Inoltre, dovranno essere studiati:

  • Articoli e materiali caricati sulla piattaforma

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

DAVIDE PARMIGIANI (Presidente)

ANDREA TRAVERSO

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

Verranno attuate diverse modalità di lezione:

- lezioni informative sulle principali teorie educative

- discussioni in gruppo sui concetti presi in esame

- lavori di gruppo in presenza e in rete

- simulazioni in aula di situazioni didattiche

- soluzione di problemi educativi e didattici

 

 

INIZIO LEZIONI

Il calendario dettagliato del corso sarà caricato sul portale dell'e-learning AulaWeb (raggiungibile dal sito di Ateneo o all'indirizzo: http://www.aulaweb.unige.it/). Si invitano tutti gli studenti a consultare periodicamente la pagina di questo insegnamento per verificare eventuali cambiamenti e/o spostamenti delle lezioni. Informazioni e comunicati che si rendano necessari nel corso dell'a.a. saranno comunicati su AULAWEB.

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Per gli STUDENTI FREQUENTANTI sono previste prove in itinere sui testi e sugli argomenti/materiali consultati e/o prodotti a lezione (articoli e materiali caricati su AULAWEB). 

Per gli STUDENTI NON FREQUENTANTI è prevista una prova scritta; inoltre, per gli studenti non frequentanti di SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA, sono previste attività sostitutive della frequenza con elaborati su tematiche indicate dal docente

Si consigliano gli studenti con certificazione di DSA (Disturbi Specifici dell'Apprendimento), di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare il docente (http://ricevimentoparmigiani.blogspot.it/) all’inizio del corso per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi.

Per gli studenti internazionali sono disponibili, a richiesta, testi e articoli in lingua inglese. L'esame potrà essere sostenuto, nelle modalità previste, in lingua inglese

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Le due prove di esame sono finalizzate alla valutazione delle seguenti competenze:

  1. conoscere ed analizzare le teorie sul gioco e le tipologie di giochi
  2. sviluppare la capacità di esplorare i significati, le forme e le funzioni del gioco
  3. sviluppare la capacità di costruire percorsi/progetti educativi ludici
  4. saper organizzare ambienti di apprendimento ludici
  5. saper inventare e organizzare diverse tipologie di giochi;
  6. saper progettare, organizzare e valutare attività didattiche basate sul gioco in diversi contesti, in particolare nei servizi alla prima infanzia.

La prova relativa alle competenze 1. e 2. sarà una prova scritta non strutturata a domande aperte

La prova relativa alle competenze 3., 4., 5. e 6. sarà una prova pratica semistrutturata a distanza in cui lo studente deve elaborare una o più attività didattiche ludiche

 

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
10/01/2022 14:00 GENOVA Scritto Per comunicare al docente, specificità e particolarità del vostro esame, vi chiedo la cortesia di cliccare e seguire le istruzioni indicate al seguente https://drive.google.com/file/d/1LJ-UcDhL8C6TobNvvh2pvFMxfF62P9DS/view?usp=sharing
10/01/2022 15:00 GENOVA registrazione
24/01/2022 14:00 GENOVA Scritto Per comunicare al docente, specificità e particolarità del vostro esame, vi chiedo la cortesia di cliccare e seguire le istruzioni indicate al seguente https://drive.google.com/file/d/1LJ-UcDhL8C6TobNvvh2pvFMxfF62P9DS/view?usp=sharing
24/01/2022 15:00 GENOVA registrazione
07/02/2022 14:00 GENOVA Scritto Per comunicare al docente, specificità e particolarità del vostro esame, vi chiedo la cortesia di cliccare e seguire le istruzioni indicate al seguente https://drive.google.com/file/d/1LJ-UcDhL8C6TobNvvh2pvFMxfF62P9DS/view?usp=sharing
07/02/2022 15:00 GENOVA registrazione
16/05/2022 14:00 GENOVA Scritto Per comunicare al docente, specificità e particolarità del vostro esame, vi chiedo la cortesia di cliccare e seguire le istruzioni indicate al seguente https://drive.google.com/file/d/1LJ-UcDhL8C6TobNvvh2pvFMxfF62P9DS/view?usp=sharing
16/05/2022 15:00 GENOVA registrazione
30/05/2022 14:00 GENOVA Scritto Per comunicare al docente, specificità e particolarità del vostro esame, vi chiedo la cortesia di cliccare e seguire le istruzioni indicate al seguente https://drive.google.com/file/d/1LJ-UcDhL8C6TobNvvh2pvFMxfF62P9DS/view?usp=sharing
30/05/2022 15:00 GENOVA registrazione
13/06/2022 14:00 GENOVA Scritto Per comunicare al docente, specificità e particolarità del vostro esame, vi chiedo la cortesia di cliccare e seguire le istruzioni indicate al seguente https://drive.google.com/file/d/1LJ-UcDhL8C6TobNvvh2pvFMxfF62P9DS/view?usp=sharing
13/06/2022 15:00 GENOVA registrazione
27/06/2022 14:00 GENOVA Scritto Per comunicare al docente, specificità e particolarità del vostro esame, vi chiedo la cortesia di cliccare e seguire le istruzioni indicate al seguente https://drive.google.com/file/d/1LJ-UcDhL8C6TobNvvh2pvFMxfF62P9DS/view?usp=sharing
27/06/2022 15:00 GENOVA registrazione
05/09/2022 14:00 GENOVA Scritto Per comunicare al docente, specificità e particolarità del vostro esame, vi chiedo la cortesia di cliccare e seguire le istruzioni indicate al seguente https://drive.google.com/file/d/1LJ-UcDhL8C6TobNvvh2pvFMxfF62P9DS/view?usp=sharing
05/09/2022 15:00 GENOVA registrazione

ALTRE INFORMAZIONI

Gli studenti di SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA sono ritenuti frequentanti se frequentano almeno il 65% delle lezioni.

Tutti gli altri studenti di sono ritenuti frequentanti se frequentano almeno il 60% delle lezioni.